La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Turismo Gastronomico Nella Regione Sud

Turismo gastronomico nella Regione Sud

La cucina degli stati che compongono la regione meridionale del paese è fortemente influenzata dai popoli che vi si insediarono, in particolare tedeschi, italiani, polacchi, ucraini e olandesi.

Tuttavia alcuni elementi tipici del menu di Paraná, Santa Catarina e Rio Grande do Sul hanno anche origini indigene, come nel caso del compagno, fatto di erba mate.

Un movimento di enorme rilevanza, che trasmetteva abitudini (anche gastronomiche) in tutta la regione meridionale, erano i Tropeiros, che trasportavano truppe e fungevano da messaggeri, oltre a seminare nuclei di popolazione in tutto il territorio.

Visitando città chiave di questi tre stati è possibile assaporare ciò che è più tradizionale nel palato della cultura meridionale in Brasile. Scopri cosa sono.

Routine culinaria in Paraná

Grazie agli indiani locali, principalmente collezionisti, il pinhão è uno degli ingredienti più straordinari della cucina Paraná. In tutto lo stato è possibile apprezzare piatti a base di frutta, in particolare sapecada, zuppe, frittelle e persino antipasti e pacha.

Barreado

Barreado

Ancora più famoso è il barreado, di origine azorea, ma che ha trovato nella città di Guaraqueçaba il suo grande divulgatore.

È una carne di manzo che cuoce per circa dodici ore in una pentola di terracotta sigillata con farina di manioca e acqua.

Morretes, Guaratuba e Paranaguá sono località che mantengono il rituale di servire il barreado con riso alla banana (e cachaça dello stesso frutto), specialmente nel periodo precedente al Carnevale.

Le città che fungevano da soggiorno per i Tropeiros - Tibagi, Castro e Lapa - sono pali del famoso tropeiro di riso, del fagiolo e della paquoca di pinhão con charque.

Dalle colonie europee di italiani, tedeschi, ucraini e polacchi veniva l'abitudine di cucinare maiale, montone e bue, spesso sul rullo.

Le città di Altônia, Engenheiro Beltrão, Marechal Cândido Rondon, Planalto, Ribeirão Claro, Santa Fe e Santa Terezinha de Itaipu promuovono, ad esempio, la Festa del Bue nella Rolete.

Carambeí, Piraquara e Ribeirão Claro organizzano la Festa della Ram sul Rolete. In Campo Mourão il festival principale serve il Carneiro in the Hole, un'abitudine indigena per evitare gli incendi boschivi.

Il maialino, preparato con raffinatezze di precisione, ha tre parti nella città di Toledo: uno per la sua versione xaxim, per la sua moda sarandi e, ovviamente, per il rullo. Quest'ultima forma di preparazione del maiale ha anche feste a Sertaneja, Gaúcha City e Mandaguaçu.

E a Medianeira c'è un festival più generico, quello di maiale.

Nel famoso Foz do Iguaçu c'è il Golden Roast Contest e la Festa di Pirá de Foz, che riecheggiano l'attrazione principale del luogo, che sono le sue acque dolci che cadono nelle cataratte.

Altri pesci che possiedono le parti sono la tilapia (Porecatu), la triglia (Paranaguá), il granchio (Pontal do Paraná, dove si svolge anche la Festa dei frutti del mare), quella dorata (Medianeira, Itaipulândia), i lambari ) e quello dipinto (Guaíra).

Turismo gastronomico a Santa Catarina

Nelle città costiere di Santa Catarina, tra cui Florianópolis e São Francisco do Sul, l'attrazione principale è la cucina portoghese-delle Azzorre. La capitale dello stato è il più grande produttore di ostriche del paese, e i gamberi della Laguna, uno dei più gustosi, vengono pescati lì.

Le tecniche di preparazione di pesce e frutti di mare in bafo, spezzatino e stufato sono abbastanza comuni. Due grandi festival gastronomici sono Marejada (Itajaí) e Fenaostra (Florianópolis).

frutto di ananas

pignone Pacoca

Nella valle di Itajaí, composta da città come Brusque, Blumenau, Ibirama e Harmonia, il menu è prevalentemente tedesco, ma con molta influenza italiana (metà della popolazione di Santa Catarina discende dagli italiani), austriaci e polacchi.

