La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Eris In Astrologia

Eris in astrologia

La scoperta di Eris - il pianeta nano

2003 UB313 - poi Xena e infine Eris - che in seguito sarebbe stato classificato come pianeta nano.

Nel pomeriggio del 29 luglio 2005, gli astronomi: Mike Brown del California Institute of Technology - Caltech, insieme a Chad Trujillo e David L. Rabinowitz, hanno annunciato all'International Astronomy Union (IAU) la scoperta del decimo pianeta nel sistema solare ancora provvisoriamente chiamato sotto il nome tecnico del 2003 UB313.
Questa scoperta ha costretto il corpo di astronomia ufficiale a rivedere i parametri ufficiali per un corpo celeste che si caratterizza come un pianeta e di conseguenza a dargli un nome appropriato.

Mentre ciò non accadeva, organismi scientifici come la NASA e rinomati periodici astronomici già riconoscevano questo oggetto transnunitario come il nuovo e più remoto pianeta del sistema solare.

Caratteristiche di Éris - Nome in codice: Xena

Per diversi anni, il team di astronomi aveva lavorato specificatamente alla ricerca di nuovi pianeti e pianeti, essendo già autori della scoperta di importanti oggetti transnettoniani come 5000 Quaoar, Sedna, Orcus, ecc.

Nella loro routine di lavoro, ogni nuovo corpo ha trovato che lo chiamavano con un codice interno come "Flying Dutchman" (Sedna), "Easterbunny" (2005FY9) e quindi il nome in codice "Xena" apparve in omaggio al successo della serie televisiva con questo nome

kuiperbelt

cintura di Kepler

Fu il più grande oggetto trovato dalla scoperta di Nettuno e della sua luna Tritone nel 1846. UB313 è più grande di Plutone ed è nella "cintura di Kuiper".

La fascia di Kuiper è un'area del sistema solare con una pendenza parallela al piano dell'eclittica e che si estende oltre l'orbita di Nettuno.

Fino ad allora, Plutone era considerato il più grande oggetto situato in questa zona della fascia di Kuiper.
UB313 divenne il pianeta più distante nel sistema solare. È quasi 97 AU dal Sole nel suo afelio (maggiore distanza dal Sole).

Per avere un'idea, Pluto è a 49 UA dal Sole - quasi il doppio della distanza. Il suo tempo di orbita è di 560 anni per aggirare il Sole, il che significherebbe una media di 45 anni in ciascun segno. Il ciclo di Plutone è di 240 anni e gestisce ogni segno in media di 20 anni.

Attualmente, Eris (UB 313) si trova a 22° Ariete. Dal punto di vista astronomico il nuovo pianeta si trova nella costellazione di Cetus.

Somiglianze tra Eris (UB313, e poi Xena) e Plutone

Diverse somiglianze sono state trovate tra Eris e Plutone: lo studio presentato dagli astronomi stima che, proprio come con Plutone, la composizione del nuovo pianeta sia ghiaccio e roccia, con il metano congelato sulla superficie. gas).

Un'altra caratteristica comune è che UB313 ha un'orbita totalmente eccentrica inclinata a 44° rispetto all'eclittica. Quello di Plutone è inclinato di 17°. Questa inclinazione ha sorpreso gli astronomi ed è uno dei motivi per cui l'UB313 non è stato scoperto prima.

Dal 2001, il team di astronomi ha guidato una ricerca di nuovi oggetti nell'area della cintura di Kuiper presso l'Osservatorio di Palomar.

Nell'estate del 2003 hanno sostituito l'attrezzatura di osservazione (Quest Camera e il telescopio Samuel Oschin) con la scoperta di 80 oggetti significativi. Il metodo utilizzato consiste nel prendere tre fotografie per un periodo di 3 ore dalla stessa regione del cielo, raccogliendo queste immagini e analizzando se rilevano il movimento caratteristico di pianeti, asteroidi o comete.

Prime immagini

Il 21/10/2003 (UT 06h22min - Palomar Observatory) è stata presa la prima serie di immagini che avrebbe portato alla scoperta. L'intero processo di analisi è stato computerizzato e programmato per oggetti di movimenti più veloci.

A causa della distanza di UB313 e del suo ritmo lento, i computer non hanno rivelato la presenza dell'oggetto. Nel 2004 il team ha deciso di rianalizzare tutte le foto precedenti focalizzandosi sulla ricerca di oggetti lontani e con un ritmo più lento.

