La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Climatrio E Menopusa: Miti E Verità

Climatrio e Menopusa: miti e verità

Tu che stai iniziando una di queste fasi della vita, il Climatério e poi la menopausa, devi sapere che ci sono alcuni miti e verità riguardo a queste fasi.

Cosa significa ogni fase?

‚ÄĘ Climatrio:√® la fase della tua vita, dove iniziano a diminuire i livelli ormonali e iniziano alcuni sintomi, come vampate di calore, intorpidimento alle mani e ai piedi, depressione, insonnia, irritabilit√†, mal di testa, diminuzione della libido, secchezza della vagina, incontinenza cistite ricorrente

Non pensare che mostrerai alcun sintomo. Ogni organismo reagisce in un modo, presentando sintomi o no.

‚ÄĘ Menopausa: √® il suo periodo fisiologico, in cui cessa la mestruazione, finisce il periodo riproduttivo.
Si dice che sei in menopausa, quando sono passati 12 mesi senza mestruazioni.

Miti e verità

Il pi√Ļ grande mito √® dire che la tua sessualit√† finisce...

menopausa

La grande verità è che stai entrando in una nuova fase fisiologica della vita, in cui si verificano alcuni cambiamenti nel tuo corpo perché l'ovaia sta perdendo la sua funzione di produzione degli ormoni estrogeni e progesterone.

La caduta di questi ormoni porta ai sintomi già discussi in precedenza. Inizi una nuova fase della vita, che dovrebbe essere sfruttata e vissuta nel miglior modo possibile.

Il climaterio è l'inizio della sintomatologia, principalmente l'irregolarità mestruale e le vampate di calore.
La menopausa di solito inizia tra i 45 ei 55 anni. Può verificarsi prima dei 40 anni, essendo chiamato precoce o dopo 60 anni, essendo chiamato in ritardo.

mito: la menopausa diventa vecchia.
La verità è che l'invecchiamento arriva con il passare degli anni indipendentemente dalla menopausa.

mito: la menopausa lascia sequel.
La menopausa ha alcuni sintomi, già menzionati, che sono presenti nella maggior parte delle donne, essendo gravi solo nel 10% delle donne.
Non ci sono sequel e nessun sintomo.

√ą bene ricordare a voi donne che la data della prima mestruazione non ha alcuna influenza sulla data di fine del ciclo mestruale.
E che anche l'età in cui altre donne della famiglia sono entrate in menopausa non influenza e non può essere utilizzata come parametro per sapere quando smetterete di fare le mestruazioni.
E oggi, la giornata mondiale della menopausa è celebrata il 18 ottobre.

Trattamento del climaterio e della menopausa.

Quando si verifica uno dei suddetti sintomi, rivolgersi al proprio ginecologo. Annota e fai tutte le tue domande.

Ricorda che il tuo ginecologo è la prima persona che può aiutarti fornendoti tutte le informazioni relative a questa fase della vita.

Puoi fare la terapia ormonale sostitutiva, guidata dal tuo ginecologo, che valuterà il tuo caso, sapendo di informare o meno la terapia di sostituzione. Non assumere mai ormoni senza consiglio medico.

Sostituzione ormone:

La sostituzione ormonale può essere effettuata in diversi modi: orale (compresse), attraverso la pelle (cerotti transdermici e creme), iniezioni intramuscolari o creme vaginali.

La sostituzione orale è il metodo che è apparso per la prima volta e gradualmente è stato sostituito dalla via transdermica.

Le compresse hanno una dose giornaliera di ormoni.

Gli adesivi rilasciano gradualmente gli ormoni, che vengono assorbiti attraverso la pelle e vanno al flusso sanguigno in modo graduale e costante.
Questo metodo utilizza un dosaggio ormonale molto ridotto perché non c'è assorbimento degli ormoni da parte del fegato.

Le creme vaginali sono utilizzate per migliorare i sintomi locali, come la secchezza vaginale.
I metodi di iniezione non vengono pi√Ļ utilizzati.

valutazione fisica

Fai tutti gli esami consigliati dal tuo medico.

Non dimenticare che il miglior metodo di sostituzione ormonale sarà indicato dal tuo ginecologo.

√ą necessaria una valutazione completa attraverso l'esame fisico e di laboratorio.

E il follow-up è anche necessario attraverso esami di routine: esame clinico, seni e esame ginecologico.

Controindicazioni al trattamento ormonale

Esistono due tipi di controindicazioni: relativo e assoluto.

menopausa

Le controindicazioni relative:

- donne con fibromi, endometriosi;

- carcinoma endometriale e litiasi biliare.

Controindicazioni assolute:

- donne che hanno sospettato di cancro al seno o lesione senza diagnosi;

- recidiva cerebrale ischemica o malattia cardiaca;

Recente malattia tromboembolica;

- malattia epatica grave o recente;

- sanguinamento vaginale di causa sconosciuta;

- portatori di meningioma o melanoma;

- malattia acuta del fegato o dei reni;

- insufficienza epatica o renale grave;

- ipertensione grave e incontrollata e diabete mellito scompensato.

Indicazioni del trattamento ormonale

La terapia ormonale è indicata per un breve periodo e a basse dosi ormonali. Ha lo scopo di ridurre al minimo i sintomi e i cambiamenti derivanti dalla caduta dell'ormone estrogeno.

L'indicazione della terapia è individuale, valutando l'esame clinico e di laboratorio e la storia delle malattie che possono controindicare il suo uso.

Esami di routine per l'uso della terapia ormonale

- Esame clinico: sarai valutato nel suo complesso. Valutazione cardiovascolare, pressione sanguigna, glicemia (ricerca sul diabete), colesterolo, trigliceridi, esame citologico oncotico (Papanicolau).

- Mammografia: diagnostica le lesioni che potrebbero non essere apparse prima o che esistevano già e che potrebbero aumentare con l'uso dell'ormone.

- Ultrasuoni pelvici transvaginali: valutazione dell'utero (dimensione, consistenza e misurazione dell'endometrio) e ovaie.

- Densitometria ossea: valutazione della parte ossea, della colonna lombare e del femore, cercando di diagnosticare una possibile perdita di massa ossea o addirittura di osteoporosi.

cibo

Se non si desidera utilizzare la terapia ormonale, è possibile optare per una dieta ricca di alimenti che contengono estrogeni, come ad esempio:

prodotti a base di soia, cereali integrali, semi, alcuni frutti e legumi, erbe (fagioli, lenticchie), vitamina E e B.

Qual è il miglior trattamento?

Il trattamento migliore è quello indicato dal tuo ginecologo dopo la tua valutazione completa. Il medico cercherà di fornirti una migliore qualità della vita.

Saranno valutati dalla clinica, test di laboratorio, esami ecografici pelvici, mammografia e densitometria ossea.

Il medico spiegherà i test, i rischi e i benefici per decidere se utilizzare la terapia ormonale. La terapia ormonale è individuale.

Editoriale Video: 5 Alimenti Che Distruggono gli Ormoni e la Pelle ‚ú¶Vita Felice‚ú¶

ÔĽŅ