I classici piatti germanici si trovano ovunque: dal kassler o al ginocchio (eisben) del maiale alla salsiccia, dal germano reale al cavolo viola all'apfelstrudel - la deliziosa torta di mele soffiata di cannella.

Anche i birrifici danno il tono alla regione. A Blumenau succede il tradizionale Oktoberfest, con festival simili a Joinville (Fenachopp), Jaraguá do Sul (Schützenfest) e Brusque (Fenarreco).

apfelstrudel

apfelstrudel

In Triade Tilia, prevalentemente austriaca, si celebra la birra in Tirolerfest, e i piatti più ricercati sono il gulasch, gli Spätzel (piccoli gnocchi) e il cioccolato artigianale.

L'influenza della cucina italiana è più espressiva a Nova Trento, Rodeio, Lages, Anita Garibaldi, Nova Veneza e Criciúma.

In questi luoghi le mense abbagliano con un'enorme varietà di pasta, polenta, salse tipiche, salumi e ingredienti a volte difficili da trovare in altre parti del Brasile.

La coltivazione dell'uva e la conseguente produzione di vino sono di estrema importanza. São Joaquim e Lages sono nella mappa dei campioni di vinificazione. A Urussanga c'è la festa del vino.

Lages ha anche ricevuto l'influenza dei Tropeiros. Oltre al tedesco, all'italiano e alle loro cucine, molti posti servono riso carter, fagioli tropeiro, chimarrão e molto barbecue. Il pignone è anche un ingrediente forte.

A Curitiba la tradizione di tropeira continua, e aggiunge anche alla lista dei sottaceti il ​​lembo di fagioli, il maiale fritto, il cavolo brasato e il pinhão.

A Papanduva ci sono i Lambari arrosto, la tipica zuppa giuliana della Polonia, il pierogi (una specie di torta bollita farcita con la ricotta) e la farofa de charque.

Ad ovest di Santa Catarina, vicino al confine con l'Argentina, vi è una grande produzione di bovini, pollame e maiali.

I menu di Chapecó, considerato la capitale latinoamericana della produzione di pollame e il centro brasiliano per la ricerca agricola, sono pieni di barbecue e di piatti italiani.

Cucina tipica del Rio Grande do Sul

L'influenza più potente nelle cucine del Rio Grande do Sul è fondamentalmente tedesca, italiana e Tropeira - ma con la partecipazione di portoghesi, arabi e paesi confinanti, Uruguay e Argentina.

compagno

compagno

Lo stato è anche il più grande produttore di vino in Brasile.

La Pampa occupa il 63% del territorio dello stato, dando origine alle famose "pampa gauchos" e sottolineando le città di Bagé, Caçapava do Sul, Alegrete, Santana do Livramento, São Borja e Uruguaiana.

Lì, oltre al classico barbecue, il chimarrão, la zucca, la manioca e la tropeira di cibo, servono un sacco di alberi abbondanti nella regione.

Il tavolo delle pampe può essere gustato dalla Serra Gaúcha, come in Gramado, fino a Santa Maria, nel centro dello stato.

Una delle prelibatezze che non si può non provare è l'xixo, espto con diversi tipi di carne: filet mignon, pollo, pancetta, fesa e verdure.

Articoli in questa serie

  • Turismo gastronomico nella regione sud-orientale
  • Turismo gastronomico nella parte nordorientale Parte I
  • Turismo gastronomico nella regione nordorientale Parte II
  • Turismo gastronomico nella Regione Sud
  • Turismo gastronomico nella regione centro-occidentale
  • Turismo gastronomico nella Regione Nord

Anche nella regione centrale del Rio Grande do Sul, la Quarta Colonia è una delle città in cui la cucina italiana è rimasta più preservata nel corso delle generazioni, riflettendo l'ineguagliabile sapore di salumi, risotti e pasta.

A Caçapava do Sul servono il vino d'arancio e i piatti di carne di pecora.

In Pelotas, i dolci sono la grande stella locale. Da fondados cristallizzati, marmellate e dolci portoghesi fatti dal bianco e dal tuorlo d'uovo.

In Serra Gaúcha la stella è la chimia, dolce nella forma di una pasta fatta di melassa e patate dolci. Da non perdere ancora il formaggio coloniale, molto presente nella zona.

Editoriale Video: Germania del Nord: il patrimonio gastronomico | minube