La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Educazione Musicale Per Bambini

Educazione musicale per bambini

Più che solo svago o divertimento, la musica è una forma d'arte che ha valore culturale e intellettuale. Conoscere i vantaggi di iniziare il bambino nel mondo degli strumenti musicali.

Non c'è da meravigliarsi se nel 2012, con la legge delle linee guida e delle basi dell'educazione nazionale, l'educazione musicale è diventata obbligatoria nell'istruzione di base delle scuole.

Cioè, non è sufficiente portare il tuo bambino a negozio di strumenti strumenti musicali. Anche avere l'accompagnamento e l'insegnamento di un insegnante di musica è molto importante.

In questo apprendimento, vengono apportati numerosi benefici ai più piccoli, aggiungendo anche qualità ad altre discipline.

Benefici dell'insegnamento della musica per bambini

La musica ha il potenziale per ampliare gli orizzonti dei più piccoli dal punto di vista umano. Imparare ad ascoltare, prestare attenzione all'ambiente ed esprimere te stesso sono alcuni di questi.
Inoltre, stimolano i loro sentimenti, li aiutano a comprendere meglio le altre culture e comprendono il mondo in cui sono inseriti.

ragazza violino strumento musicale

Avere questa esperienza con melodie e suoni fin dalla tenera età ha anche stimolato la sensibilità e l'empatia. Questi valori sono di grande importanza non solo nell'infanzia, ma anche nella vita adulta nella società.

E la musica non è solo in grado di qualificare i bambini nell'aspetto sociale ed emotivo. L'educazione musicale ha anche il potenziale per sviluppare abilità fisiche e cognitive nei bambini.

Aiuta nell'alfabetizzazione, stimola la creatività e la memoria, allarga l'attenzione del bambino e supporta l'insegnamento di altre discipline.

L'apprendimento della musica rafforza la tua disciplina, focalizza e sviluppa la coordinazione motoria. Sia lo spessore, che coinvolge i muscoli grandi, sia la multa, legata ai piccoli muscoli / movimenti.
Infine, il contatto musicale nell'infanzia estende le capacità di comprensione e ragionamento logico attraverso combinazioni di schemi sonori e misure, per esempio.

Come la musica deve essere insegnata ai bambini

ragazzo strumento musicale per pianoforte

L'apprendimento musicale è molto completo e può comprendere varie fasi di crescita del bambino. Quando è ancora piccola, tra uno e dieci anni, in media, viene eseguita la cosiddetta musicalizzazione infantile.

In questa metodologia, il piccolo è presentato in forma libera e sensoriale con diversi aspetti sonori. Ancora non correlato a spartiti, note, strumenti di lavoro, ecc.

In questa fase, l'obiettivo è rendere il bambino sensibile e ricettivo a questo mondo sonoro in modo giocoso, riconoscendo i suoni e le strutture di base della melodia.
Ciò si realizza attraverso sperimentazioni sensoriali, scherzi, esercizi ronzanti, dinamiche di creazione di piccoli cannoni e persino strumenti con scarti.

Dopo quel momento, quando lo studente ha già un'età leggermente superiore (dai 10 anni in su), è che ha un contatto con la musica per un pregiudizio disciplinare da studiare.
Ma senza mai lasciare da parte l'aspetto intuitivo sensoriale, piacevole.

Come scegliere gli strumenti musicali per i bambini

È qui che il bambino inizia ad avere un contatto con la teoria, come spartiti, battute, ecc. E inizia a esercitarsi più frequentemente con gli strumenti - tra i più popolari e indicati sono la chitarra e la chitarra.

musica per strumenti a percussione per bambini

La scelta di questi strumenti è influenzata da elementi tanto vasti quanto il numero stesso di possibili strumenti.
Cioè, il bambino può scegliere diversi oggetti, da quelli che abbiamo già citato come più diversi, come il violino, il clarinetto, la tromba e la fisarmonica.

Questa scelta dovrebbe essere basata principalmente sul gusto personale del piccolo musicista, con lo scopo di cercare il modello che lo faccia sentire più a suo agio e che dia più piacere nell'apprendimento e nel suonare.

Per sapere quale sia lo strumento migliore per il bambino, si raccomanda di avere contatti con lui per almeno tre mesi, praticando molto.
Pertanto, puoi capire bene il funzionamento dello strumento e scoprire con certezza se ti piace o meno. Vale la pena ripetere questo processo di scoperta finché non trovi il modello che meglio si adatta al gusto del bambino!

Tra gli insegnanti di musica, gli strumenti più indicati sono quelli della corda, dei tasti (piano e tastiera, che sviluppano l'importante nozione di melodia) e quelli delle percussioni.

In quest'ultimo caso, i bambini esercitano il ritmo, il coordinamento motorio e il dispendio energetico; quindi la batteria è spesso abbastanza popolare, specialmente tra i bambini più occupati.

Altre opzioni interessanti sono i modelli più piccoli e più compatti, come flauti, clarinetti, bocchini e ukulele.

Editoriale Video: DUM DUM BA - didattica musicale - Introduzione di Massimo Mondini


Menu