La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Asma: Far Fronte A Esso

Asma: far fronte a esso

L'asma è una malattia grave che colpisce persone di tutte le età, culture e luoghi geografici.

Sebbene ogni persona possa presentare sintomi diversi, la definizione di asma è molto specifica.

Asma: definizione e caratteristiche

L'asma è una malattia infiammatoria cronica dei polmoni, caratterizzata da respiro sibilante, mancanza di respiro, oppressione toracica e tosse.

asma

A volte è una malattia grave e potenzialmente fatale.

L'asma è una condizione grave che può avere un impatto significativo sulla qualità della vita e causare lezioni perse o lavoro, nonché visite non programmate al medico o all'ospedale.

Anche se non esiste una cura per l'asma, la malattia può essere controllata, consentendo alla maggior parte delle persone di condurre una vita produttiva e attiva.

L'infiammazione cronica delle vie aeree è una componente fondamentale dell'asma.

È associato a ipersensibilità delle vie aeree a una varietà di stimoli, che possono causare la ricomparsa di convulsioni.

La definizione di asma più accettata lo definisce come un disturbo infiammatorio cronico delle varie vie.

Questa infiammazione è associata a un'iperattività delle vie aeree in risposta a determinati fattori scatenanti (infezioni virali, esercizio fisico o esposizione a diverse sostanze allergiche); con ostruzione del flusso d'aria (che può essere invertita con un trattamento); e con sintomi respiratori come respiro sibilante, tosse e senso di costrizione toracica.

A sua volta, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce l'asma una condizione cronica che deriva dall'infiammazione delle vie aeree dei polmoni.

L'asma colpisce la sensibilità delle terminazioni nervose delle vie aeree, che diventano facilmente irritabili. È caratterizzato da episodi di ansimare e sibili, la cui gravità e frequenza variano individualmente.

Anche se di solito inizia nell'infanzia, l'asma può manifestarsi a qualsiasi età.

L'asma infantile può continuare nell'adolescenza e nell'età adulta, ma alcuni adulti sviluppano la malattia senza averla presentata durante l'infanzia.

Nell'asma causato da un fattore scatenante, le vie respiratorie si irritano e iniziano a restringersi, rendendo difficile il passaggio dell'aria. Le pareti interne delle vie aeree iniziano a infiammarsi e generalmente producono muco.

Con un adeguato controllo dei sintomi, chiunque abbia l'asma può condurre una vita totalmente normale.

Asma e allergie

asma bambino

L'asma è una condizione cronica che è prodotta dall'infiammazione delle vie aeree, dal loro restringimento e dalla conseguente difficoltà respiratoria.

L'allergia è una condizione in cui il sistema immunitario reagisce a una sostanza, come il polline, come se fosse dannosa.

Una persona può avere asma, potrebbe avere un'allergia o entrambi. Quasi tutti i bambini con asma e metà degli adulti con asma sono anche allergici.

Il meccanismo delle reazioni allergiche e dell'asma sono simili: il sistema immunitario riconosce erroneamente certe sostanze come pericolose e rilascia pertanto elementi infiammatori come istamina, citochine e leucotrieni che possono causare sintomi come respiro sibilante o starnuti.

La differenza è che l'allergia comprende una vasta gamma di condizioni, come la rinite allergica o febbre da fieno, congiuntivite allergica e dermatite; mentre l'asma si riferisce solo ad una condizione bronchiale.

Sebbene gli allergeni siano i fattori scatenanti più frequenti dell'asma, esistono alcuni fattori scatenanti non allergici che possono causare sintomi di asma: esercizio fisico, infezioni virali, esposizione ad alcune sostanze irritanti o reflusso gastroesofageo.

Nei bambini, il primo segno di allergia dovrebbe essere eczema o dermatite (un'eruzione cutanea che colpisce l'addome, il torace e il viso).

