La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Glossario Dei Termini Più Comuni Per Gli Intenditori Di Vino

Glossario dei termini più comuni per gli intenditori di vino

Molte volte quando abbiamo ordinato un vino per accompagnare un pasto abbiamo finito per sentire alcune parole strane.

I termini usati per definire un vino o tra gli intenditori di vino sono facili da capire, anche se molte persone si atteggiano a dirlo.

Ora conosciamo queste parole che a volte sembrano così snob.

acerbic: Vino con eccesso di astringenza, che gli conferisce un sapore aspro e ruvido.

di zucchero: Il succo d'uva contiene due zuccheri semplici, glucosio e fruttosio, che si trasformano in alcol durante la fermentazione.
Tuttavia, una piccola parte di questi zuccheri rimane nel vino dopo che è stato fatto, quindi chiamato zucchero residuo.

astringente: Sensazione causata dal tannino nel vino che ha l'effetto di stringere le mucose della bocca.
Quando si tenta di distenderli, il degustatore dà l'impressione di masticare il vino.

aggressivo: Si dice di un vino che fa male al palato per eccesso di acidità o di tannino.

Agreste: Vino con accentuate caratteristiche di acidità.

amaro: Gusto elementare e contemporaneamente malattia del vino.

ampia: Vino che combina, nella più perfetta armonia, sapore e bouquet, che si riflette nella degustazione da sensazioni ricche e prolungate.

aroma: Odore di vino afferrato dalla via nasale diretta, o retro-nasale quando il vino è in bocca.
In questo caso, il vino è apprezzato non solo per l'aroma, ma anche per il sapore e questo insieme di sensazioni è chiamato il gusto del vino.

aromatico: Caratteristico quasi esclusivamente dei vini fruttati che trasudano aromi più o meno intensi.

ruvida: Vino astringente e donante allo stesso tempo la sensazione di essere abrasivo.
La precipitazione dei tannini fa sì che questa caratteristica svanisca nel tempo.

austera: Vino maleducato, in cui il bouquet è appena percettibile a causa dell'abbondanza di tannino.

vellutata: Si dice del vino che lascia in bocca una sensazione di grande morbidezza.

acida: Si dice di un vino con un pronunciato sapore di aceto, proveniente dall'eccesso di acido acetico.

profumo: Set di sensazioni olfattive che il vino dà.

luminoso: Vino che è chiaro e sembra luminoso.

stanco: Il vino ama riposare. Operazioni come l'imbottigliamento ti stancano facendoti perdere le qualità momentanee.

inebriante: Termine applicato ai vini ricchi di alcol e che si dice "salgono alla testa".

carnosa: Vino che dà la sensazione di avere una consistenza solida, di riempire la bocca.

Glossario dei termini più comuni per gli intenditori di vino: comuni

Chato: Si dice del vino che mostra mancanza di acidità, senza carattere.

completa: Si dice di un vino che raccoglie tutte le qualità in completa armonia.

Colore: Il vino ammette una variegata palette cromatica che riflette aspetti importanti per la sua caratterizzazione.
Nei vini rossi, ad esempio, una colorazione bluastra rivela un vino giovane, mentre la presenza di toni gialli è un segno di invecchiamento.

corpo: Si dice di un vino ricco di alcol, con carattere, sapore accentuato e che riempie la bocca.

RAW: Si dice di un vino che a causa della insufficiente maturazione delle uve che l'hanno prodotto, presenta / mostra un eccesso di acidità.
Ma generalmente tutti i vini, quando sono molto giovani, sono un po 'verdi perché non sono ancora completamente realizzati.

breve Si dice di un vino le cui sensazioni scompaiono rapidamente dopo il suo apprezzamento.

Duro: Vino con un alto contenuto di tannino e / o un eccesso di acidità. È una caratteristica frequente nei vini giovani.

in polvere: Indica la torbidità dei vini bianchi causati da particelle sospese.

equilibrata: Vino in cui i diversi elementi, come l'acidità, lo zucchero, l'alcol, ecc. esistono in proporzioni adeguate.

bene: Termine usato per qualificare vini dal gusto delicato e dal profumo sottile. Questi vini sono sempre di alta qualità.

deboli: Si dice di vini prodotti in generale in anni cattivi, a cui manca un po 'di tutto: colore, alcool, aroma, ecc. Vino anemico

Franco: Termine che designa i vini che provocano sensazioni affettuose e olfattive chiare e piacevoli.

fresco: Caratteristico solitamente associato a vini giovani le cui qualità si traducono in una piacevole sensazione di freschezza.

fruttato: Si dice del vino che ha l'aroma e il sapore della frutta fresca. Questo termine si applica in particolare ai vini giovani.

