La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Bonsai: Consigli Per L'Assistenza E Piantare Specie!

Sicuramente hai visto un tipo di coltivazione molto caratteristica della cultura orientale, il bonsai.

Il nome si riferisce alla tecnica e non a un tipo di pianta, e nel processo di trasformazione del mini albero o albero vaso, come viene anche chiamato, la potatura è una delle caratteristiche principali. La potatura dei bonsai va effettuata non solo nella corona e sui rami, ma anche nella radice, assicurando la formazione del mini albero.

E non è solo la potatura che garantisce la formazione di un bellissimo bonsai, ci sono molti altri consigli per garantire un allenamento completo delle specie scelte.

E se stai cercando consigli di cura, piantando specie, prezzi e stili, il post offre una guida completa per chiunque voglia coltivare bonsai.

tipi

argomenti

  • 1 Quanto costa? # Prezzo
  • 2 Come prendersi cura di un bonsai
    • 2.1 Irrigazione
    • 2.2 Potatura
      • 2.2.1 Come potare i bonsai passo dopo passo
    • 2.3 Trapianto navale
    • 2.4 Fecondazione
    • 2.5 Luogo di coltivazione
  • 3 stili e formati
    • 3.1 Scopa
    • 3.2 verticale formale
    • 3.3 Verticale informale
    • 3.4 Inclinato
    • 3.5 Cascade
    • 3.6 Semi cascata
    • 3.7 Sopravvivenza
    • 3.8 Swept Away
    • 3.9 Doppio tronco
    • 3.10 Multi torso
    • 3.11 Foresta
    • 3.12 Rocky
    • 3.13 Zattera
    • 3,14 Shari
  • 4 Come realizzare un bonsai passo dopo passo
  • 5 foto e specie di bonsai
    • 5.1 Naturale
    • 5.2 Artificiale
    • 5.3 Di frutta
    • 5.4 Da Cherry / Sakura
    • 5.5 Di Ipê
    • 5.6 Dall'Azalea
    • 5,7 da Caliandra
    • 5.8 Da Pinheiro
    • 5.9 Da Araucária
    • 5.10 Pingo de Ouro
    • 5.11 Blu
    • 5.12 Floating / Air Bonsai

Quanto costa? # Prezzo

Il prezzo del bonsai può variare notevolmente, e dipende da una serie di fattori, come ad esempio:

  • Tempo di vita del mini albero (il più vecchio, più formato e di conseguenza il più costoso);
  • Specie scelta;
  • E tipo di vaso su cui viene coltivata la pianta.

E se non si prevede di spendere molto nell'albero dei vassoi, il consiglio è di investire in una semenza più semplice, che costa da $ 50. E dedicare molta attenzione alla formazione completa dei bonsai.

Se sei disposto ad avere una specie già formata, devi considerare una spesa molto più grande. E l'investimento può andare da R $ 1000, questo alle specie più semplici, già le versioni di frutta e con oltre 30 anni passati da R $ 2500.

Come prendersi cura di un bonsai

Hai comprato un bonsai? E ora come prendersi cura? Se hai già la piccola pianta a casa, e con molte domande su come prendertene cura, andiamo un passo per passo su come prenderci cura del mini albero.

irrigazione

Come qualsiasi altra specie di pianta, non esiste una regola di base che determini quante volte alla settimana la pianta debba essere bagnata. Questo perché la variazione può essere correlata alla specie, al clima locale, al tipo di terreno utilizzato nella piantagione e ad altri fattori.

irrigazioni

E mentre non si dispone di un regrinha di base, ci sono suggerimenti importanti che aiutano a vedere la necessità di irrigazione.

  • Prova con il dito: il testo del dito è l'ideale per qualsiasi pianta. E per vedere come è il terreno, basta mettere il dito a terra e cercare di affondare un po ', circa 1 cm. Se la terra è più secca, è tempo di acqua. Se è troppo bagnato, non è il momento di aggiungere altra acqua.
  • Quando bagnarsi: non c'è una regola, ma per la formazione del mini albero è ideale che il terreno non diventi troppo asciutto e non troppo fradicio. Il terreno dovrebbe avere un equilibrio tra troppo bagnato e asciutto, quindi il terreno dovrebbe essere leggermente umido.

potatura

Una delle cure principali con l'allenamento dei bonsai è la potatura, che è divisa in due tipi: la potatura e la potatura per lo styling. Ogni tipo di potatura è responsabile di una caratteristica della formazione del mini albero, quindi capiamo un po 'di ciascuno:

