La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Quadro Di Distribuzione Elettrica!

Quadro di distribuzione elettrica!

La scheda di distribuzione o la scatola dei fusibili è il luogo in cui si incontrano e partono tutti i fili per tutta la proprietà.

Fili per tappi, per plafoniere, cucina, ecc.

Nella scatola di Fusiveis (quadro di distribuzione), le cariche elettriche sono divise, cioè, è dove decidi la quantità di filo che può supportare (presa della cucina, elettrodomestici, frigorifero, microonde, ecc.) Senza mettere in pericolo la sicurezza (fuoco ) dell'installazione.

Vedere quanto segue per una migliore comprensione della funzione della scatola dei fusibili:

1 - Ogni installazione deve essere divisa in base alle esigenze in vari circuiti, ogni circuito essendo progettato in modo tale da poter essere sezionato senza il rischio di una alimentazione involontaria attraverso un altro circuito.

2. Qualsiasi installazione deve essere suddivisa in tutti i circuiti che possono essere necessari per facilitare l'ispezione, la verifica e la manutenzione e per evitare che un'intera area si esaurisca in caso di guasto di un circuito.

3 - Devono essere previsti circuiti di distribuzione distinti per le parti dei locali che richiedono un controllo specifico, in modo che questi circuiti non siano influenzati dagli errori degli altri (ad es. Minuterie, sistemi di supervisione degli edifici, ecc.).

4 - A seconda dell'occupazione del sito e della distribuzione dei circuiti realizzati, dovrebbe essere prevista la possibilità di future estensioni, con l'uso di futuri circuiti terminali. Questa necessità dovrebbe riflettersi anche sul tasso di occupazione dei condotti elettrici e delle schede di distribuzione.

importante

√ą importante che le installazioni siano dimensionate in base al carico da utilizzare.

Per stipulare i carichi e la loro distribuzione è necessario ricorrere a un elettricista esperto.

5 - I circuiti terminali devono essere individualizzati dalla funzione dell'apparecchiatura di utilizzo che alimentano. In particolare, devono essere forniti circuiti terminali separati per l'illuminazione e le prese elettriche.

6 - Nelle unità abitative e negli alloggi di alberghi, motel e simili, devono essere previsti circuiti indipendenti per ogni apparecchiatura con una corrente nominale maggiore di 10 A.

7 - Nelle installazioni fornite con due o tre fasi, i carichi devono essere distribuiti tra le fasi al fine di ottenere il massimo equilibrio possibile.

8 - Quando l'alimentazione è fornita da diversi sistemi (sottostazione, generatore, ecc.), L'insieme di circuiti alimentati da ciascun sistema costituisce un'installazione. Ognuno di essi deve essere chiaramente differenziato dagli altri, osservando che:

a) un quadro di distribuzione deve avere solo componenti appartenenti a un singolo impianto, ad eccezione dei circuiti di segnalazione e controllo e delle unità di controllo appositamente progettati per lo scambio di alimentazioni;

(b) i conduttori chiusi devono contenere solo conduttori di una singola installazione;

(c) i conduttori di diverse installazioni, purché adeguatamente identificati, possono essere installati in condotte aperte, nonché in linee costituite da cavi fissati direttamente a pareti o soffitti.

Tabella di distribuzione - "esempio"

Quadro di distribuzione elettrica!: essere

Le accuse nella casella accanto a "Sono solo esempi per te per avere un'idea", non si applicano a tutte le esigenze.

Ogni proprietà ha bisogno di carichi specifici e specifica anche una distribuzione di questi carichi.

Editoriale Video: Feller - Distribuzione elettrica di Schneider Electric

ÔĽŅ
Menu