La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Siepi

Non mi piacciono i recinti viventi, in particolare quelli con linee rette, potati all'estremo

Il paesaggio prodotto deve intrinsecamente preservare la spontaneità e l'esuberanza degli spazi selvaggi. Certo, non sto parlando di un'aggressività esagerata, ma della sinuosità libera che deve avere il giardino bucolico, così da poter "parlare" con il vento e ingenuamente ingannare un nido di farfalle. Non inconsciamente, l'abitante delle grandi città si è allontanato dall'aspetto salutare che la vita di campagna offre: aria fresca, orari flessibili, cibo fatto in casa e quella prosa nel tardo pomeriggio con veri amici.

Siepi: siepi


Piano terra (disegno di Raul Cânovas)

Siepi: deve


Visualizza (disegno di Raul Cânovas)

Dico sempre che la funzione essenziale del mio lavoro di paesaggista è di restituire parte della felicità perduta a coloro che hanno optato per una vita cosmopolita, cioè un'esistenza piuttosto pastorizzata che li ha portati a dimenticare le tradizioni ancestrali, quel pezzo di terra dove sono cresciuti. Sono angosciato nel vedere giardini incorniciati da vere e proprie pareti verdi, come se volessi ripetere i contorni della città, sempre dritti e acuti, quindi, freddi e senza alcuna sensualità.

Il giardino ci dà la possibilità di avere un contatto con la natura, cioè con tutto ciò che ha come caratteristica fondamentale il fatto di essere genuini e naturali. Quindi deve essere il risultato di un'immagine che sintetizza gli elementi esistenti in un grande territorio: le forme, i volumi, le sfumature dei verdi e anche gli odori, i suoni, i sapori e l'incredibile sensazione di correre la mano in un tronco coperto da muschi.

Un'alternativa alla siepe rettilinea e opaca è la cresta irregolare dove alberi e arbusti si armonizzano in modo asimmetrico, dando una protezione visiva simile, ma riproducendo in un certo modo un paesaggio senza artificio.

Abbiamo bisogno di sempre più autenticità. Una delle cose più ridicole è il falso giardino, è la siepe rigorosamente potata e artificiale, annullando le promesse di crescita che le piante portano.

I disegni mostrano, su una scala di 1: 250, come riconciliare le specie, creando una rima naturale. In esso ci sono alberi, grandi arbusti e piccoli che, uno accanto all'altro, formano un paesaggio costruito, tuttavia, niente di artificiale.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video: Come potare le siepi - Tutorial Leroy Merlin


Menu