Tra il primo e il secondo anno di vita, possono insorgere sintomi di rinite allergica come starnuti e congestione nasale; tra i cinque ei sei anni, molti di questi bambini possono sviluppare asma.

Cosa fare in una crisi di asma

inalazione

Una persona con asma può, nonostante il trattamento appropriato e controllare l'insorgenza della malattia, presentare una crisi o esacerbazione.

Spesso, la crisi è il risultato del peggioramento dei sintomi che si sono manifestati nei giorni precedenti, quindi non dovrebbero essere ignorati da una persona con asma.

Di fronte a una situazione di emergenza, quando si ha un attacco d'asma, il primo passo è somministrare la dose abituale dei farmaci di soccorso prescritti dal medico.

Se i farmaci di soccorso non funzionano, dovresti chiamare un medico o un'ambulanza e continuare a prendere i farmaci poco prima dell'arrivo delle cure mediche di emergenza.

  • Stai calmo e cerca di rilassarti;
  • Siediti: non sdraiarsi;
  • Aiuta la respirazione mettendo le mani sulle ginocchia;
  • Cerca di respirare più lentamente, di sentirti meno esausto.

Con tutte queste misure, attendere da cinque a dieci minuti. Se i sintomi diminuiscono, riprendi le normali attività.

Cause di asma

L'asma può manifestarsi a qualsiasi età ed è difficile definirne le cause, ma finora è noto che può essere ereditaria.

Alcuni cambiamenti dalla vita moderna (cibo, ambiente) possono aver contribuito a più casi di asma.

sigaretta

Fumare durante la gravidanza aumenta il rischio di asma nei bambini. L'inquinamento ambientale aumenta le probabilità di asma.

Le irritanti irritanti sul posto di lavoro possono indurre una persona sensibile a sviluppare asma.

La contaminazione dell'ambiente può aumentare i sintomi dell'asma.

Tutti gli agenti che possono irritare le vie respiratorie e causare sintomi di asma sono chiamati fattori scatenanti dell'asma.

Esistono diversi tipi di sintomi e il paziente asmatico può essere sensibile a più di uno di essi.

I fattori scatenanti fanno precipitare l'ostruzione bronchiale, causando crisi e aggravamento della malattia. Una persona con asma può minimizzare i sintomi della sua malattia evitando questi fattori.

I seguenti sono i fattori scatenanti più comuni che causano i sintomi dell'asma:

  • Infezioni virali delle vie respiratorie superiori: può aggravare i sintomi dell'asma, specialmente nei bambini più piccoli (le infezioni possono irritare le vie respiratorie, innescare aggravamenti);
  • Tipo di corpo: in alcune persone, l'esercizio fisico scatena i sintomi dell'asma; d'altra parte, l'esercizio è benefico anche per chi soffre di asma. Se l'asma è adeguatamente controllato, è possibile svolgere attività fisiche senza grossi problemi;
  • Cambiamenti climatici: un improvviso cambiamento di temperatura, aria fredda o giorni molto umidi può innescare i sintomi dell'asma. Si consiglia, quindi, di evitare di lasciare nei giorni di molto caldo e umidità, e di usare una sciarpa per coprire il viso se il giorno è molto freddo, per evitare il contatto con l'aria gelida;
  • Stress / Emozioni: Stress o risate molto forti o prolungati possono scatenare sintomi di asma. Lo stesso può accadere con situazioni di depressione, problemi finanziari, stress familiare o lavoro correlato. Il monitoraggio costante della malattia e l'uso di farmaci appropriati su base regolare riducono al minimo questi sintomi.
  • Reflusso gastrico: la malattia da reflusso gastro-esofageo, una condizione in cui gli acidi dello stomaco ritornano all'esofago, può peggiorare i sintomi dell'asma. I sintomi per identificare questo fattore includono episodi frequenti di bruciore di stomaco, eruttazione e aumento dei sintomi dell'asma dopo i pasti. Il trattamento del reflusso è un fattore positivo nel ridurre i sintomi dell'asma;
  • farmaci: alcuni adulti con asma possono manifestare una crisi subito dopo la somministrazione di alcuni farmaci (ad esempio acido acetilsalicilico, farmaci antinfiammatori non steroidei come l'ibuprofene e beta-bloccanti adrenergici usati per l'ipertensione). Qualsiasi paziente con asma dovrebbe consultare il proprio medico prima di prendere qualsiasi medicinale.

