La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Chapisco Sul Muro. Che Cos'√ą, Come Dovrebbe Essere Fatto?

CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?

Chapisco, fa parte del rivestimento di un muro, permettendo ad altri strati di massa di aderire allo stesso muro.

Il rivestimento

Il rivestimento di un muro è costituito da tre strati (lastra, intonaco e intonaco).

- La lastra è necessaria per favorire l'aderenza dell'intonaco, evitando che si allenti.

- L'intonaco è lo strato di regolarizzazione della superficie e non deve superare i 2 cm.

- L'intonaco ha un piccolo spessore, essendo uno strato sottile che serve a preparare la superficie per ricevere la finitura finale, levigatura, vernice di base e vernice.

In questo caso, la piastra serve a promuovere una migliore connessione tra le parti ed evitare il distacco.

Maggiore è il contatto delle malte con il substrato di superficie ruvido, migliore è l'ancoraggio e quindi una buona resistenza di adesione.

Fasi di rivestimento

Tutte le pareti e i soffitti dovrebbero ricevere uno strato di lastra, qualunque sia la finitura.

CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?: come

Senza la pula, che è la base del rivestimento, gli altri strati possono staccarsi e persino cadere.
In alcuni casi, come nei muri, questo potrebbe essere l'unico rivestimento.

Uno strato di pasta grossolana o gesso viene applicato sopra la lastra per regolarizzare la superficie.
Infine, va l'impasto, sottile o l'intonaco, che dà la finitura finale. In alcuni casi l'intonaco non viene utilizzato, a causa dell'economicità.

La polimerizzazione a umido della lastra deve essere effettuata utilizzando una nebbia d'acqua per il periodo pi√Ļ lungo possibile.

Prima dell'applicazione della lastra

- Pulizia della struttura e della muratura

- Eliminazione delle irregolarità superficiali

- Rimozione di incrostazioni metalliche

- Riempire i fori

- Pre-umidificazione

- Shock

pulizia

Il substrato deve essere solido, asciutto, indurito e privo di olio, grasso, polvere, vernice, detriti o composti di polimerizzazione.

Per la rettifica sul calcestruzzo, la pulizia deve essere rigorosa. Rimuovere le sbavature, i residui di calcestruzzo, le estremità dei fili e le punte di ferro.

I residui dell'agente di rilascio devono essere completamente rimossi mediante sabbiatura / spazzolatura e risciacquo.

24 ore prima dell'esecuzione della lastra si consiglia di spruzzare molta acqua.

Per blocchi di cemento e ceramica e mattoni in ceramica, si consiglia di bagnare l'intera superficie prima della realizzazione della lastra.

Non applicare alcun rivestimento su un supporto con una temperatura superiore a 30¬į C.
In questo caso, viene indicato il precedente raffreddamento con getto d'acqua.
Le superfici porose devono essere inumidite prima dell'inizio dell'applicazione.

ATTENZIONE: le raccomandazioni di cui sopra sono essenziali perché migliorano l'adesione della lastra.
Il prodotto può essere applicato su strutture (interne) in calcestruzzo, blocchi di cemento e ceramica e mattoni in ceramica.

engetop.ufba.br

CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?: essere

Come applicare il chapéu!

CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?: dovrebbe

La lastra deve essere data lanciando la miscela contro il muro con la cazzuola con una certa forza in modo che penetri e si fissi sul substrato.
24 ore dopo la realizzazione della lastra, l'intonaco può essere avviato con una malta nella proporzione 1: 5 di cemento: sabbia con mezzo calce o un plastificante nella proporzione raccomandata dal produttore.

B) Miscela di cemento 1: 2 o 1: 3: utilizzare la sabbia per la lastra.

Lo spessore dell'intonaco non deve superare i 20 millimetri.

Se √® richiesto uno spessore maggiore, fornire due o pi√Ļ strati da 10 a 15 millimetri osservando un tempo di polimerizzazione (l'ideale √® 7 giorni) tra gli strati.

