La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Estratti Glicolici... Come Possono Essere Fatti, Proprietà

Estratti glicolici... come possono essere fatti, proprietà

Estratti glicolici...

Gli estratti glicolici sono ottenuti mediante il processo di macerazione, infusione o percolazione di un'erba in un solvente idro glicolico, che può essere puro glicole propilenico o glicerina o con una piccola quantità di acqua.

Questi estratti hanno il loro principale utilizzo in fitocosmetici.

Gli estratti glicolici sono i più utilizzati in saponi e prodotti di profumeria.

In questi estratti, in generale, il rapporto erba / solvente corrisponde a 1/5 del suo peso in erba secca. Ciò significa che 200 g di erba essiccata consentono di preparare 1000 g di estratto glicolico.

Ad esempio, prepariamo un estratto glicolico di finocchio:

1. Raccogli i semi di finocchio e disidratali a una temperatura compresa tra 25 e 40 ºC.

Estratti glicolici

2. Pesare 200 g di semi disidratato.

3. Schiaccia i semi in un pestello (o frullatore) finché non diventa polvere.

4. Posizionare la polvere in un contenitore di vetro ambrato o coperto con un foglio di alluminio e aggiungere una miscela di 900 ml di glicerina e 100 ml di alcool di cereali.

5. Lasciare riposare per 72 ore con il vetro chiuso e protetto dalla luce e dal calore.

6. Quindi mettere il liquido e la miscela di polvere in una padella e lasciare in un bagno d'acqua ad una temperatura di circa 40° C per 1 ora.

7. Trascorso questo tempo, versare la miscela in un filtro per caffè (filtro di carta o filtro di cotone).

8. Conservare in una bottiglia scura chiusa, al riparo dalla luce e dal calore.

Estratti glicolici

Estratti glicolici

Questa procedura può essere utilizzata per tutte le piante per estrarre l'estratto glicolico.

Ma attenzione a estrarre l'estratto glicolico solo da piante conosciute per evitare l'estrazione di sostanze tossiche e pericolose per la salute.

Quando si tratta di frutta o verdura succosa, prima schiacciare il frullatore e poi filtrare per separare la parte solida. Da questa parte solida facciamo l'estratto.

Nel caso di frutta pastosa, come banana e avocado, possiamo preparare l'infusione direttamente con il frutto, passandolo nel frullatore.

Vedremo ora un elenco di erbe e frutta e le principali applicazioni dei loro estratti glicolici.

Se desideri preparare il tuo estratto glicolico, usa una di queste piante. Ma prima, cerca nelle bibliografie specializzate quali parti della pianta possono essere utilizzate, non innovare, per evitare rischi.

Presta molta attenzione perché ci sono piante conosciute a livello regionale con il nome di un'altra.

Se hai domande su impianto che vuoi usarlo è meglio comprare gli estratti già preparati nei negozi specializzati.

Editoriale Video: Pelle luminosa con gli olii e i burri


Menu