La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Conduttori (Fili) Come Dimensionare?

Conduttori (fili) come dimensionare?

Quando un ingegnere progetta l'installazione elettrica di un edificio, conoscendo la corrente che passerà in ogni apparecchio, e di conseguenza la corrente totale nella connessione principale, dovrà scegliere il filo conduttore che utilizzerà.

Se il filo scelto per la linea principale è troppo sottile, avrà una grande resistenza al passaggio di elettricità.

Quando la corrente che attraversa aumenta man mano che diversi dispositivi sono connessi alla rete, la caduta di tensione in questo cavo potrebbe non essere trascurabile.

Ciò di solito causa un malfunzionamento di tali dispositivi, in quanto soggetti a una tensione inferiore a quella per cui sono stati progettati.

Questo può essere osservato, in una residenza, quando la luminosità delle lampade diminuisce quando viene attivata una doccia elettrica, ad esempio.

Quando si effettua la scelta, usando un cavo di collegamento con una sezione più grande (meno resistenza elettrica), la caduta di tensione in esso diventa trascurabile e non si ha alcun cambiamento sensibile in un apparecchio quando altri sono collegati alla rete.

Naturalmente, tale cura deve essere presa in ogni installazione elettrica, incluso il cablaggio che collega una residenza alla rete elettrica pubblica.

Qual è l'attuale capacità di un cavo?

È la più grande corrente costante che un conduttore supporta senza che la temperatura superi la temperatura massima supportata dall'isolamento (temperatura di lavoro).

Dipende dal materiale del conduttore, dal materiale isolante, dalla costruzione del cavo, dalla temperatura ambiente e dal modo in cui è installato.

L'NBR 5410 dispone di tabelle di capacità attuali per vari metodi di installazione a bassa tensione.

Come dimensionare il conduttore da utilizzare in circuiti con lunghe distanze tra la scatola degli interruttori e l'apparecchiatura che sarà in funzione?

In nessun caso la caduta di tensione nei circuiti terminali deve essere superiore al 4%, ma sono consentite cadute di tensione maggiori per apparecchiature con corrente di avviamento elevata durante il periodo di partenza, purché entro i limiti consentiti nei rispettivi standard.

Di seguito la tabella di caduta di tensione per prodotti isolati in PVC 70° C e temperatura ambiente di 30° C, installata secondo il metodo di riferimento B1.

Sezione nominale (mm²)

cadere
di tensione per cos Ø = 0,8 (V / A.km)

condotto
amagnetico

condotto
magnetico

circuito
monofase

circuito
trifase

1,5

23,3

20,2

23

2,5

14,3

12,4

14

4

8,96

7,79

9

610

6,033,63

5,253,17

5,873,54

16

2,32

2,03

2,27

25

1,51

1,33

1,5

35

1,12

0,98

1,12

5070

0,850,62

0,760,55

0,860,64

95

0,48

0,43

0,5

120

0,40

0,36

0,42

150

0,35

0,31

0,37

185

0,30

0,27

0,32

240

0,26

0,23

0,29

(V) = tensione della tensione (v / a.km) X corrente del circuito (A) X lunghezza (km)

Caduta di tensione in% = Caduta di tensione (V) / Tensione del circuito (V) X 100

fonte: Sil
fonte: José Montanha Neto

Conduttori (fili) come dimensionare?: conduttori

Qual è la divisione delle classi di piloti?

La classe definisce se il conduttore è un cavo, un cavo (rigido) o un cavo flessibile.

La Classe 1 è solo per conduttori solidi (fili) e Classe 2 per conduttori a trefoli (cavi rigidi).

Per i conduttori flessibili ci sono le classi 4, 5 e 6, la classe 6 è più flessibile di 5 e la classe 5 è più flessibile di 4.

Visualizza i messaggi del forum

Sostituito un equipaggiamento che utilizzava un motore di 2cv, da un altro, il cui motore è di 5cv, entrambi a 110 volt.

Il nuovo motore consuma molta più energia.

Il cablaggio utilizzato per il motore 2 era sufficiente per il normale funzionamento, tuttavia, non si adatta al motore 5 poiché non ha la potenza per mettere in funzione l'apparecchiatura e riscalda il cablaggio.

