La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Vantaggi Del Piano Di Cottura

Vantaggi del piano di cottura

Se la tua cucina è compatta, dove ogni millimetro vale oro e stai pensando di cambiare la tua stufa, una buona opzione è usare un piano di cottura.

Sono quelle stufe sottili, spesso viste nelle cucine degli spettacoli televisivi.

Se hai domande sul fatto che sia davvero in grado di soddisfare le tue esigenze, consulta alcuni suggerimenti sul tipo di finitura, alimentazione e tecnologie che possiedono.

Caratteristiche del piano di cottura

I piani cottura sono fornelli senza forno che possono essere installati su qualsiasi superficie piana come il piano di lavoro della cucina.

Fornelli elettrici

Perché hanno una forma più compatta, sono grandi per chi ha bisogno di risparmiare spazio.

Perché sono separati dal forno, piani cottura o forni separati possono essere installati dove pratico in cucina, eliminando la necessità di abbassare quando alcuni cibi sono in cottura.

Lo spazio sotto il bancone non è perso come con le stufe tradizionali.

Già alcune persone vedono la mancanza del forno come uno svantaggio, perché a volte questo finisce per costringere l'acquisto di questo apparecchio separatamente.

Poiché i piani di cottura normalmente installati sono incorporati in un mobile, non è necessario pulire i lati come nelle tradizionali stufe: ciò impedisce il "trascinamento" da un lato all'altro.

Materiali Cooktops

Oggi nel mercato ci sono piani cottura realizzati con materiali diversi.

Uno è vetro-ceramica, che è un materiale ceramico costituito da microcristalli sottoponendo il vetro ordinario a temperature estremamente elevate. Di solito questo modello non ha griglie e i bruciatori sono sotto la superficie ceramica.

È più facile da pulire e dispone di controlli digitali.

Per coloro a cui piace qualcosa di tradizionale, ci sono piani cottura in acciaio inossidabile. Questi sono molto simili alle stufe esistenti sul mercato, entrambi con griglie e bruciatori nello stesso formato.

Ci sono quelli fatti di vetro, che hanno bruciatori esterni, come le tradizionali stufe, ma offrono una grande facilità di pulizia, e danno un tocco più moderno alla cucina.

Tipo di alimentazione possibile sul piano di cottura

Fornelli elettrici

Oltre ai diversi materiali, i piani cottura dispongono di opzioni di alimentazione per il loro funzionamento.

Il modello più venduto è il gas, che funziona allo stesso modo di una normale stufa, utilizzando gas di petrolio liquefatto (GPL) o un contenitore, quindi non permettendo così tanta mobilità.

Uno dei suoi vantaggi è che è possibile utilizzare diversi tipi di pentole, come ceramica e acciaio inossidabile.

L'elettrico non richiede l'uso di gas, il che è un vantaggio, poiché estingue il rischio di perdite.

Trasforma l'elettricità in calore affinché i bruciatori funzionino, dando la possibilità di essere utilizzato ovunque che abbia l'elettricità.

Lo svantaggio è che se manchi di energia non funziona perché non hai altro alimentatore.

Tra tutti, il più moderno è il piano cottura a induzione.

L'apparecchio funziona attraverso l'elettricità, ma a differenza dell'elettrico, riscalda solo a diretto contatto con i vasi, dove le onde elettromagnetiche sono generate per produrre calore.

In questo caso sono necessari utensili speciali con base magnetica.

Il vantaggio è che riscalda e cuoce il cibo più velocemente e si raffredda non appena la pentola viene rimossa, offrendo ad esempio minori rischi per i bambini.

Attenzione per l'installazione del piano di cottura

Per installarlo è necessario disporre di un ripiano in granito su misura o in legno rivestito con formica.

Un altro punto da osservare bene è che, secondo il modello, ci sono distanze da rispettare tra l'apparecchio e la base del cellulare.

Queste informazioni sono di solito fornite nel manuale di installazione allegato.

Editoriale Video: Piano cottura a gas o induzione?