La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Generatore Di Vento Fatto A Mano, Come Costruire Il Tuo?

Generatore di vento fatto a mano, come costruire il tuo?

Generatore di vento

Costruire un generatore eolico fatto in casa comporta una serie di difficoltà, non solo tecniche, perché è necessario avere una buona conoscenza elettrica ed elettronica, ma anche essere un buon artigiano, perché la maggior parte del confezionamento del generatore è totalmente fatto a mano, così come l'acquisizione di materiali e componenti impongono un grado piuttosto elevato di difficoltà.

Generatore eolico: sembra duro? No non lo è!

Generatore di vento domestico

Facciamo l'esempio della costruzione di un piccolo "generatore di energia per la casa" utilizzando componenti che sono pi√Ļ facili da trovare o acquisire.

Quello che vedremo in seguito è un generatore per ricaricare piccole batterie o batterie ricaricabili.

Chi non ha un piccolo frammento di materiale elettrico o archiviazione elettronica in un angolo domestico, come un vecchio lettore di cassette, una stampante difettosa, un dispositivo di raffreddamento (una piccola ventola utilizzata per raffreddare le schede madri dei computer), un'unità disco floppy e simili?

Tutte queste apparecchiature hanno al loro interno, motori di piccole dimensioni che servono a disegnare i meccanismi appropriati per il loro funzionamento.
Bene, questi piccoli motori possono essere usati per costruire quel generatore.
Basta adattarli correttamente in modo che possano generare abbastanza corrente per ricaricare le batterie del cellulare (bassa potenza in KW / h) e batterie ricaricabili e batterie.

Questi piccoli motori sono denominati "Stepper Motor" o "Stepper Motor", che consentono, se opportunamente collegati, di generare ENERGIA.

Ciò che è importante è che il movimento dell'aria è disponibile per spingerlo, cioè per farlo muovere attraverso il vento, attraverso ovviamente un'elica adattata con un asse mobile (posizionando l'elica secondo la direzione del vento) al motore utilizzato, attraverso il dispositivo chiamato supporto sotto i diodi (nel disegno) e la lama di orientamento, ruotandola da un lato all'altro come descritto di seguito:

Progettazione del generatore eolico

Osservare le misure che devono essere il minimo utilizzabile, in modo che esista un RPM (rotazione al minuto) adatto alla produzione di energia.
Le lame devono essere di materiale leggero e robusto e ben centrate in modo da non provocare deformazioni nell'albero del motore.

Un esempio di lame leggere e robuste sono quelle di un ventilatore da soffitto bruciato e inutilizzabile, o persino un'elica di plastica per i ventilatori da tavolo.

Dipende tutto da quanta forza c'è per spingere le pale. Il motore dovrebbe anche essere protetto dagli elementi (pioggia, sole e polvere) in quanto verrà installato esternamente.

Generatore eolico - Preparazione motore passo-passo:

Questo tipo di motore ha diversi avvolgimenti (bobine di campo), che devono essere identificati in base ai fili ad essi collegati. Questo può essere fatto attraverso un multimetro.

Questa misura è necessaria in modo che siano correttamente collegati ai diodi del raddrizzatore che verranno aggiunti al circuito.

Una misura della resistenza ohmica (circa 4 ohm, e in base al tipo di motore può variare) si trova su ogni due fili misurati.
Queste misure devono essere dello stesso valore ohmico nello stesso motore, poiché le bobine con lo stesso numero di spire (un giro di filo attorno a un asse immaginario) in ciascuna.

Durante il funzionamento del motore, questi avvolgimenti producono impulsi elettrici che devono essere rettificati da un ponte diodi e filtrati da un condensatore elettrolitico, come mostrato nello schema seguente:

he-esp-eolica2

I ponti e i condensatori di raddrizzamento producono una corrente continua che può essere utilizzata direttamente per ricaricare batterie e batterie ricaricabili.
Dipenderà molto dal tipo di motore utilizzato per scegliere i componenti elettronici per il montaggio del raddrizzatore a ponte e del condensatore elettrolitico, in quanto dipendono dagli impulsi elettrici generati dal motore.

Se si tratta di motori floppy o driver della stampante, gli impulsi non superano mai i 100 volt di tensione e la corrente di 1 ampere.

In questo modo è possibile utilizzare 4 diodi tipo 1N4001 o un ponte raddrizzatore per 100 V / 1 ampere nel raddrizzatore a ponte (D).

