La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

L'Omeopatia Funziona Davvero?

L'omeopatia funziona davvero?

L'omeopatia si basa su una filosofia che sostiene che le malattie sono causate da squilibri nell'energia vitale dell'individuo.

Il paziente viene trattato con dosi estremamente diluite di sostanze la cui struttura chimica o molecolare è simile a quella della malattia o dei sintomi da trattare. Questo stimola il corpo a reagire e combattere la malattia.
Il nome "homeo", che significa "mi piace".

I farmaci omeopatici sono molto particolari: una singola dose può agire per mesi. Inoltre, non hanno una data di scadenza.

L'omeopatia è classificata come unicista, che recita solo un rimedio per combattere esattamente il problema del paziente; e pluralista, che crede in una combinazione di farmaci omeopatici - di solito da due a cinque.

Omeopatia riconosciuta in Brasile

Nonostante sia una medicina alternativa, dal 1980 l'omeopatia è considerata una specialità medica in Brasile, incluso il Sistema Unificato di Salute (SUS), che riporta risultati molto positivi in ​​questo settore.

La città di Belo Horizonte, Minas Gerais, ad esempio, ha pubblicato un sondaggio che indica che tra i pazienti trattati con l'omeopatia c'è un indice più basso di referral e test complementari, suggerendo che i problemi di salute sono risolti senza necessità grandi interventi.

Inoltre, i costi del trattamento omeopatico sono molto più bassi.

Alcune università mediche del paese offrono corsi opzionali sull'argomento. Paesi come Germania, Francia e Regno Unito offrono anche trattamenti per l'omeopatia nei loro ospedali pubblici.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), l'omeopatia è raccomandata come trattamento complementare alla medicina tradizionale.

L'argomento degli scettici

omeopatia

Ma sebbene la sua efficacia sia ampiamente osservata, l'omeopatia non è unanimità mondiale.

Per gli scettici, il miglioramento del paziente sarebbe dovuto all'effetto placebo - la semplice convinzione che il trattamento sia efficace - e non all'effettiva capacità di guarigione del farmaco. Dopo tutto, la diluizione è così grande che di solito non si trova traccia nel liquido che la trasporta.

Ed è qui che risiede la grande contraddizione logica dell'omeopatia: più il principio più diluito diventa più potente. Queste sono le cosiddette "dosi infinitesime", che devono ancora essere scosse per "risvegliare" le loro proprietà curative.

La "memoria dell'acqua"

I sostenitori dell'omeopatia, comunque, contro-argomentazione basata sulla "memoria dell'acqua", in cui il potenziale terapeutico della sostanza sarebbe preservato.

Fondamentalmente la memoria dell'acqua consiste nel cambiamento strutturale del liquido anche quando non esistono quasi altre sostanze. Un bicchiere d'acqua con cloruro di sodio in diluizione estrema, per esempio, avrà una struttura diversa da un bicchiere d'acqua che non è stato aggiunto.

In altre parole, l'acqua in cui la sostanza omeopatica è stata diluita avrà una struttura in grado di trattare la malattia.

Top trattamenti omeopatici

omeopatia

I disturbi per i quali l'omeopatia è più indicata sono le malattie della pelle, respiratorie, gastrointestinali e allergiche, nonché i problemi emotivi, come la depressione.

Tuttavia, problemi più gravi come il cancro o il diabete richiedono un trattamento convenzionale. In questi casi l'omeopatia è consentita solo come terapia complementare e sotto l'autorizzazione del medico allopatico.

Il successo del trattamento omeopatico dipende dalla forza vitale dell'individuo, oltre alla natura della malattia e l'accuratezza della prescrizione prescritta dal medico omeopatico.

Malattie acute, come le infezioni del tratto urinario, tendono ad ottenere una risposta più rapida in poche ore; le malattie croniche, tuttavia, possono richiedere una settimana o più.

Cura speciale

Se hai deciso di sottoporti a un trattamento omeopatico, conosci alcuni dettagli importanti da tenere in considerazione:

  • Non confondere l'omeopatia con le medicine a base di erbe. Ci sono due approcci e composizioni completamente diversi;
  • Il successo dei trattamenti omeopatici passa necessariamente attraverso professionisti specializzati e formule personalizzate. Non cercare di auto-prescrivere o utilizzare un rimedio omeopatico prescritto per un'altra persona;
  • Basta ripetere la prescrizione con il permesso del medico;
  • Se si tratta di una singola dose, prendere a digiuno;
  • Segui esattamente le indicazioni del tuo omeopata: alcuni di loro ti chiedono di evitare cibi come caffè o caffeina finché non sei sicuro che la ricetta sia il mediatore;
  • Sostanze aromatiche come menta, eucalipto o canfora possono interferire con il trattamento e possono essere limitate dal medico omeopatico.

Editoriale Video: Cos'è davvero l'omeopatia?