La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Arborizzazione In Portogallo

I lusitani hanno piantato, sabato scorso, 90.000 alberi

Arborizzazione in Portogallo: hanno

Florestar Portugal è un progetto che ha mirato alla fondazione di questo numero di essenze autoctone in circa cento comuni portoghesi. Il ministro dell'Agricoltura, Assunção Cristas, ha aiutato e piantato un albero a Sintra, una città nella regione di Lisbona, mettendo in evidenza la dedizione della società. Carlos Evaristo, dell'Associazione di Hands to Work Portugal (AMO Portugal), un'alleanza che raggruppa più di 10.000 volontari, ha evidenziato l'utilità di piantare vicino a un migliaio di alberi autoctoni in ogni comune, recuperando parte dello spazio perso rispetto agli eucalipti relativamente recenti e in coincidenza con l'installazione e la crescita dell'industria della carta. Anche così, Evaristo ritiene che il numero sia ancora scarso. Si sono anche mobilitati poco più di due anni fa, sradicando le discariche illegali che hanno provocato 100 milioni di tonnellate di tutti i tipi di detriti. Le piantine sono state fornite da vivai statali.

Arborizzazione in Portogallo: piantato

Asunción Creste, piante arboree nel cortile della Queen's School

Mi chiedo: hanno trovato 90.000 piccoli alberi? Se consideriamo che questo paese, situato nella penisola iberica, ha un'estensione di 92.090 km², i portoghesi hanno piantato quasi una variazione per chilometro quadrato, uno per ogni gruppo di circa 115 abitanti, che già gode di una delle più grandi aree forestali d'Europa, pari al 38% del territorio nazionale. Non male se paragonato al Brasile che, proporzionalmente, avrebbe dovuto introdurre l'insediamento di oltre 8 milioni, a causa delle dimensioni del suo territorio.

Arborizzazione in Portogallo: hanno

L'85% delle foreste del Portogallo è di proprietà privata, molto ben gestito, il 3% è di proprietà del governo e il 12% delle comunità locali. Le aree protette comprendono un parco nazionale, tredici parchi naturali, nove riserve naturali, cinque monumenti naturali e sei paesaggi protetti, per la loro importanza estetica e paesaggistica che comprende: pini, ulivi, castagni, querce da sughero, corbezzoli, querce, carrubi, agrifoglio, tasso, azereiros, salici, pioppi, ontani, olmi, banane e cenere.

Il Brasile, la sesta economia mondiale, ha bisogno di guardare alla salvaguardia dell'ambiente e magari acquisire conoscenze ecologiche con coloro che sono passati dalla 34a alla 37a posizione, ma che preservano la qualità della vita con grande finezza.

Editoriale Video:


Menu