La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Ricette Fatte In Casa Per Il Controllo Dei Parassiti E Dei Funghi

Abbiamo separato alcune ricette facili ed economiche: sono molto efficienti nel controllo di vari parassiti e malattie, come acari, afidi, bruchi, cocciniglie, ecc. Ricorda che il primo passo è identificare correttamente quale problema sta danneggiando la tua pianta. Per questo, puoi consultare un agronomo o persino scriverci.

Ricette fatte in casa per il controllo dei parassiti e dei funghi: ricette

La dissoluzione del solfato di rame è il primo passo nella preparazione dello sciroppo di Bordeaux

Alcune malattie possono essere evitate con poca cura, come ad esempio: evitare forbici sterilizzate, lettiera accumulata e proliferazione delle infestanti.

Sciroppo di fumo

ingredienti: 50 grammi di polvere di fumo e 1 litro di acqua.

Come preparare: Tritare il fumo in pezzi molto piccoli e metterlo in una padella con l'acqua. Far bollire la miscela per 25 minuti. Quindi aggiungere la soluzione adesiva, mescolare bene, coprire la padella e lasciare raffreddare. Filtrare lo sciroppo e spruzzare sulle piante. Il principio attivo è molto volatile, quindi l'ideale è usare lo sciroppo lo stesso giorno.

Adatto per: Combattimento di insetti e acari come cocciniglie, afidi e bruchi.

cura: Indossare guanti e maschere per lavorare con il tabacco in quanto è tossico. Quando si applica frutta e verdura, osservare un periodo di 10 giorni di grazia prima del raccolto. Lavare accuratamente prima di consumare.

* La soluzione adesiva è fatto con 100 grammi di sapone di cocco (mezzo bar) e 2,5 litri di acqua. Basta tagliare il sapone di cocco a pezzetti e metterlo in una padella con l'acqua. Portare al fuoco, mescolando continuamente, fino a quando il sapone si dissolve completamente. Lasciare raffreddare e conservare in un contenitore non aperto. Questa soluzione ha la funzione di fissare i rimedi sulle piante.

Calda Bordalesa

ingredienti

30 grammi di solfato di rame (3 cucchiai); 30 grammi di calce vergine (3 cucchiai); 5 litri di acqua; 1 secchio di plastica; 1 vaso; 1 panno di cotone e 1 filo.

Come prepararsi

Fase 1: dissoluzione del solfato di rame
Il giorno prima della preparazione o almeno 4 ore prima, è necessario sciogliere il solfato di rame: posizionare la sostanza all'interno di un panno di cotone, legarlo e immergerlo nel secchio di plastica con circa 8 litri di acqua. Usa il filo per sospendere il sache, in modo che non tocchi il fondo del contenitore.

Passaggio 2: latte di calce

Sciogliere lentamente la calce vergine in due litri d'acqua all'interno della padella. Mescolare fino al completamento della dissoluzione. Questa miscela produce molto calore e può bruciare, fai attenzione.

Passaggio 3: mescolare le soluzioni
Attendere 24 ore per miscelare il solfato di rame diluito con il latte di calce. Quindi controllare il Ph dallo sciroppo con l'aiuto di una lama di ferro. Immergerlo nella soluzione: se ruggine sulla superficie in pochi minuti, è un segno che la soluzione è molto acida e devi aggiungere più latte di calce. Il Ph deve essere neutro, in modo che il ferro non arrugginisca. Applicare lo sciroppo di Bordeaux alle piante lo stesso giorno, non diluito.

Adatto per: controllo di muffe e alternaria di cavoli e cavoli, alternanza di chuchu, antracnosi di fagioli, torba nera e pomodori bruciati, patata batterica, bruciore di foglie di carota, ecc. È anche usato nella frutta, come fichi, vite, melo, ecc.

Avvertenze: Utilizzare SEMPRE l'equipaggiamento protettivo (specialmente i guanti) per applicare la siringa. Non applicare nei giorni di pioggia o sotto il sole molto caldo. Evitare di applicare le applicazioni durante la fioritura delle piante, poiché possono ostacolare la fruttificazione.

punta

- Usa gli sciroppi con saggezza e spruzza le piante solo quando viene colpito da parassiti e malattie. Non applicare su fiori e frutti, limitando l'applicazione alle parti interessate della pianta.

Editoriale Video: Aromatizzazione riuscita?


Menu