Il condensatore elettrolitico (condensatore) pu√≤ essere uno di 47 mfd o pi√Ļ, poich√© maggiore √® la capacit√† nei micro farad, migliore √® la capacit√† di filtrazione nell'output.

he-esp-eolica3

I cavi non devono essere collegati a una batteria da caricare senza prima osservare la corretta polarità, poiché la tensione di uscita è CONTINUA, e quindi ha poli distinti, uno positivo e l'altro negativo.

Vedi nello schema, l'identificazione con un segno + della corretta polarità dopo il condensatore elettrolitico.

Sistema generatore eolico

La corrente di carica delle batterie al nickel-cadmio (nicad) non deve superare 1/10 della corrente nominale durante un periodo di carica (circa 10 ore). E per questo controllo si pu√≤ utilizzare un resistore R1 di 10 ohm (ő©) o un potenziometro per variare la corrente in base al carico corrente (pi√Ļ veloce o pi√Ļ lento) che scorre alle batterie. Il condensatore C1 pu√≤ essere uno di 47 ohm fino a 470 ohm.

Quando si collegano le batterie per la ricarica, controllare il posizionamento delle batterie in relazione alla loro polarità.

Il polo positivo della batteria deve essere collegato al polo positivo dell'uscita Aero Generator.

Di conseguenza il polo negativo al suo corrispondente.

Un'altra cosa molto importante è la distanza dei cavi alla batteria da ricaricare, perché maggiore è la distanza, maggiore è la perdita di corrente dovuta alla resistenza dei conduttori al passaggio della corrente.

Normalmente un sistema Aero Generator genera picchi di tensione intorno a 20 volt e se è necessario un cavo lungo 150 metri in cui può fluire una corrente con 100 watt di potenza, la caduta di tensione potrebbe essere considerevole.

Vedi il calcolo: supponiamo che sia ad una distanza di 150 metri e con un cavo di 1,5 mm².

Generatore eolico - Energia eolica

Ogni materiale metallico ha una resistenza specifica al passaggio della corrente elettrica, nel caso del rame di cui sono fatti i conduttori (fili), questa resistivit√† √® 0,017, cio√® a ogni metro di rame con sezione 1,0 mm¬≤ c'√® una resistenza di 0,017 ohm (ő©).

E così la resistenza può essere calcolata come segue:

R = ŌĀ 1 / s (formula matematica)
s - Sezione in mm²
ŌĀ - Resistivit√† in ohm
1 - Lunghezza in metri

Possiamo quindi dire che la resistenza è uguale alla resistività moltiplicata per la distanza in metri e divisa per la sezione o il calibro del conduttore.

Avremo: R = 0,017 √ó 150 / 1,5 = 1,7 ohm (ő©)

Se l'Aero Generator produce 20 volt per una potenza di 100 watt, l'intensità corrente sarà di 5 amp. Quindi la caduta di tensione sarà di 1,7 x 5 = 8,5 volt.

L'intensità della corrente in ampere è calcolata dalla legge di OHM con la seguente formula matematica: I = p / u I = corrente p = potenza u = tensione

(La corrente è uguale alla potenza divisa per la tensione).

Possiamo considerare che la caduta di tensione sarà intorno al 42%.

La deduzione logica √® di ridurre il pi√Ļ possibile la distanza dei cavi conduttori, o di aumentare il calibro / il calibro del conduttore e quindi di ridurre in modo soddisfacente la caduta di tensione.

Ora hai già tutti gli elementi necessari per il montaggio del tuo generatore di energia domestica.

Ci sono altri progetti per i modelli di Aero Generator o Wind Generator e persino Foto Voltaico (Solar Energy) per una maggiore potenza, alimentando quindi alcuni settori di una residenza tramite batteria a batteria con invertitori a tensione alternata, permettendo l'alimentazione di elettro domestici a 127 o 220 volt, ma che comportano un costo maggiore e talvolta rendono quasi impossibile la sua costruzione a causa della scarica rapida delle batterie, a causa del continuo utilizzo di questa energia accumulata e non essendo in grado di sostituirla immediatamente.

Ma con grandi investimenti è possibile produrre energia eolica, anche per alimentare un Paese, il ritorno di questo investimento in breve tempo, perché il carburante è il vento, quindi è solo distribuzione e manutenzione, e l'energia è pulita e non causa danni per l'ambiente (senza richiedere dighe, diesel, carbone, uranio e altri).

Abbiamo come esempio i generatori eolici negli stati del Nord e del Nord-est e anche nel sud-est del Brasile e in particolare in altri paesi che producono energia su larga scala utilizzando generatori di tensione alternata, soddisfacendo la domanda di una città o di una regione.

Ma questo è un argomento per un prossimo articolo.

Editoriale Video: generatore dinamo alternatore

ÔĽŅ
Menu