La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Etica In Ufficio - Principi Fondamentali

Etica in ufficio - Principi fondamentali.

Questo Codice Etico è uno degli strumenti di base per la corretta direzione del nostro lavoro di professionisti..

Se ancora non lo sai, investi cinque minuti nella tua lettura.

Se già lo conosci, prenditi il ​​tempo di rileggerlo. Lascialo a mano, diffondilo tra i tuoi colleghi, mostralo al dipartimento risorse umane della tua azienda e ai dirigenti.

Fai una riflessione e vedi come - singolarmente o in gruppo - il Codice può essere più conosciuto e, soprattutto, messo in pratica.

Ogni volta che fai la tua autovalutazione professionale, hai il Codice Etico come parametro.

Codice etico per segretari o segretari

Capitolo I - I principi fondamentali

Art.1º. - È considerato Segretario o Segretario, con il diritto di esercitare la professione, la persona legalmente accreditata secondo i termini della legge in vigore.

Art.2. - Lo scopo di questo Codice di etica professionale è stabilire regole di procedura per i professionisti nell'esercizio della loro professione, regolando i loro rapporti con la categoria stessa, con le autorità pubbliche e con la società.

Art.3º. - Spetta al professionista occuparsi del prestigio e della responsabilità della sua professione, trattandola sempre come uno dei beni più nobili, contribuendo, attraverso l'esempio dei suoi atti, ad elevare la categoria, obbedendo ai precetti morali e legali.

Capitolo II - Diritti

etica in ufficio

Etica in ufficio

a) garantire e difendere le attribuzioni stabilite dalla legge del regolamento; b) partecipare a entità che rappresentano la categoria;

c) partecipare ad attività pubbliche o non pubbliche volte a difendere i diritti della categoria;

d) difendere l'integrità morale e sociale della professione, denunciando alle entità della categoria ogni tipo di allusione demoralizzante;

e) percepire un compenso equivalente a quello dei professionisti del loro livello di istruzione;

f) avere accesso a corsi di formazione e altri eventi il ​​cui scopo è il miglioramento professionale;

g) giornata lavorativa compatibile con la legislazione sul lavoro in vigore.

Capitolo III - Dei doveri fondamentali

Art. 5º. - Sono compiti fondamentali dei segretari e dei segretari:

a) considerare la professione come una fine alla realizzazione professionale;

b) dirigere il loro comportamento professionale, sempre per amore della verità, della moralità e dell'etica;

c) rispettare la loro professione e svolgere le loro attività, sempre alla ricerca di miglioramenti;

d) adeguatamente operativa e incanalante il processo di comunicazione con il pubblico;

e) essere positivi nelle loro dichiarazioni e nel processo decisionale, sapendo come mettere ed esprimere le loro attività;

f) cercare informazioni su tutte le questioni relative alla loro professione e ai progressi tecnologici, che possono facilitare lo svolgimento delle loro attività; g) combattere per il progresso della professione;

h) combattere l'esercizio illegale della professione;

i) collabora con le istituzioni che offrono corsi specifici, offrendo loro sussidi e linee guida.

Capitolo IV - Segreto professionale

Art. 6º. - Il Segretario e il Segretario, nell'esercizio della sua professione, devono mantenere il segreto assoluto su questioni e documenti a lui affidati.

Art. 7º. - È vietato ai professionisti la firma di documenti che possano compromettere la dignità professionale della categoria.

Capitolo V - Relazioni tra i segretari professionali

Articolo 8. - Spetta ai Segretari e ai Segretari:

a) mantenere la solidarietà e lo scambio tra loro come mezzo per rafforzare la categoria;

b) creare e mantenere un ambiente professionale e professionale sul posto di lavoro, senza alimentare discordie e disaccordi professionali;

c) rispettare le capacità e le limitazioni individuali, senza pregiudizio per il colore, la religione, la posizione politica o sociale;

d) stabilire un clima di rispetto per la gerarchia con leadership e competenza.

Art.9º. - È vietato ai professionisti:

Etica in ufficio

Etica in ufficio

a) uso di amicizie, posizioni e influenze ottenute nell'esercizio della loro funzione, per conseguire qualsiasi tipo di favoritismo o facilitazioni personali, a scapito di altri professionisti;

(b) compromettere deliberatamente la reputazione professionale di un altro segretario;

c) essere, in funzione del suo spirito di solidarietà, connivente con errori, contravvenzione penale o violazione del presente Codice Etico.

Capitolo VI - Rapporti con la Società

Art.10º. - Spetta al professionista, nell'esercizio completo delle sue attività:

a) identificarsi con la filosofia aziendale, essendo un agente facilitatore e collaboratore nella realizzazione di cambiamenti amministrativi e politici;

b) agire come facilitatore delle relazioni interpersonali nella loro area di prestazione;

c) agire come una figura chiave nel flusso di informazioni sviluppando e mantenendo i sistemi di comunicazione in modo dinamico e continuo.

Articolo 11. - I professionisti sono vietati da:

a) uso della vicinanza al superiore immediato per ottenere favori personali o stabilire una routine lavorativa differenziata rispetto agli altri;

b) danneggiare deliberatamente altri professionisti nell'ambiente di lavoro.

Capitolo VII - Relazioni con le entità di categoria

Art.12º. - Il Segretario e il Segretario dovrebbero partecipare attivamente ai loro organi rappresentativi, collaborando e sostenendo i movimenti che hanno lo scopo di difendere i diritti professionali.

Art.13º. - Accetta le risoluzioni approvate dalle entità della classe.

Art.14º. - Quando nell'esecuzione di qualsiasi posizione manageriale, in entità della categoria, non utilizzare quella posizione a proprio vantaggio.

Art.15º. - Partecipare a movimenti sociali e / o studi che riguardano il tuo campo di attività professionale.

Art.16º. - I segretari e i segretari devono adempiere ai loro obblighi, come tasse scolastiche e onorari, legalmente stabiliti, con le entità delle classi a cui appartengono.

Capitolo VIII: obbedienza, applicazione e validità del codice etico

Art.17º. - L'adempimento e l'applicazione di questo Codice è compito di ogni Segretario.

Art.18º. - È responsabilità dei Segretari Insegnanti informare, chiarire e guidare gli studenti in merito ai principi e alle norme contenuti in questo Codice.

Art.19º. - Le infrazioni di questo Codice etico professionale comporteranno sanzioni, dall'avviso alla cassazione del Registro professionale sotto forma di dispositivi legali e / o regimentali, attraverso la Federazione nazionale dei segretari e dei segretari.

Art.20º. - Costituiscono infrazioni:

a) violare le disposizioni del presente Codice;

b) esercitare la professione senza essere debitamente qualificato secondo la legislazione specifica;

c) utilizzare il nome della Categoria professionale di Segretari e / o Segretari per qualsiasi scopo, senza l'approvazione delle Unioni di Classe, a livello di Stato e della Federazione Nazionale in località non organizzate in Sindacati e / o a livello Nazionale.

Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale federale del 7 luglio 1989.

Editoriale Video: Lezione Etica OSS - Studenti al Lavoro 8.4


Menu