La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Malattie Fungine

Il clima tropicale, con temperature elevate e umidità costantemente elevata, favorisce la comparsa di funghi sulle piante ornamentali

Malattie fungine: funghi


Macchia di rose

Insisto sulla tesi di coltivare piantine che soddisfino i loro bisogni in termini di sole e altri fattori per evitare l'uso di fungicidi. Le piante ben nutrite non vengono attaccate da funghi che sono diffusi dal vento o dalla contaminazione di strumenti scarsamente lavati o persino da fertilizzanti organici contaminati. La muffa, per esempio, è una cellula quasi microscopica che galleggia nell'aria. Queste spore preferiscono le zone scure e umide da installare e riprodurre. Sono le stesse minuscole cellule che troviamo anche in alimenti come frutta, pane e verdure, dal momento che cercano alimenti in luoghi favorevoli al suo sviluppo.

Ci sono oltre 4000 funghi associati a piante ornamentali, secondo studi di biologi e fitopatologi. Alcuni influenzano solo le parti aeree delle piante (foglie, tronchi, rami, fiori, frutti e semi), ma altri possono influenzare radici, tuberi e bulbi. Essi, quando le condizioni sono propizie, provocano la decomposizione dei semi nella fase di semina o interferiscono con lo sviluppo della germinazione e della piantina. Quando attaccano la radice, la cervice e il sistema vascolare, compromettono l'assorbimento dell'acqua e il trasporto dei nutrienti essenziali alla pianta, causando atrofia, appassimento e infine la morte della pianta.

Malattie fungine: malattie


Rhizoctonia sul prato

Per il trattamento, esistono alternative meno aggressive rispetto ai fungicidi come il fosfito di potassio (Fitofos K), i biofertilizzanti, il bioattivatore Trichonat EF, i bioprotettori come Biotrich, che agiscono come parassitosi del fungo. Un altro modo per tenere i funghi lontani dal giardino è l'estratto piroligno, un prodotto millenario nell'agricoltura giapponese, ottenuto dalla condensazione del fumo risultante dalla carbonizzazione del legno durante la produzione di carbone. Utilizzato come ammendante del terreno, è un biostimolante vegetale, induttore radicante, fungo e repellente per insetti.

Malattie fungine: funghi


Ortensia con cercosporiosi, malattia comune quando cresciuta all'ombra

Tuttavia, niente di meglio che scegliere le specie che sono legate al clima o all'ambiente in cui saranno coltivate. Le piante non capiscono questa cosa di "sopportare" le nostre pretese. Siamo noi che dobbiamo capire i loro bisogni. È inutile cercare di dominare la natura. Quando ci associamo, viviamo più a lungo e meglio.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video: Malattie fungine soluzioni e rimedi


Menu