Le prestazioni di rivestimento possono essere semplificate con l'uso di malte industrializzate. Questi mortai sono premiscelati da
produttori ed è solo necessario aggiungere acqua nella proporzione definita nella confezione per l'uso nel lavoro.
Alcuni di questi prodotti consentono l'uso di un singolo strato.

C) Lo strato di lastra dovrebbe essere il pi√Ļ sottile possibile:

1 lattina di cemento
3 barattoli di sabbia fine
Resa per 30 m² di barattolo di cemento

La lastra sarà sempre richiesta come base per il rivestimento di qualsiasi tipo di blocco, eseguito con malta 1: 3, utilizzando sabbia grossa.

Quando indicato dalla scuola, la lastra di setaccio verrà utilizzata nella traccia 1: 3, cemento e sabbia media o fine, da utilizzare nelle pareti.

Tipi di applicazione

Nella preparazione delle lastre si raccomanda di evitare l'uso di altoforno (CP III) o cemento pozzolanico (CP IV)

A causa del fatto che la lastra viene applicata in uno strato sottile, vi è una rapida evaporazione dell'acqua impastatrice, senza tempo per le reazioni di idratazione del fango e della pozzolana.

CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?: come

CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?: come


CHAPISCO sul muro. Che cos'è, come dovrebbe essere fatto?: chapisco

Se i servizi vengono eseguiti correttamente, le tre forme di applicazione, rullo, cucchiaio e cazzuola, si comportano bene per quanto riguarda l'adesione alle strutture in calcestruzzo.

Applicazione a rullo

‚ÄĘ √® richiesto un controllo maggiore durante l'esecuzione

‚ÄĘ la superficie risultante deve avere una consistenza ruvida, consentendo un legame efficace della malta di rivestimento al substrato.

Applicazione con fustellatore

‚ÄĘ la formazione dei trefoli deve essere controllata.

Applicazione con cucchiaio

‚ÄĘ importanza dell'energia d'impatto.

Guarire il Chapéu

L'inumidimento della lastra dopo le prime ore di cura e nei 3 giorni successivi alla sua esecuzione è molto importante, essendo indispensabile durante le giornate calde e / o con la presenza di venti.
Questa cura è importante per tutte le esecuzioni con materiale a base di cemento Portland, essendo l'equivalente di polimerizzazione nel caso del calcestruzzo.
L'umidità non dovrebbe essere fatta sulla superficie surriscaldata o quando c'è luce solare diretta.
Si consiglia di eseguirlo al mattino e alla fine della giornata.

Questa attenzione deve essere presa indipendentemente dal materiale su cui sarà applicato il rivestimento.
La superficie finita non dovrebbe ricevere acqua per evitare di danneggiare il prodotto applicato.

La corretta esecuzione dei rivestimenti, specialmente nell'esecuzione dei giunti, ridurrà al minimo l'eventuale comparsa di difetti applicativi, come i distacchi.

Base per il costo del lavoro e dei materiali

Il costo del lavoro, per rivestire le pareti, sia interne che esterne, con malta prodotta nel lavoro o industrializzata, può essere legato alla produttività (lavoro) o al numero di ore lavorate.

Il costo del numero di ore lavorate è dato dalla categoria di lavoro.
A seconda dell'estensione dell'area da rivestire pu√≤ essere necessario contrarre il lavoro di uno o pi√Ļ; muratori (esegue rivestimenti), servi (trasporta la malta, prepara attrezzi) o aiutanti (prepara e trasporta la malta).
Per ciascuna di queste categorie esiste un valore per l'orario di lavoro.

Il costo del materiale deve essere calcolato per metro quadro di muro. Moltiplicare la lunghezza per la sua altezza.

Ad esempio:
Per un muro di 4,00 m di lunghezza per 2,50 m di altezza, il costo della materia prima per il rivestimento di questo viene fatto a 10,00 m ², o 4,00 mx 2,5 m = 10,00 m ².

fonti: Qualimassa-abcp-engetop.ufba.brsbrt

Editoriale Video:

ÔĽŅ
Menu