  1. Potatura per manutenzione: questo tipo di potatura consiste nel raffinare i rami crescenti nella chioma per incoraggiare i rami ad abbassarsi per la formazione dell'albero del vassoio. Questa potatura è molto semplice, e l'idea è solo quella di rimuovere i rami che stanno crescendo più velocemente e sopra la forma del bonsai. Il periodo ideale per la potatura di manutenzione è durante la fase di crescita della pianta, che di solito rimane nei mesi più caldi.
  2. Potatura della stilizzazione: questa potatura richiede un po 'più di conoscenza del bonsai, dopotutto è una potatura che definirà lo stile che il piccolo albero prenderà, potando quindi i rami interi per dare uno stile alla pianta.

come fare la potatura

Scegli le forbici appropriate per la potatura

Un'altra ben nota e caratteristica potatura dei bonsai è potatura di radici, che può essere fatto insieme al processo di trapianto della nave, al fine di seguire lo stesso periodo determinato in base alla crescita e alle caratteristiche della specie.

Per potare la radice, la pianta deve essere rimossa dal vaso e parte del terreno rimosso, facilitando la potatura delle radici che si estendono sui lati, lasciando così un po 'più lento il processo di sviluppo e aiutando la formazione del mini albero. Quindi basta fare il reimpianto e già approfittare del processo per il trapianto della nave.

Nella potatura della radice, l'ideale è che il processo venga eseguito durante un periodo in cui la specie non è né con fiori né con frutti.

Come potare Bonsai passo dopo passo

Sebbene la proposta di bonsai sia la formazione di un mini albero, è spesso necessario trapiantare un vaso più grande, per rinnovare la terra e aiutare lo sviluppo della specie.

Le specie in rapido sviluppo e in fase di sviluppo dovrebbero essere reimpiantate in media ogni 2 anni. Già le piante più formate e con uno sviluppo più lento devono essere ripiantate in un periodo compreso tra 5 e 10 anni.

Prima di ripiantare, l'ideale è controllare la radice, e se stanno già girando su se stessi, è tempo di ripiantare.

ripiantare

La radice indica già la necessità di reimpianto

il periodo più adatto per la riconsiderazione è all'inizio della primavera quando le piante sono ancora dormienti.

fecondazione

Qualsiasi fertilizzazione richiede un bilancio di NPK - Azoto (N), Fosforo (P) e Potassio (K) - elementi di base per rendere il suolo più fertile e favorevole alla crescita della specie.

Ogni elemento è responsabile di un incentivo nello sviluppo della pianta. L'azoto aiuta nella crescita delle foglie e del gambo; già il fosforo è responsabile dello sviluppo della radice; e il potassio stimola frutta e fiori.

Pertanto, ogni tipo di specie richiede una combinazione diversa di NPK, e quindi la numerazione del fertilizzante può essere differenziata in base alle specie di bonsai.

Per facilitare, andiamo a una regola di base per la fecondazione:

  • Periodo di formazione e crescita: quando l'albero si sta ancora formando, è necessario stimolare la crescita, e in questa fase l'azoto è l'ideale. Per il fertilizzante, optare per uno con una maggiore concentrazione di N come una composizione di NPK 12-6-6. Questo fertilizzante dovrebbe essere usato durante la primavera.
  • Fecondazione in estate: durante l'estate, la punta è di usare una proporzione equilibrata di NPK, come 10-10-10 o 5-5-5.
  • Fertilizzante in autunno: per preparare il mini albero per l'inverno devi concimare concentrandoti sulla massima concentrazione di P e K, quindi scegli il rapporto 3-10-10.

Il periodo invernale non richiede fertilizzazione, quindi mantieni la cura dell'albero di base in quel momento.

Suggerimento: gli alberi con reimpianto recente non devono essere concimati per un periodo di 1 mese.

Luogo di coltivazione

Il luogo di coltivazione può essere interno o esterno, e questo dipende dalla specie scelta per la formazione del bonsai.

In generale, specie esterne dovrebbe ricevere un mezzo periodo di sole diretto ed essere al riparo dal vento.

Già le versioni interno, anche se specie di ombra, dovrebbe ricevere la luce del sole. In questo caso, il sole diretto potrebbe non essere l'opzione migliore, ma la luce naturale senza esposizione diretta è essenziale per lo sviluppo di qualsiasi specie.

come prendersi cura

Stili e formati

Oltre alle caratteristiche di ogni specie, la formazione dei bonsai può ancora soffrire un po 'dell'influenza umana con le potature che determinano un formato per il mini albero.

E se vuoi sapere un po 'di ogni stile, dai:

scopa

formato scopa

La specie Hokidachi è una delle scommesse per il formato di ginestra

Questo stile è indicato per specie decidue (foglie che cadono in inverno) e di rami fini.

