La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Bassa Pressione Sanguigna!

Bassa pressione sanguigna!

ipotensione

Bassa pressione sanguigna (ipotensione) è bassa pressione sanguigna abbastanza per produrre sintomi come vertigini e svenimenti.

Mantenere la pressione sanguigna quando lascia il cuore e fa circolare tutto il corpo è essenziale quanto mantenere la pressione dell'acqua nei tubi di una casa.
La pressione deve essere sufficientemente elevata da fornire ossigeno e sostanze nutritive a tutte le cellule del corpo e rimuovere i prodotti metabolici.

Tuttavia, se la pressione del sangue è troppo alta, può rompere un vaso sanguigno e causare sanguinamento nel cervello (ictus emorragico) o altre complicazioni.

Se la pressione del sangue è troppo bassa, il sangue potrebbe non fornire abbastanza ossigeno e sostanze nutritive alle cellule, o rimuovere correttamente i prodotti metabolici.
Tuttavia, le persone sane che hanno bassa pressione sanguigna a riposo tendono a vivere pi√Ļ a lungo.

Meccanismi di compensazione

Ci sono tre fattori che aiutano a determinare la pressione sanguigna: il volume di sangue pompato dal cuore, il volume di sangue nei vasi sanguigni e la capacità dei vasi sanguigni.

Pi√Ļ sangue √® pompato dal cuore (portata cardiaca) al minuto, pi√Ļ alta √® la pressione sanguigna.

Il volume del sangue pompato pu√≤ essere ridotto se il cuore batte pi√Ļ lentamente o se le sue contrazioni sono pi√Ļ deboli, poich√© pu√≤ verificarsi dopo un infarto miocardico.
Una frequenza cardiaca estremamente veloce, che può ridurre l'efficacia della funzione della pompa cardiaca, può anche ridurre la gittata cardiaca, così come altri tipi di ritmo cardiaco anormale.

Maggiore è la quantità di sangue circolante, maggiore è la pressione sanguigna.
Una perdita di sangue dovuta a disidratazione o sanguinamento può ridurre il volume del sangue e abbassare la pressione sanguigna.

Minore è la capacità dei vasi sanguigni, maggiore è la pressione sanguigna.

Pertanto, la dilatazione dei vasi sanguigni provoca la riduzione della pressione sanguigna, mentre la costrizione dei vasi la fa aumentare.

Alcuni sensori, in particolare il collo e il torace, monitorano costantemente la pressione sanguigna.
Quando rilevano un cambiamento prodotto da uno di questi tre fattori, i sensori attivano un cambiamento in uno degli altri fattori per compensare la condizione e quindi mantenere costante la pressione sanguigna.

I nervi trasmettono segnali da questi sensori e dai centri cerebrali a diversi organi chiave:

‚ÄĘ Cuore: cambiare la frequenza e la forza del battito cardiaco, alterando cos√¨ il volume del sangue pompato;

‚ÄĘ Reni: regolare l'escrezione dell'acqua e quindi modificare il volume del sangue circolante;

‚ÄĘ Vasi sanguigni: causa di costrizione o dilatazione, al fine di alterare la capacit√† dei vasi sanguigni.

Di conseguenza, se i vasi sanguigni si dilatano, il che tende a ridurre la pressione sanguigna, i sensori inviano immediatamente segnali al cervello e danno al cuore l'aumento della frequenza cardiaca, aumentando la gittata cardiaca.
Di conseguenza, la pressione sanguigna rimane costante o cambia molto poco. Tuttavia, questi meccanismi di compensazione hanno dei limiti.
Ad esempio, quando una persona ha un sanguinamento, la frequenza cardiaca aumenta, aumenta la gittata cardiaca e i vasi sanguigni si contraggono, riducendo la loro capacità.

Tuttavia, se perde rapidamente una grande quantità di sangue, i meccanismi di compensazione sono insufficienti e la pressione sanguigna diminuisce.
Se l'emorragia viene interrotta, il resto del fluido del corpo tende ad entrare nel flusso sanguigno, recuperando il volume e normalizzando la pressione sanguigna.
Infine, vengono prodotte nuove cellule del sangue e il volume del sangue viene completamente ripristinato.

Se l'individuo riceve una trasfusione di sangue, il volume del sangue viene rapidamente ripristinato.

L'ipotensione arteriosa può anche derivare dalla disfunzione dei meccanismi che mantengono la pressione sanguigna.
Per esempio, se c'è una compromissione della capacità dei nervi di trasmettere segnali attraverso la malattia, i meccanismi di controllo compensativo potrebbero non funzionare correttamente.

Cause principali dell'ipotensione arteriosa

Cambiamento nel meccanismo di compensazione

cause

Diminuzione della gittata cardiacaRitmi cardiaci anormali Lesioni, perdite o disfunzioni del miocardio Patologie della valvola cardiaca
Embolia polmonare
Diminuzione del volume del sangueEmorragia eccessiva Diarrea Eccessivo sudorazione Urinare
eccessivo
Aumento della capacità dei vasi sanguigniScossa settica Esposizione al calore Farmaci vasodilatatori
(nitrati, calcio bloccanti, inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina)

- Sintomi

Vertigini o vertigini possono precedere svenimento, soprattutto quando il soggetto è in piedi.
Quando cade, la pressione sanguigna aumenta, in parte perché è sdraiata e spesso perché la causa della debolezza scompare.

