La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Begonia Nera: I Segreti Di Questo Fiore

Nativo del Brasile e delle isole dei Caraibi, il begonia-negra (Chrisosthemys pulchella) è una pianta tropicale facilmente reperibile nella regione settentrionale del paese. Ma non farti ingannare dal nome, contrariamente a quello che dice, questa non è una vera begonia perché appartiene alla famiglia Gesneriaceae, che è più vicino alle violette africane e alle gloxine.

Le sue radici sono tuberosas e gli steli sono succulenti, eretti e spessi, dando alla pianta un aspetto pieno e denso. Le sue foglie sono grandi, verde scuro, ramato e lucido. I suoi fiori sono di colore arancione e giallo che durano per un massimo di due giorni, ei sepali sono rossi che formano il calice e durano per diverse settimane. È una pianta molto decorativa e attira molta attenzione dagli amanti del giardinaggio.

Si sviluppa meglio in luoghi scarsamente illuminati come giardini tropicali, giardini d'inverno, corridoi, e grazie al suo fogliame, può aiutare il rivestimento murale e la decorazione d'interni. In periodi di alte o basse temperature, perde le foglie e cade in torpore - questo è un ottimo momento per rinnovare i letti e fertilizzare la pianta.

Deve essere coltivato in un substrato leggero e arricchito con materia organica, drenabile e irrigato regolarmente. Se cresciuto a mezz'ombra o con luce filtrata, può sviluppare una tinta verde scuro sulle foglie, lasciandola più scura del comune. La begonia nera apprezza il calore e l'umidità naturale e non tollera il ristagno. Mantenere il terreno umido.

La sua propagazione può essere effettuata mediante separazione dei rizomi e moltiplicazione per divisione delle radici tuberose. Il momento migliore per fare piantine è dopo la fioritura.

Incredibile, no? Non è mai troppo tardi per scoprire nuove piante e far crescere il tuo giardino! Andare a lavoro? Divertiti e dai un'occhiata al nostro blog Giardino delle idee e rimani in cima a questo argomento caldo. Abbracci e ci vediamo la prossima volta!

Editoriale Video: principali malattie funginee


Menu