La forma è caratterizzata da un tronco dritto che non va in cima ma ha rami sottili che si estendono nella chioma dell'albero. La forma della chioma è in una versione più uniforme.

Verticale formale

formato formale verticale

La specie Chokkan è un esempio di questo stile

Il formato formale verticale è caratteristico di specie con un'alta incidenza di luce e piuttosto elevato. Tra le caratteristiche del formato, il tronco ha una base spessa e che si estende e si estende verso l'alto con rami che si estendono lungo i lati e la parte superiore formata da un unico ramo.

Verticale informale

formato verticale informale

Molto simile allo stile verticale formale, in cui il tronco ha una base spessa e un piano sottile, e con rami laterali, la differenza del formato verticale informale è nella forma del tronco, che segue lo stile S, cioè con le curve.

inclinato

stile inclinato

La pianta Shakkan segna lo stile inclinato

L'inclinazione del bonsai è un formato molto particolare, e dipende da fattori naturali per seguire questo stile.

Tra i fattori che danno questa forma ai bonsai c'è l'azione del vento o la pendenza dell'albero alla ricerca del sole.

cascata

stile a cascata

La pianta è caduta

Nella coltivazione è abbastanza difficile ottenere questo effetto del bonsai che ha una crescita inferiore, ma questo non è raro che gli alberi in natura, come le specie che crescono sulle scogliere.

Per trasformare la scogliera in questo formato, è ideale scegliere una specie che contribuisca alla formazione del piumino, come nel caso di Kengai, che ha la radice e la crescita orientate verso il basso, formando lo stile a cascata.

Semi a cascata

stile semi-cascata

Lo stile semi cascade è un orientamento meno verso il basso, ma con alcuni rami ancora rivolti verso il basso, quindi da considerare solo semi.

L'ideale per questo tipo di sviluppo è un vaso alto e una specie, come Han-Kengai, che è più adatto per la formazione.

sopravvivenza

stile di sopravvivenza

Le foglie piccole appaiono solo nella parte superiore dell'albero

Come dice il nome stesso, questa formazione è comune alla natura, dove gli alberi contendono lo spazio e la specie cresce abbastanza da sovrapporsi e avere luce solare diretta.

Nella formazione il tronco finisce per essere attorcigliato, i rami scarseggiano lungo lo stelo, con pochi rami solo sulle punte.

Spazzato via

stile spazzato

La pianta spazzata è diretta solo da un lato

Lo stile è caratterizzato da piante che subiscono anche adattamenti per sopravvivere in natura, e così i rami e il tronco sono diretti verso un solo lato, come se un vento costante dirigesse la formazione della pianta.

Doppio tronco

doppio formato di tronco

Come dice già il nome dello stile, questa formazione conta su una specie con due tronchi, ed entrambi formano una stessa chioma.

La tecnica non è così semplice da sviluppare nel bonsai, e diventa più comune per alcune specie, come Sokan.

Stelo multiplo

tronchi multi

La pianta ha tronchi più sottili e altro ancora

Se hai già amato la possibilità di avere una doppia specie di tronco, c'è anche la possibilità di avere un modello con 3 o più tronchi.

In questo tipo di formazione, la pianta ha tronchi più sottili che crescono da una singola radice, ma separati gli uni dagli altri e formano una corona molto varia.

foresta

stile foresta

Il vaso poco profondo ha diverse piantine

Simile alla formazione del tronco multiplo, la foresta bonsai ha diversi tronchi alla base, ma in questo caso non è formata da una singola pianta, ma da diversi mini alberi piantati in una sola pentola e ad altezze diverse, formando un bonsai in stile foresta.

roccioso

stile roccioso

Lo stile è una caratteristica naturale delle specie che hanno parte della radice con crescita esterna.

La radice apparente conferisce un aspetto unico al mini albero e lo caratterizza come un'ottima scelta per la decorazione.

zattera

stile di zattera

Il formato in stile raft è caratterizzato da specie con diversi rami e rami, che formano una corona ben chiusa e si estendono non solo verticalmente ma anche orizzontalmente.

Shari

stile shari

Le foglie rosse segnano la specie

Lo stile è noto per il tronco apparente senza foglie, e alcuni piccoli rami si estendono solo nella parte superiore con piccole formazioni fogliari.

Questa formazione può essere ottenuta attraverso alcune specie e meglio orientata con potature regolari che intensificano questa caratteristica nella formazione.

Come realizzare un bonsai passo dopo passo

E se hai seguito la lettura qui è perché ti piacciono i bonsai, e sicuramente stai pensando di sviluppare una specie in vaso.

E oltre a seguire tutti i consigli per mantenere, coltivare e modellare i bonsai, è necessario fare anche la corretta semina. Ecco un suggerimento su come realizzare e sviluppare un mini vaso per la decorazione.

