La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Bixa Orellana

Molto tempo prima che Cabral fosse sbarcato sulle nostre terre, gli indiani urucarono i loro corpi per proteggerli dagli insetti e dal sole cocente. Quando il navigatore e il suo equipaggio incontrarono questi indigeni, li chiamarono pelli rosse, a causa del colore prodotto dall'uso costante della polpa, prodotto con i semi.

Oggi questo colorante rosso viene commercializzato con il nome di paprika ed esportato in Europa, dove viene usato per pigmentare il guscio di formaggi come Cheddar e Mimolette, tra gli altri. Qui è utilizzato in pane, zuppe, riso e carni arrostite, soprattutto nella cucina nord-orientale.

L'albero è poco usato dai giardinieri, che è un peccato, dal suo aspetto e vistoso, sia per i suoi fiori che per i suoi frutti.

Autore: Raul Cânovas

Nome botanico: Bixa orellana.
Nomi comuni: Urucum, Urucum, Achicote, Achiote, Bixa, Colorau, Tintória, Urucu-da-mata, Urucuuba, Uru-uva, Açafroa, Açafroeira-do-terra.
Sinonimi stranieri: Açafroa (in Portogallo); Aciote, Eroya (in Perù); Bija, Onoto, Urucú (in Venezuela); Axiote, Achiotl (in Messico); Achioto, Onoto (in spagnolo); Achiote, Anatto, Lipstick Tree (in inglese); Rocou, Rocouyer (in francese); Orleansstrauch (in tedesco).
Famiglia: Bixaceae.
Caratteristiche: arvoreta con baldacchino ben sviluppata.
Porte: da 3 ma 5 m.
Fenologia: principalmente in primavera e all'inizio dell'estate.
Colore del fiore: rosa.
Colore del fogliame: verde chiaro.
Origine: America tropicale, dal Messico e dai Caraibi, al nord dell'Argentina.
Clima: tropicale (non tollera il freddo o il gelo).
Luminosità: pieno sole.

Editoriale Video: Achiote (Bixa orellana) | La Flora de México


Menu