La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Atemoia (Annona Atemoya)

Atemoia (Annona atemoya)

Nome botanico: Annona atemoya

Nome popolare: atemóia

famiglia Annonaceae

fonte: Sud America tropicale, nei paesi Perù, Ecuador e Colombia

Descrizione di Atemoia:

Albero ibrido di cherimoya di Atemoia (Annona cherimola Mill) con frutto-earl, noto anche come ata (Annona squamosa L.).

Atemoya Cherimoya

Nella produzione commerciale è conservato con poca altezza, ma come la cultivar può raggiungere fino a 4,0 m.

La pianta perde le foglie naturalmente o con defogliazione artificiale per la fioritura.

I fiori sono completamente biancastri ei frutti sono di tipo pseudocarpico, di forma variabile, ma a forma di palla o altrimenti ovoidali, con una buccia verde giallastra a maturità.

La polpa è bianca o leggermente giallastra, carnosa, dolce e succosa, con pochi semi di colore scuro. Il suo peso per la commercializzazione è di 300 grammi.

Come piantare Atemoia

Il luogo di coltivazione è importante per questa pianta, dovrebbe avere un clima tropicale da subtropicale di altitudine, con periodi di pioggia definiti.

I terreni acidi dovrebbero ricevere calcare fatto con calcare dolomitico, secondo l'analisi del suolo e le raccomandazioni di un agronomo.

La produzione commerciale nel paese si sta sviluppando nel sud-est, sud e sud di Bahia.

Il momento migliore per iniziare il raccolto è nella stagione delle piogge, perché le piantine richiedono una grande quantità d'acqua per il loro ambiente e la sopravvivenza all'inizio della semina.

Nelle piantagioni commerciali l'acquisizione avviene in vivai specializzati.
La distanza di impianto è compresa tra 4,0 e 5,0 metri tra le piante nella linea e tra 3,0 e 4,0 metri tra le file.

Per piantare aprire una fossa più grande della zolla, disimballando il terreno dal fondo. Mescolare una tela di pollame fertilizzante con fertilizzante granulato e farina di ossa, mettere una parte nel fondo del foro e sistemare la zolla, riempiendo i lati con la stessa miscela.

Tutor la muta con stecca o bambù, legando leggermente con corda di cotone. Innaffia bene dopo la semina.

Micro irrigazione con tubi flessibili per ogni pianta è una tecnica desiderabile nelle piantagioni commerciali, evitando l'eccesso, poiché la pianta è sensibile al ristagno.

Fecondazione di Atemoia

La quantità di input come fertilizzanti e fertilizzanti viene fornita sotto la guida di un professionista qualificato.

Nelle piantagioni di casa la miscela di 2,0 kg di fertilizzante per uccelli più 200 grammi di formulazione di fertilizzante granulato NPK 10-10-10 più 100 grammi di farina di ossa è il modo più semplice e facilmente reperibile in agricoltura e in alcuni supermercati.

Nelle culture autoctone, un'idea interessante è quella di seppellire parzialmente una bottiglia da 300 ml senza il fondo e la parte superiore tagliata, formando un cilindro.

Lasciarlo semi-sepolto, facilitando il posizionamento di acqua che raggiungerà più facilmente le radici nella coltivazione iniziale delle piantine.

Le concimazioni complementari devono essere fatte in inverno o durante la stagione delle piogge, con la stessa miscela utilizzata nella semina.

La fecondazione nella coltivazione commerciale dipenderà dal tipo di suolo locale, dalla precedente analisi della stessa e dalle raccomandazioni di un professionista.

Propagazione di atemoia

L'atemia è un ibrido, quindi la propagazione del seme non è raccomandata, risultando in individui con caratteristiche diverse.

Le piantine sono innestate sul portinnesto, che fornisce piante piccole e compatte, facilitando il trattamento culturale e la raccolta della frutta.

Un altro tipo di portainnesto utilizzato è il contessa e le piante sono più vigorose essendo in grado di raggiungere circa 3,0 metri di altezza con 4,0 metri di diametro della chioma.

Atemoia: impollinazione manuale per avere più frutti

Annona atemoya

L'impollinazione dell'atmoia presenta alcuni problemi, perché la parte femminile è matura e adatta alla riproduzione prima che le antere liberino il polline.

L'impollinazione naturale viene effettuata dagli scarafaggi, ma è considerata molto bassa, essendo quindi impollinata a mano da personale addestrato, che è più lento e più costoso, ma molto più efficace, raggiungendo circa il 90% del risultato contro il 9% del impollinazione naturale.

A casa, useremo un batuffolo di cotone, passando delicatamente sulle antere e poi sfregando leggermente gli stimmi del fiore.

I rapporti culturali sono principalmente all'inizio.

L'uso di pacciamatura è anche raccomandato, utilizzando materiali vegetali secchi disponibili nella regione.
a la pacciamatura a casa possiamo usare erba tagliata e foglie secche di alberi.

Atemoia che fruttifica

Un semenzale ben formato è desiderabile e per questo sarà necessario condurre una potatura di formazione.

Quello iniziale è fatto nel tuorlo del puntatore per sviluppare il gema che è sotto, poi in rami, lasciando quattro rami principali con orientamento verso i punti cardinali Nord-Sud, Est e Ovest.

Vengono eliminati anche i germogli delle mani di questi rami, che incoraggia i germogli laterali.
Per incoraggiare una maggiore produzione di frutta, la potatura della fruttificazione viene effettuata sulla punta dei rami, dove il legno inizia a diminuire e la corteccia inizia a diventare più verde.
A quel tempo, il fogliame viene diluito leggermente, lasciando abbastanza per la fotosintesi e prodotti per il metabolismo delle piante.

Non dimenticare che la potatura dei rami implica una minore area di pianta, quindi è consigliabile fertilizzare per rafforzare la piantina.

vendemmia

La raccolta è fatta con il frutto non ancora completamente maturo, per evitare la sua maturazione che è veloce.

Nella coltivazione domestica sarà meglio permetterle di maturare nel piede. Un frutto delicato, dolce con un alto contenuto proteico, calcio e potassio e ancora poco ricercato.
Il mercato del consumo in Brasile è nelle regioni del Sud e del Sud-Est e il suo consumo può essere incoraggiato con maggiore propaganda a riguardo.

Fonte di ricerca: Bulletin, IAC, 200, 1998

Editoriale Video: Atemoya Review - Weird Fruit Explorer Ep. 54


Menu