Foto e specie di bonsai

Ora abbiamo solo bisogno di scegliere le specie che pianteranno, e per questo, andiamo ad una lista di ispirazioni e specie di bonsai.

naturale

Se il soggetto è bonsai naturale, ciò che non manca sono le specie da coltivare; ma naturalmente questo tipo di impianto richiede una cura molto specifica, che va dalla manutenzione degli alberi alla potatura fino a trasformarla in un mini albero.

bonsai naturale

La specie ha foglie verdi

cascata vegetale naturale

Il mini albero naturale segue lo stile cascata

mini albero

bonsai naturale

artificiale

Se non hai molta abilità nel giardinaggio e le tue piccole piante non crescono così bene, una delle possibilità è quella di scegliere un bonsai artificiale per la decorazione.

Optare per i modelli che più assomigliano a specie naturali, quindi sarà anche difficile notare che la pianta non è naturale.

pianta artificiale

Il modello artificiale ha un vaso in ceramica bianca

modelli artificiali

Di frutta

Il bonsai di frutta è una delle tecniche di coltivazione delle specie di frutta nei mini alberi. Tra le opzioni di frutta per la formazione dell'albero vassoio, ci sono una grande varietà di specie come gelso, ciliegia, mela, tra gli altri.

gelso

La specie di frutta è un albero di gelso

bonsai di frutta

La pianta in vaso è un piede di melograno

bonsai carambola

La specie è una carambola

specie di frutta

Da Cherry / Sakura

Non si può negare la bellezza del fiore di ciliegio e puoi unire questa bellezza con la tecnica bonsai per la decorazione domestica.

Ci sono diverse specie di alberi di ciliegio e alcuni persino portano frutto - ciliegie; che può essere una scommessa per chiunque desideri una specie di bonsai con fiori e frutti.

rosa ciliegia

ciliegia in vaso

Il vaso scelto è una piccola forma rotonda

sakura

Dall'Ipê

Ipê è una specie di albero molto comune in alcune regioni del Brasile ed è nota per la sua fioritura, che valorizza ancora di più la specie.

A causa della bellezza dei fiori, la specie diventa un'opzione per la formazione del mini albero con fiori, che può avere vari colori (viola, rosa, giallo, bianco).

mela gialla

Piccoli fiori gialli appaiono sul mini albero

ipé bianco

in vaso

Il mini albero è già tutto giallo

Dall'Azalea

Per coloro che hanno poco spazio, l'Azalea è di solito una buona opzione da pianta a vaso, ma puoi lasciare la specie ancora più piccola e svilupparla con fiori in stile bonsai.

azalea rosa

La specie ha già il tronco ben formato

azalea rosa chiaro

azalea bianca

I fiori bianchi decorano il mini albero

vaso bonsai

Il vaso turchese evidenzia i fiori rosa

Da Caliandra

La specie è un tipo di arbusto, che può essere adattato all'arte orientale del mini albero, e che ha la bellezza di piccoli pompon o spugne colorate (rosso, bianco, rosa) che danno ancora più delicatezza e bellezza alla pianta.

caliandra rosa

Il bonsai è già pieno di fiori

caliandra rossa

La caliandra rossa era la scelta per l'arte dell'albero nel vassoio

mini albero caliandra

Da Pinheiro

Ci sono molte varietà di pini, ma in generale, le caratteristiche sono foglie a forma di ago e tronco legnoso.

Tali caratteristiche segnano bene le specie e sono belle nella coltivazione in miniatura.

albero di pino

vaso con muschio

La base del vaso ha muschi

vaso esagonale

Il vaso segue lo stile esagonale

Da Araucaria

L'albero è molto caratteristico delle regioni fredde e per il suo aspetto sorprendente e abbastanza alto. Il tronco dritto segna lo stile dell'albero e valorizza il bonsai.

E sebbene sia bella, la specie non è ancora così diffusa tra le tecniche di albero in miniatura.

araucaria

Le foglie sono solo in cima

stile araucario

tronco dritto

Il tronco segue lo stile dritto

Orecchio d'oro

Questo fogliame è un tipo di arbusto molto comune in recinti vivi, e la sua caratteristica principale sono le foglie verde chiaro, che possono apparire leggermente dorate con la luce.

pezzo d'oro

arbusto in vaso

La specie ha già il tronco ben formato

cambio d'oro

La specie con il tronco sottile è ancora una muta

blu

Se l'idea è di allontanarsi dalle piante tradizionali, siano esse con fiori, foglie o frutti, un'opzione molto originale è l'Acero Blu, una specie di fogliame blu.

acero blu

fogliame blu


Menu