La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Coltivazione Delle Bromelie: Uno Studio Completo

Coltivazione delle Bromelie: uno studio completo

Le bromelie sono piante erbacee, molto decorative e di scarsa manutenzione. Per questo motivo, la sua coltivazione sta diventando sempre più popolare.
Impara a riconoscere le diverse specie e le loro principali abitudini di coltivazione

La famiglia delle bromelie ha circa 3000 specie e 56 generi con circa il 40% delle specie in Brasile
Queste specie autoctone si trovano principalmente nella foresta amazzonica, nella foresta atlantica, nella regione di Caatinga, nei campi di altitudine e nelle zone di riposo.

Le bromelie sono attualmente di grande importanza nel mercato ornamentale.
Dal momento dell'estrattività sfrenata e predatoria si è evoluto fino alla produzione attraverso i semi.
In questo modo si imparò a generare ibridi, la propagazione vegetativa si sviluppò ulteriormente fino a raggiungere la sua cultura in vitro.

La produzione di bromelie è un'attività redditizia e la qualità delle piantine prodotte nei vivai ha una superiorità rispetto a quelle che provengono da collezioni predatorie.

In breve, sia nei giardini sugli alberi o sul terreno in piante in vaso, le bromelie fanno ora parte del paesaggio tropicale ed è difficile trovare progetti che non includano queste piante.

Le principali specie della famiglia delle Bromeliaceae

È una famiglia molto numerosa, che comprende 1.400 specie in 57 sottofamiglie diverse:

La sottofamiglia Pitcairnioideae

Questa sottofamiglia delle piante di Bromeliaceae è considerata contenere il maggior numero di specie terrestri.
Cioè, preferiscono essere piantati a terra.

Tra questi, i più noti sono:

Brocchinia, Connelia, Dyckia, Encholirium, Hetchtia, Navia, Pitcairnia e Duya.

La sottofamiglia bromelioideae

coltivazione di bromelia

Bromelia neoregelia

È in questa sottofamiglia che le bromelie si trovano più belle.
La maggior parte dei generi di bromelia di questa categoria sono di natura epifitica. Cioè, significa che vivono sugli alberi in generale. Non c'è bisogno di essere piantati nel terreno.

Citiamo alcuni dei più noti:

Aechmea, Billbergia, Bromeliad Canistrum, Cryptanthus, Fernseea, Greigia, Hohenbergia,Neoregelia, Neoglaziovia, Nidularium, Pseudoananas, Quesnelia, Streptocalyx, Wittrockia.

Tillandsioideae sottofamiglia

In questa sottofamiglia, le bromelie più note sono:

alcantarea, Catopsis, Guzmania, Tillandsia, Vriesia.

curiosità:
Gli studiosi considerano il generecatopsis eBrochinia riduci come bromelie carnivore.

Descrizione delle bromelie

come piantare le bromelie

Bromeliad Tillandsia

Le bromelie sono piante erbacee con foglie larghe oggi strette, lisce o seghettate.
Come molte altre specie, le troviamo a volte con le spine, così come in altre con foglie lisce.

Il suo colore è vario e sa essere vibrante; li abbiamo con foglie di colore verde, rosso, vino, variegato, con macchie, strisce e pinte.

Fioriscono solo una volta nello stato adulto, poi emettono cuccioli e terminano il ciclo.

Allo stesso modo, i fiori variano a seconda della specie e del genere.
Possono venire in diverse forme: provenienti da spuntoni (Tillandsia) nelle gare (Aechmea) o al centro della rosetta fogliare (Nidularium).

La grande maggioranza delle bromelie sono epifite. Cioè, vivendo sugli alberi in un'evoluzione avanzata.
Ma troviamo anche rivieraschi che crescono sulle rocce (Dyckia marittima) o terrestre (Alcantarea).

Articoli di questa serie:

  • Conosci le principali bromelie e il loro habitat
  • Come piantare con successo le bromelie
  • Bromelie: fioritura, piantine e parassiti

Le piante epifite hanno una maggiore capacità di attaccarsi al loro substrato e si nutrono di aria e particelle che cadono nel loro serbatoio centrale, noto anche come rosetta. È lì che tiene l'acqua piovana e la rugiada.

il tillandsieAd esempio, è ammirevole, hanno sviluppato un sistema di sopravvivenza epifita, usando le loro radici solo per sistemarsi.
Usano le loro scale per assorbire l'aria, la luce e l'acqua, nutrendosi di questi elementi.

In particolare, in queste bromelie epifitiche, il substrato in crescita non deve essere nutriente.
Crescono meglio su placche, ceppi e rami di alberi.

Editoriale Video:


Menu