Se il soggetto è troppo veloce, potrebbe svenire di nuovo.
Quando la causa è un'aritmia, la debolezza inizia e finisce improvvisamente.

A volte la persona avverte palpitazioni (percezione del battito cardiaco) prima di svenire.

Lo svenimento ortostatico si verifica quando la persona si siede o si alza troppo velocemente.

Una forma simile di svenimento, chiamata sincope "dalla parata militare", si verifica quando la persona si alza e rimane a lungo in una giornata calda. Poiché i muscoli degli arti inferiori non vengono utilizzati, non spingono il sangue verso il cuore e, di conseguenza, il sangue si accumula nelle vene degli arti inferiori e le cadute di pressione sanguigna.

La sincope vasovagale può verificarsi quando il soggetto è seduto o in piedi ed è spesso preceduto da nausea, debolezza, sbadigli, visione offuscata e sudorazione.
L'individuo ha un pallore intenso, l'impulso diventa molto lento e il soggetto sviene.

Lo svenimento, che inizia gradualmente con sintomi premonitori e si attenua anche gradualmente, suggerisce cambiamenti nella composizione chimica del sangue, come una diminuzione della glicemia (ipoglicemia) o una diminuzione del livello ematico di anidride carbonica (ipocapnia ) causato da iperventilazione.

L'ipocapnia è solitamente preceduta da una sensazione di pizzicore e aghi e disagio al torace.

Lo svenimento isterico non è un vero svenimento.

L'individuo sembra solo essere inconscio, ma non presenta cambiamenti nella frequenza cardiaca o nella pressione sanguigna, non presenta sudorazione o pallore.

Bassa pressione sanguigna!: bassa

Monitor a impulsi

Bassa pressione sanguigna!: pressione

- Diagnosi

Il medico cerca di determinare la causa sottostante dello svenimento perch√© alcuni sono pi√Ļ gravi di altri.
Le cardiopatie, ad esempio un ritmo cardiaco anormale o la stenosi della valvola aortica, possono essere fatali; altre cause, tuttavia, sono molto meno preoccupanti.

I fattori che facilitano la diagnosi includono l'età del paziente all'inizio degli episodi di svenimento, le circostanze in cui si manifesta svenimento, eventuali segnali premonitori che precedono episodi di svenimento e misure che aiutano la persona a guarire - come sdraiarsi, trattenere il respiro o bere succo d'arancia.

Le descrizioni dei testimoni dell'episodio di svenimento possono aiutare. Il medico ha anche bisogno di sapere se l'individuo ha qualche altro disturbo e sta usando alcuni farmaci da prescrizione o da banco.

Il medico può riprodurre un episodio di svenimento in determinate condizioni, chiedendo al paziente di respirare rapidamente e profondamente. Oppure, mentre si controlla la frequenza cardiaca attraverso un elettrocardiogramma (ECG), si può premere delicatamente la regione sopra il seno carotideo (la parte della carotide interna che contiene i sensori di controllo della pressione sanguigna). Un elettrocardiogramma (ECG) può indicare una malattia polmonare o una cardiopatia sottostante.

Per scoprire la causa dello svenimento, potrebbe essere necessario utilizzare un monitor Holter, un piccolo dispositivo che registra la frequenza cardiaca per 24 ore mentre l'individuo svolge le sue attività comuni. Se un'aritmia cardiaca coincide con un episodio di svenimento, può essere - ma non necessariamente - la causa. Altri test, come l'ecocardiografia (ecografia), possono determinare se il cuore ha un'anomalia strutturale o funzionale.

Gli esami del sangue possono mostrare un basso livello di zucchero nel sangue (ipoglicemia) o una bassa conta eritrocitaria (anemia). Per diagnosticare l'epilessia - che a volte può essere confusa con lo svenimento - il medico può usare l'elettroencefalogramma, un esame che rivela schemi di onde elettriche cerebrali.

- Trattamento

In generale, posizionare il paziente in posizione supina è sufficiente per ripristinare la coscienza. L'elevazione degli arti inferiori può accelerare il recupero aumentando il flusso di sangue al cuore e al cervello.

Tuttavia, se il soggetto si trova troppo in fretta o se è supportato o portato in posizione verticale, può verificarsi un altro episodio di svenimento.
Generalmente, nei giovani che non hanno malattie cardiache, gli incantesimi di svenimento non sono gravi e, raramente, sono necessarie ampie indagini diagnostiche o trattamenti.
Tuttavia, negli anziani, lo svenimento può essere dovuto a diversi problemi interconnessi, che impediscono una corretta regolazione del cuore e dei vasi sanguigni ad una riduzione della pressione sanguigna.

Il trattamento dipenderà dalla causa.

Il battito cardiaco troppo lento può essere corretto dall'impianto chirurgico di un pacemaker, un dispositivo elettronico che stimola il battito cardiaco.
La frequenza cardiaca molto elevata può essere ridotta attraverso la terapia farmacologica.

Se il paziente ha un'aritmia cardiaca occasionale, è possibile l'impianto di un defibrillatore che ripristina il normale ritmo cardiaco.
Altre cause di svenimento possono anche essere trattate, come ipoglicemia, anemia o volume di sangue basso

. L'intervento chirurgico deve essere considerato nei casi di valvulopatie, indipendentemente dall'età dell'individuo.

Editoriale Video: Pressione bassa

ÔĽŅ
Menu