Cantina: Design di qualità autenticamente portoghese associato all'anno della vendemmia, in cui il vino deve essere invecchiato sei mesi prima dell'imbottigliamento e sei mesi in bottiglia nel caso di bianchi e rosati, lo stesso invecchiamento è di due anni rispettivamente e un anno nel caso dei rossi.
Dovrebbe inoltre avere una qualità eccezionale e un titolo alcolometrico volumico di almeno 0,5° rispetto al limite minimo stabilito dalla legge.

generoso: Vino vigoroso, ricco di alcol, che provoca una piacevole sensazione di benessere nel corpo.

Gordo: Termine usato per descrivere vini che sono lisci e scivolosi a causa dell'alto contenuto di glicerina che contengono

giovane: Una buona parte dei vini dovrebbe essere bevuta giovane, a quel punto sono più vivaci e hanno un aroma e un sapore fruttati.
La stragrande maggioranza dei vini bianchi e una buona parte dei rossi dovrebbero essere bevuti a meno di cinque anni.

chiarezza: Qualità che è particolarmente apprezzata dal consumatore, ma che dà al produttore un problema difficile da risolvere poiché ogni operazione necessaria per garantire la chiarezza desiderata fa perdere al vino parte dell'aroma e del bouquet.

nobile: Si dice di un vino che ha qualità strane.

Slim: Termine che designa un vino con bassa gradazione alcolica, aroma debole e bouquet insufficiente.

persistente: Si dice del vino le cui sensazioni gustative rimangono piacevolmente sensate. È, in generale, un vino eccellente.

pesante: Questo termine si riferisce ad un vino sbilanciato, caratterizzato da un alto contenuto alcolico e talvolta troppo ricco di tannino, che maschera completamente sia l'aroma che il bouquet, supponendo che esistano.

punse: Si dice del vino che ha acidità in eccesso e denota un sapore di aceto.

completa: Vino armonico, ben equilibrato, ricco di alcol, piacevolmente corposo. È sempre un grande vino.

caldo: Vino ricco di alcol. Si dice che riscaldi il corpo.

giovedi: Termine utilizzato per i vini con il diritto di utilizzare la designazione D.O.C.
È equivalente alle designazioni francesi di "castello" e "domaine".

rotonda: Vino armonioso, abbastanza ricco di alcol e glicerina e senza eccesso di acidità. È sempre un vino eccellente.

robusto: Si dice di un vino che ci dà l'impressione di imponersi, vigoroso, ricco di alcol che riempie la bocca.

stopper: Mi piace che possa essere rilevato quando il test, che ha un chiaro sapore di sughero e viene trasmesso dall'uso nel flacone di un tappo difettoso.

secca: Termine utilizzato per indicare i vini bianchi che non contengono zucchero. Infatti un vino contenente 1 o 2 grammi per litro può essere considerato secco, poiché l'impressione di zucchero appare solo da 5 grammi per litro per la maggior parte dei consumatori.

liscio: Delicato profumo di vino, di grande morbidezza, possibile solo in vini eccellenti.

antiche: In generale i vini di età compresa tra 5 e 15 anni sono considerati "vecchi".
L'invecchiamento diminuisce la durezza del vino e libera il bouquet.

vqprd
- Classificazione europea alla quale devono conformarsi i vini di qualità e che significa vino di qualità prodotto in una regione specifica.
Nella categoria superiore sono i vini di Denominazione di Origine Controllata (D.O.C.), quindi i vini con indicazione Provenienza Regolata (I.P.R.)

Articoli in questa serie

  • Quale tipo di vino corrisponde Quale cibo?
  • Vino: impara a servire e bere
  • Vini non complicati: etichetta nei ristoranti
  • Glossario dei termini comuni per gli intenditori di vino
  • Conoscere le principali varietà di vino

Editoriale Video:


Menu