Sintomi di asma

asma bombilla

I sintomi dell'asma variano da persona a persona: lievi per alcune persone, gravi per gli altri.

Anche all'interno della stessa famiglia, due persone con asma possono presentare sintomi diversi o avere un sintomo più spesso dell'altro.

La gravità dell'asma può variare da persona a persona.

Una crisi può iniziare in modo drammatico, con molti sintomi gravi che si verificano simultaneamente, oppure può iniziare più lentamente, con difficoltà respiratoria crescente gradualmente.

I sintomi tipici di un attacco d'asma sono il progressivo peggioramento della mancanza di respiro, tosse, respiro sibilante e oppressione toracica, o una combinazione di questi sintomi.

Alcune persone possono anche svegliarsi di notte con questi sintomi.

Durante una crisi breve e relativamente grave, la tosse è intensa e secca.

Le crisi acute possono essere accompagnate da battito cardiaco accelerato (tachicardia) e frequenza respiratoria anormalmente rapida (tachipnea) che diventa sempre più difficile, causando sudorazione, ansia e ansia.

Il paziente può sperimentare intenso respiro sibilante e potrebbe non essere in grado di articolare più di poche parole senza fermarsi a prendere fiato.

I bambini in particolare possono mostrare segni di retrazione, cioè quando una persona combatte così tanto per l'aria che il torace e il collo si ritraggono o si restringono ad ogni respiro.

Mentre la crisi si attenua, il muco, che è un espettorato viscoso, può essere espulso dai polmoni, tranne che nei bambini piccoli che di solito non lo espellono.

Pertanto i segni tipici dell'asma sono: respiro affannoso, tosse, difficoltà respiratorie, senso di costrizione toracica, risveglio notturno.

Classificazione dell'asma secondo la sua gravità

I risultati dei test fisici e diagnostici aiutano a classificare la gravità dell'asma e a determinare il modo in cui deve essere trattato.

La Global Initiative for Asthma Treatment (GINA) classifica la malattia in base al grado di severità in quattro livelli:

  • Asma intermittente: sintomi diurni più di una volta alla settimana e sintomi notturni meno di due volte al mese;
  • Asma lieve persistente: sintomi diurni più di una volta alla settimana e meno di una volta al giorno. Sintomi notturni più di due volte al mese;
  • Asma moderato persistente: sintomi giornalieri diurni e sintomi notturni più di una volta alla settimana;
  • Asma severo persistente: sintomi continui durante il giorno e frequenti di notte.

Infiammazione cronica

Nell'asma, le vie aeree sono cronicamente infiammate. Ciò significa che il rivestimento interno delle vie aeree è spesso rossastro, gonfio ed eccessivamente sensibile a certe sostanze inalate, come il fumo di sigaretta, il polline e gli acari della polvere domestica.

broncocostrizione

Durante un attacco d'asma, i muscoli che circondano le vie aeree si stringono o si contraggono, limitando il flusso d'aria dentro e fuori i polmoni.

Le vie respiratorie possono anche diventare ancora più infiammate e ostruite dal muco.

Quando la persona con asma cerca di respirare, possono verificarsi sintomi di oppressione toracica, respiro affannoso e respiro affannoso.

Editoriale Video: БОЛИТ ГОЛОВА В ЗАТЫЛКЕ И ВО ЛБУ ? ГРУДИННО-КЛЮЧИЧНО-СОСЦЕВИДНАЯ МЫШЦА ? ТРИГГЕРНЫЕ ТОЧКИ