La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Come Viene Classificato L'Olio Lubrificante Delle Auto?

Come viene classificato l'olio lubrificante delle auto?

Olio lubrificante:

Classificazione per motori a benzina

La classificazione per i motori a benzina che porta la lettera S (della stazione di servizio) seguita da un'altra lettera che determina l'evoluzione degli oli.

Questa classificazione è facile da capire poiché l'evoluzione delle lettere indica l'evoluzione della qualità degli oli.

Gli oli vengono quindi classificati come SA, SB, SC, SE, SF, SG, SH, SJ e SL.

La classificazione pi√Ļ recente √® il logo API SL, quando si consiglia un olio con classificazione SJ, si pu√≤ usare un olio SL, ma non √® consentito il contrario.

Classificazione per motori diesel

La classificazione ha la lettera C (commerciale) seguita dalla lettera (o lettera e numero) che determina l'evoluzione degli oli.

Questa classificazione è semplice solo fino al CD di classificazione, perché segue l'evoluzione delle lettere dell'alfabeto: CA, CB, CC e CD.
Da lì, c'è una separazione della categoria in tre grandi rami.

Gli oli attualmente prodotti possono soddisfare le specifiche di ciascun ramo in modo indipendente.

Oli diesel a due tempi
La categoria dei motori diesel a due tempi ha due evoluzioni: la categoria CD-II e un'altra pi√Ļ recente CF-2.

Oli diesel a due tempi

La categoria dei motori diesel a due tempi ha due evoluzioni: la categoria CD-II e un'altra pi√Ļ recente CF-2.

Oli diesel a quattro tempi (contenuto di zolfo superiore allo 0,5%)

Il ramo degli oli per motori a quattro tempi per veicoli operanti su diesel con un contenuto di zolfo superiore allo 0,5% ha avuto solo un'evoluzione.
La categoria CF che ha successo su CD per questa specifica applicazione.

Oli diesel a quattro tempi (contenuto di zolfo inferiore allo 0,5%)

La gamma di oli per motori a quattro tempi per veicoli che operano su diesel con un contenuto di zolfo inferiore allo 0,5% ha già avuto quattro evoluzioni: CE, CF-4, CG-4, CH-4 e CI-4.

Qual è il significato degli acronimi contenuti nei pacchetti di lubrificanti (API, ACEA, JASO, NMMA)? Qual è il loro rapporto con le prestazioni del prodotto?

Si tratta di acronimi di entità internazionali che sono responsabili dell'elaborazione di una serie di standard (basati su test specifici) per la classificazione dei lubrificanti, in base al loro utilizzo.
In questo modo, il consumatore può identificare se il lubrificante soddisfa i requisiti delle sue apparecchiature, consultando il suo manuale.

Ad esempio abbiamo:

SAE - Società di ingegneri automobilistici
√ą la pi√Ļ antica classificazione per lubrificanti automobilistici, che definisce intervalli di viscosit√† e non tiene conto dei requisiti prestazionali. Presenta una classificazione per oli motore e uno specifico per oli di trasmissione. Ulteriori informazioni su "Che cosa significano i numeri (20W / 40, 50, ecc.) Che appaiono sui pacchetti di petrolio?".

API - American Petroleum Institute
Insieme a ASTM (American Society for Testing and Materials), il gruppo ha sviluppato specifiche che definiscono i livelli di prestazione che gli oli lubrificanti devono soddisfare. Queste specifiche servono da guida per la scelta del consumatore.

Per le autovetture, ad esempio, abbiamo API SJ, SH, SG, ecc. La "S" sta per Service Station e l'altra lettera definisce le prestazioni.

Il primo livello era API SA, obsoleto da molto tempo, costituito da un olio minerale puro, senza additivi.
Con l'evoluzione dei motori, gli oli hanno subito modifiche, attraverso l'aggiunta di additivi, per soddisfare i requisiti dei produttori di motori per la protezione contro l'usura e la corrosione, la riduzione delle emissioni e la formazione di depositi, ecc.

. Attualmente, il livello API SL √® il pi√Ļ avanzato. Nel caso di motori diesel, la classificazione √® API CI-4, CG-4, CF-4, CF, CE, ecc. La "C" sta per Commercial. L'API classifica anche oli per motori a due tempi e oli e ingranaggi di trasmissione.

ACEA - Association des Constructeurs Européens de l'Automobile (ex CCMC)
La classificazione europea associa alcuni test di classificazione API, test di motori europei (Volkswagen, Peugeot, Mercedes Benz, ecc.) E test di laboratorio.