Considerando che è installato a duecento metri dal trasformatore, se aggiungo un altro filo solo al filo positivo (6mm), sfruttando l'installazione esistente e mantenendo il negativo, ottengo lo stesso risultato da un cavo da 12mm?

Il negativo può rimanere a 6 mm?

o devo cambiare tutti i fili usando lo stesso calibro?

e quale sarebbe lo strumento per alimentare un motore cv usato su una trincia?

rispondere:

La distanza dei conduttori dalla sorgente del generatore e dall'apparecchiatura (in questo caso il motore) genera una resistenza e, di conseguenza, la tensione di alimentazione cala quando arriva all'apparecchiatura.

Innanzitutto calcoliamo il calibro corretto del conduttore appropriato al motore da 5 hp che funziona con una tensione di alimentazione di 110 volt.

Considerando che un Cv equivale a 739 watt, avremo: 739 x 5 = 3695 watt.

Usando la Legge di OHM / Watt che nelle sue formule matematiche, una di esse ci dice che la corrente in ampere è uguale alla potenza in watt divisa per la tensione in volt, e quindi:

I = P / U I- simbolo corrente P- simbolo di alimentazione simbolo u- tensione

Nel caso, 3695 watt divisi per 110 volt = 33,59 ampere

Dalla tabella di conduzione corrente secondo il calibro

E facendo riferimento alla tabella della capacità di carico corrente dei conduttori in base al loro calibro / manometro più usati, vediamo che:

Il conduttore da 1,5 mm² supporta una corrente di 15,5 amp non riscaldata

Il conduttore 2,5 mm2 supporta una corrente non riscaldata di 21,0 amp

Il conduttore da 4,0 mm² supporta una corrente non riscaldata di 28,0 amp

Il conduttore da 6,0 mm² supporta una corrente di 36,0 amp non riscaldata

Il conduttore da 10,0 mm² supporta una corrente non riscaldata di 50,0 amp

Dobbiamo considerare la distanza nel calcolo dell'indicatore

Siamo giunti alla conclusione che il driver di 6.0 mm² sarebbe adatto per il motore di 5 Cv.

Ma dovremmo comunque considerare la distanza da esso al trasformatore che lo alimenta, che è di circa 200 metri.

E che ad ogni chilometro la resistenza aumenta e fa cadere la tensione secondo la tabella 19 del produttore del conduttore Pirelli e normalizzata da ABNT NBR 6880 che informa quanto segue:

- Tabella 19 - Cavi Pirastic Pirastic Flex

Conduttore 1,5 mm² - calo da 23 a 27 VA / km

Conduttore 2,5 mm² - caduta da 14 a 16,8 VA / Km

Conduttore 4,0 mm² - calo da 9,0 a 10,5 VA / Km

Conduttore 6,0 mm² - calo da 5,87 a 7,0 VA / km

Conduttore 10,0 mm² - calo da 3,54 a 4,20 VA / km

Questa variazione di caduta di tensione si riferisce al cambiamento della temperatura ambiente.

Quindi possiamo concludere che il calibro migliore per il tuo motore 5-Cv sarebbe 10 mm², che supporta una corrente di 50 amp e ha una variazione minima di tensione nella distanza che hai citato.

Non dimenticare che secondo ABNT NBR 5410 nella sezione 6.2.6.2, si specifica che il conduttore neutro deve avere la stessa sezione in mm² della fase del conduttore in circuiti monofase di 110, 115 e 127 volt e bifasico 220 volt.

Quindi i due conduttori per il motore devono avere lo stesso BIT / CALIBRO.

E quindi per calcolare la Bitola dei conduttori per il tuo "Forgener", basta usare gli stessi parametri sopra che andrà tutto bene.

Dato che non mi hai inviato la capacità Cv di questo motore né la tensione in volt del suo lavoro, non sono in grado di fare questo calcolo, ma credo che con tutte le informazioni di cui sopra non ci sarà alcun problema per te da solo.

Editoriale Video: Video Corso Elettrotecnica lezione 3 parte 1


Menu