La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Procedure Diagnostiche In Ginecologia

Procedure diagnostiche in ginecologia


Pap Smear Exam:

Le cellule vengono raccolte raschiando la cervice per indagare sulla presenza di un possibile cancro.
Si raccomanda in genere che le donne eseguano questo test ogni anno, dal primo rapporto o dopo i 18 anni.
Questa è una procedura sicura e viene eseguita in pochi secondi.

colposcopia:
Una lente di ingrandimento binoculare a 10 gradi viene utilizzata per ispezionare la cervice alla ricerca di segni di cancro.
Di solito, viene eseguito come risultato di un Pap test anormale.
Questo test è indolore e non richiede l'anestesia.
Si svolge in pochi minuti.

biopsia:
Una biopsia della cervice e della vagina viene solitamente eseguita con l'aiuto di un colposcopio, in modo che i campioni di tessuto possano essere raccolti dall'area che sembra pi√Ļ anormale.
Una biopsia di una piccola area della vulva viene di solito eseguita presso l'ufficio del medico in anestesia locale.
La biopsia della cervice di solito non richiede l'anestesia.
In caso di sospetto cancro, è possibile rimuovere meno di 0,5 centimetri di tessuto per l'esame microscopico.

Curettaggio endocervicale:
Un piccolo strumento viene inserito nel canale della cervice per raschiare il tessuto, che sarà esaminato al microscopio da un patologo. Questa procedura viene solitamente eseguita durante la colposcopia.

Conizzazione della cervice (biopsia del cono):
Un frammento di tessuto a forma di cono (cuneiforme) lungo circa 0,5-2,5 centimetri e largo 1,5 centimetri viene rimosso dalla cervice.
Il taglio può essere eseguito con un laser, un elettrocauterio (calore) o un bisturi.
√ą richiesta l'anestesia
La conizzazione viene talvolta eseguita dopo che il risultato di una biopsia rivela anomalie, per aiutare a stabilire la diagnosi o rimuovere l'area anormale.

Biopsia endometriale:
Un piccolo tubo, metallico o di plastica, viene inserito attraverso la cervice nella cavità uterina.
Il tubo viene spostato in avanti, all'indietro e in movimenti circolari, l'aspirazione viene eseguita attraverso l'estremità esterna, per rimuovere e raccogliere il campione endometriale (tessuto che riveste l'utero internamente).
Il tessuto viene inviato al laboratorio, di solito per determinare la causa di sanguinamento anormale.
La biopsia endometriale può essere eseguita presso l'ufficio del medico. Non richiede anestesia e produce dolore simile ai crampi mestruali.

isteroscopia:
Un tubo trabecolare di circa 10 millimetri di diametro viene inserito attraverso la cervice nella cavità uterina.
Il tubo contiene una fibra ottica che trasmette la luce, consentendo la visualizzazione della cavità scura e può contenere una biopsia o uno strumento di elettrocauterizzazione (coagulazione termica).
Di solito si può vedere la fonte di emorragie anomale o altre anomalie. Inoltre, può essere eseguita una biopsia (raccolta di campioni di tessuto per l'esame microscopico), cauterizzazione o escissione.
Questa procedura viene solitamente eseguita nello studio del medico o in un ospedale in concomitanza con la dilatazione e il curettage.

Dilatazione e curettage:
La cervice è dilatata (stirata per aprirsi) con barre di metallo, in modo che uno strumento a forma di cucchiaio (curette) possa essere inserito per raschiare il rivestimento uterino.
Questa procedura può essere utilizzata per diagnosticare le modifiche dell'endometrio suggerite dai risultati della biopsia o per trattare un aborto incompleto.
Per l'aborto incompleto, la curetta utilizzata è un tubo di plastica con aspirazione applicata all'estremità esterna.
La dilatazione e il curettage sono una procedura frequentemente eseguita in un ospedale con l'uso dell'anestesia generale.

HSG:
I raggi X vengono prelevati dopo un'iniezione di contrasto attraverso la cervice, che può essere visualizzata nelle immagini, per delineare la cavità uterina e i tubi uterini, spesso come parte dell'indagine sulle cause di infertilità.
Il test viene eseguito nello studio del medico e può causare disagio, ad esempio i crampi. Per questo motivo, dovrebbe essere somministrato un sedativo.

ultrasuoni:
Le onde sonore (spesso troppo forti per essere ascoltate) vengono applicate attraverso la parete addominale o la vagina.
Lo schema del suo riflesso all'esterno delle strutture esterne può essere visualizzato attraverso un monitor per aiutare a determinare le condizioni e le dimensioni del feto e per aiutare nella diagnosi dei cambiamenti del feto, gravidanza, gestazione multipla, gravidanza tubarica, tumori, cisti o altro anomalie degli organi pelvici.
L'ecografia è indolore. Viene anche usato nell'amniocentesi e in altre procedure per raccogliere campioni.

laparoscopia:
Un sottile tubo di osservazione a fibre ottiche viene inserito nella cavità addominale attraverso un'incisione nella parte inferiore della cicatrice ombelicale (ombelico).
L'anidride carbonica viene utilizzata per gonfiare l'addome, in modo che gli organi addominali e pelvici possano essere chiaramente visualizzati.
Spesso la laparoscopia viene utilizzata per determinare la causa del dolore pelvico, dell'infertilità e di altri problemi ginecologici.
Il medico può utilizzare un laparoscopio con altri strumenti per eseguire biopsie, procedure di sterilizzazione e altri tipi di chirurgia.
Può anche essere usato per ottenere uova per la fecondazione in vitro.

Questa procedura viene eseguita in un ospedale e richiede l'anestesia.
In procedure limitate, il paziente pu√≤ essere sottoposto ad anestesia locale, ma l'anestesia generale √® la pi√Ļ frequentemente utilizzata.

culdocentesis:
Un ago viene inserito attraverso la parete vaginale, appena dietro la cervice, fino a raggiungere la cavità pelvica.
Generalmente, questa procedura viene eseguita per l'analisi del sanguinamento quando vi è il sospetto di una gravidanza extrauterina (gravidanza che si verifica al di fuori dell'utero).
Di solito, la culdocentesi viene eseguita al pronto soccorso e senza anestesia.

Per esaminare i genitali interni, i medici utilizzano vari strumenti diagnostici, inclusi gli strumenti a fibra ottica.
Le fibre ottiche sono fasci sottili e flessibili di plastica o vetro che trasmettono la luce.
Un cavo in fibra ottica collegato a un tubo di osservazione (chiamato laparoscopio) può essere utilizzato per esaminare l'utero, i tubi uterini o le ovaie senza richiedere una grande incisione.
Il laparoscopio può anche aiutare il medico a eseguire procedure chirurgiche del tratto genitale.

Editoriale Video: Isteroscopia diagnostica

ÔĽŅ
Menu