La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Giornata Della Conservazione Del Suolo

Il 15 aprile è la data preferita per questa commemorazione, in onore di Hugh Bennett (1881 - 1960), nato in quel giorno

Giornata della conservazione del suolo: della


Bennett fondò e gestì il Soil Conservation Service, un'agenzia federale degli Stati Uniti che cambiò il suo nome in Natural Resources Conservation Service. Dopo essersi laureato all'University of North Carolina, è stato ispettore del suolo e si è reso conto che l'erosione era un problema serio non solo nel suo paese ma anche nel resto del mondo, scrivendo: "Erosion: The National Threat", un libro che ha chiamato l'attenzione delle autorità del tempo e degli agricoltori americani per la conservazione del suolo, insegnando modi di gestione che preservassero la stabilità e la fertilità della terra coltivata.

Giornata della conservazione del suolo: giornata


Hugh Bennett (in abito)

Nel 1930, un rappresentante dello Stato del Texas, James Buchanan, attraverso una legge che modificò le linee guida del budget, riuscì a costruire una serie di stazioni sperimentali nei luoghi scelti da Bennett. Sono stati valutati il ​​suolo, la rotazione delle colture, l'usura prodotta dalle acque sulle superfici del suolo e l'uso di fertilizzanti.

Anni dopo, nel 1943, Bennett fu presidente della American Geographers Association, ricevendo onori come il Frances K. Hutchinson Award del Garden Club of America nel 1944 e l'American Agronomy Society nel 1947.

Penso che sia importante capire oggi che, nonostante le rivoluzioni tecnologiche che sono nate da quel momento, lo sfruttamento irrazionale continua a degradare il suolo in un modo che danneggia la sua struttura e esaurisce le sue sostanze nutritive, portando spesso all'abbandono della terra che, mal coltivata, ha esaurito la sua capacità di produrre. Deforestazione, combustione, pesticidi sovra-applicati, drastica riduzione della produttività. Le aree coltivate per pascolo o colture annuali, con bassa fertilità e basso pH, hanno anche causato cali produttivi, non solo in Brasile, ma in diversi paesi, specialmente in quelli dell'America centrale.

Utilizzando le moderne tecnologie, è perfettamente fattibile aumentare la produttività agricola senza espandere le aree agricole. Secondo l'agronomo e ricercatore Armindo Kichel, specialista in aree degradate nel settore dei sistemi integrati di produzione agricola di Embrapa, la produzione di carne stimata nel Mato Grosso do Sul è di 40 kg / ha / anno. Con l'integrazione delle colture di bestiame (ILP) e l'integrazione di colture di bestiame e foreste (ILPF), la produttività media sarebbe di 250 kg / ha / anno.

Non male Una crescita del 525% e una riflessione per coloro che desiderano aumentare le frontiere agricole sulla base del fatto che ciò produrrebbe più cibo.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video: IL FUTURO DELLA TERRA Come sarà tra 100Milioni di anni? Giornata della Terra Documentario Mondo ?


Menu