La scoperta:

Eris e la sua luna disnomia

Gli 8 oggetti transnetuniani

Il 5 gennaio 2005 (11h20min AM PST) la nuova analisi rivela la presenza di UB313. Iniziano i lavori scientifici per la loro classificazione: categoria a cui appartengono, dimensioni, densità, rotazione, ecc. in modo che la scoperta possa essere presentata alla comunità scientifica.

La curiosità della storia è che gli astronomi sono stati costretti a rivelare la scoperta ufficialmente, in anticipo rispetto al programma. Una squadra di astronomi spagnoli, avendo accesso ai dati dai computer di Monte Palomar, si è precipitata a dichiararsi autori della scoperta dell'oggetto 2003EL61, trovata nello stesso periodo di UB313.

Annuncio ufficiale di UB313:
29 luglio 2005 (04h00min Pacific Daylight Time) Il Minor Planet Center pubblica la scoperta.

La Xena Moon che oggi si chiama Dysnomia:

10 settembre 2005. Gli astronomi dell'Osservatorio Mauna Kea alle Hawaii, analizzando gli oggetti scoperti di recente con un apparecchio ottico ad alta precisione, fotografano UB3413 e scoprono una luna, a cui è stato dato il nome in codice di Gabriela.

Eris in Mythology

Judgment of Paris, di Renoir, mostra la mela della discordia, creata da Éris


Eris nella mitologia greca era la dea della discordia e in effetti, la scoperta di Eris nel 2003 ha causato molta discordia. L'annuncio della sua scoperta in sé era avanzato, perché pochi giorni prima era stato annunciato il pianeta Haumea e gli scienziati discutevano su chi avrebbe dovuto ricevere il credito. Quindi in pochi giorni il sistema solare sarebbe passato da 9 a 10 e 11 nuovi pianeti, che poi hanno portato l'unione degli astronomi internazionali a creare la nuova categoria di "pianeta nano", che ha rimosso Plutone dalla classificazione come pianeta, una decisione ancora sfidato da persone al di fuori dell'ambiente scientifico.

Nella mitologia, Eris era la dea che iniziò la guerra di Troia, secondo la leggenda, era stata invitata a un matrimonio in cui erano presenti anche Afrodite, Atena e Era, e portava con sé una mela d'oro inscritta "la donna più bella".
Le dee iniziarono a combattere l'un l'altro per il titolo e diedero il pomo a un semplice pastore di Troia chiamato Parigi per decidere. Parigi scelse Afrodite come la più bella e per questo la sua città originale fu devastata in una sanguinosa guerra.

Eris è la figlia del Caos, perché non tutta la discordia è negativa. A volte creare una polemica, essere irrequieti in una situazione stabile, creare disagio può essere il modo migliore per far muovere la sedia e alzarsi. La discordia deve sempre essere affine al dubbio, alla messa in discussione dei dogmi, alla ricerca della verità sopra ogni altra cosa.

Eris in astrologia:

Non c'è dubbio che questa sia una scoperta molto importante sia per la comunità astronomica che per gli astrologi.
Non appena la sua scoperta fu annunciata, nuovi gruppi di ricerca si formarono immediatamente attorno a questa scoperta.

L'orizzonte dei pianeti orbitanti del nostro sistema solare si è espanso a 14 miliardi di chilometri dal Sole. Questa scoperta determina un'apertura di conoscenza che esprime simultaneamente un nuovo allargamento della coscienza della nostra civiltà. Nel collettivo e nell'individuo.

La comprensione del significato astrologico di un "pianeta" accompagna anche l'analisi degli eventi sincronici con il tempo della scoperta.
È ancora difficile considerare il significato di Eris, ma possiamo già mettere in relazione la sua presenza quando è segnato sulla mappa con alcuni significati chiave.

Parole chiave per Eris:
Discordia - domande - spirito rivoluzionario - indipendenza - individualità - giustizia propria - senso di priorità - valori propri

Crediti e riferimenti:

– Pagina dell'astronomo Mike Brown - inglese //gps.caltech.edu/~mbrown/planetlila/index.html
– Osservatorio Gemini - CalTech - articolo di Chad Trujillo - spagnolo //gemini.edu/index.php?option=content&task=view&id=142&Itemid = 0 & limit = 1 & limitstart = 1
– W.M. Keck Observatory - Hawaii - Scoperta di Gabriela, Luna di Xena inglese //www2.keck.hawaii.edu/optics/staff/mvandam/gabrielle

Editoriale Video: Códigos de Astrología: Cómo trabajamos con Eris - Mia Astral


Menu