La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Come Disidratare Timo E Rosmarino

Come disidratare timo e rosmarino

Il rosmarino e il timo sono erbe aromatiche che perdono pochissimo il sapore e l'odore caratteristici del processo di essiccazione. Possono essere conservati per tre o quattro mesi con le stesse qualità e proprietà.

Erbe condimento come Rosmarino (Rosmarinus officinalis) e il timo (Thymus vulgare) può essere acquistato in vasi nei giardini, negli asili e persino nei supermercati. Portare a casa e prendersi cura sarà sempre un grande piacere.

Lo usiamo, fresco, per condire salse e carni di ogni tipo. Quando la piantina diventa troppo grande e inizia a seccare, è tempo di potare, rimuovendo parte del fogliame, lasciando circa il 50% per la ricrescita.

Così come il basilico e la baia, rosmarino e timo possono essere disidratati facilmente a casa. Scopri come.

Come disidratare o asciugare il rosmarino

Come disidratare timo e rosmarino: timo

Per far asciugare il rosmarino, scegliamo i rami della piantina, tagliando molto vicino al ramo principale, ma lasciando circa 2 cm per favorire la ricrescita. Dopo aver raccolto tutti i rami desiderati, ci laveremo bene, rimuovendo la polvere che si è depositata lì.

Coloro che vivono in un luogo con un sacco di inquinamento atmosferico, come le residenze vicino al traffico intenso, possono lasciare a mollo in acqua con un cucchiaio di aceto per circa 5 minuti. Quindi sciacquare sotto l'acqua corrente.

Indossare un asciugamano pulito o un tovagliolo di carta, lasciandolo asciugare all'aria, ma senza che il sole tocchi il materiale. Quindi, tagliamo i rami ancora una volta, in piccoli pezzi di 15 cm, per facilitare la manipolazione.

Appoggia su una superficie piana, come una forma da forno, coperto con un tovagliolo di carta. Cerca di non stratificare, in quanto ciò ritarderebbe il processo.

Una volta asciutto, puoi separare le foglie dai gambi e metterle in bicchieri puliti e asciutti, preferibilmente di colore scuro, conservandoli in un luogo fresco e asciutto.

La luce naturale e i raggi solari degradano il materiale, da qui la raccomandazione di occhiali scuri.

Come asciugare e disidratare il timo

thymus vulgaris

Il timo ha foglie piccole e delicate, essendo la pianta molto piccola.

Pu√≤ verificarsi la ricrescita, quindi non √® consigliabile sfoltire severamente la piantina. √ą preferibile raccogliere piccole porzioni dei rami, lasciando circa il 50% per ricomporli o rimuovere alcuni rami da inserire nel substrato per una nuova produzione.

Per facilitare il recupero post-raccolta, è conveniente concimare la piantina. Dopo aver raccolto i rami, lavare in acqua corrente su un colino o scolapasta, in modo da non perdere le foglie.

Lasciare asciugare su un tovagliolo di carta o un tovagliolo pulito, posizionato su una forma o su un piatto, fuori luogo con il sole.
Per accelerare il processo di essiccazione, se si dispone di quelle centrifughe per foglie, è possibile utilizzarlo anche. Dopo l'essiccazione, puoi separare le foglie dai rametti o lasciare tutto insieme, poiché hanno anche aroma e sapore.

Conservare in bicchieri scuri, preferibilmente asciutti e puliti, chiudendo ermeticamente e conservando lontano da fonti di calore. Consumare in 3 mesi.

Editoriale Video: Come seccare la Salvia ed il Rosmarino

ÔĽŅ
Menu