JASO - Organizzazione di standard automobilistici giapponesi
Definisce le specifiche per la classificazione dei lubrificanti per motori a due tempi (FA, FB e FC, in ordine crescente di prestazioni).

NMMA - Associazione nazionale dei produttori marini
Ha sostituito la vecchia BIA (Boating Industry Association), classificando gli oli lubrificanti che soddisfano le sue esigenze con l'acronimo TC-W (Two Cycle Water), applicabile solo ai motori fuoribordo a due tempi. Attualmente troviamo gli oli di livello TC-W3, in quanto i livelli precedenti sono in disuso.

Come viene classificato l'olio lubrificante delle auto?: classificato

Cosa significano i numeri (20W / 40, 50, ecc.) Che appaiono sui contenitori dell'olio?

Questi numeri sulla confezione degli oli lubrificanti per autotrazione (30, 40, 20W / 40, ecc.) Corrispondono alla classificazione SAE (Society of Automotive Engineers), che si basa sulla viscosità degli oli a 100oC, presentando due scale: bassa temperatura (da 0 W a 25 W) e un'altra temperatura elevata (da 20 a 60).

La lettera "W" sta per "Inverno" e fa parte del primo numero come complemento per l'identificazione.

Pi√Ļ alto √® il numero, maggiore √® la viscosit√†, perch√© l'olio possa sopportare temperature pi√Ļ elevate.
I gradi minori supportano le basse temperature senza consolidare o danneggiare la pompabilità.

Un olio di tipo monograu (come Lubrax MG-1) può essere classificato solo in un tipo di scala (MG-1 mostra i gradi 20W, 30, 40 o 50).

D'altra parte, un olio con un indice di viscosit√† pi√Ļ elevato pu√≤ essere classificato nei due intervalli di temperatura, a causa della minore variazione di viscosit√† dovuta al cambiamento di temperatura.
In questo modo, un olio multiolio SAE 20W / 40 si comporta a bassa temperatura come olio da 20 W riducendo l'usura all'avviamento del motore ancora freddo e ad alta temperatura si comporta come l'olio SAE 40, avendo un ampio campo di utilizzo.

Lubrax MG-4, Lubrax SJ e Lubrax Synthetic sono alcuni esempi di oli multi-grade della nostra linea di lubrificanti per autotrazione.

Un'altra specifica molto importante è l'API (American Petroleum Institute)
Quando si utilizza un olio in auto, fare riferimento al manuale ed essere consapevoli di queste specifiche.

Ecco alcuni esempi:

- Lubrax MG-4 SAE 20W / 40 - API SF

- Lubrax SL SAE 20W / 50 - API SL

- Lubrax TECNO SAE 20W / 50 - API SL

- Lubrax SJ SAE 20W / 50 - API SJ

- Lubrax sintetico SAE 5W / 50 - API SJ

La specifica del liquido dei freni SAE J 1703 è la stessa del DOT-3?

No. Entrambi rispettano gli standard statunitensi e sono per freni a tamburo e a disco, tuttavia, uno è stato definito dall'entità SAE e un altro dal Dipartimento dei trasporti FMVSS.
In pratica sono equivalenti, cioè, dove uno è raccomandato si può usare l'altro e viceversa.

Per quanto riguarda gli oli per riduttori di automobili, qual è la differenza tra le specifiche API GL-4 e GL-5? C'è qualche problema con l'utilizzo di GL-5 invece di GL-4?

La specifica API GL-4 designa un servizio di ingranaggi ipoidi per autovetture e altre attrezzature automobilistiche, che operano in condizioni di alta velocità e bassa coppia o viceversa. Il prodotto BR per questa applicazione è LUBRAX TRM-4.

Le specifiche API GL-5 sono anche progettate per ingranaggi ipoidi, operanti in condizioni di alta velocità e carichi istantanei (urti), presenti nei cambi e negli assali posteriori (differenziale).
I prodotti BR per questa applicazione sono LUBRAX GL-5 e LUBRAX TRM-5.

L'uso di un olio API GL-5 nella trasmissione invece del GL-4 genererà problemi di aggancio e "scratching" durante il cambio di marcia, compromettendo la durata del cambio.

Questo problema è dovuto al maggior contenuto di oli API GL-5 in relazione all'API GL-4, che interferisce negativamente con il funzionamento del meccanismo di sincronizzazione.

Editoriale Video: Crotone: contrabbando di prodotti petroliferi, 21 indagati, 11 misure cautelari, frode milionaria

ÔĽŅ
Menu