La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Come Sapere Se Il Tuo Bambino Ha Bisogno Di Occhiali

Come sapere se il tuo bambino ha bisogno di occhiali

L'incidenza di bambini con problemi di vista e la necessità di indossare gli occhiali aumenta di cinque volte dai 7 anni di età. Ma anche prima è bello vedere un oculista e vedere se ci sono segni di disabilità visiva nel piccolo. Questo può essere molto fastidioso per lo sviluppo e l'apprendimento di tuo figlio. Dai un'occhiata alla nostra materia speciale.

L'importanza di testare il piccolo occhio in maternità

Il follow-up medico da specialista in oftalmologia è fondamentale sin dalla nascita. Sempre nella maternità deve essere realizzato il "Test del riflesso rosso", noto anche come test del piccolo, fatto con l'ausilio dell'oftalmoscopio.

Lo strumento focalizza la luce sulla pupilla (parte nera al centro del bulbo oculare) per osservare il riflesso della retina. In assenza di riflesso, o se si osserva asimmetria, si deve cercare l'oftalmologo.

Se non c'è una diagnosi precoce, le sequele possono essere permanenti. La maturazione del cervello per la visione avviene fino a sette anni.

Cioè, se il bambino non ha l'opportunità per il giusto stimolo, sia attraverso l'uso di occhiali, occlusione o altro trattamento, può avere sequele.

Seconda consultazione: prima del primo anno di vita

oculista infantile

Secondo la Società Brasiliana di Oftalmologia (SBOP), il 50% dei casi di bambini con miopia, astigmatismo e strabismo potrebbero essere invertiti se i genitori li avessero percepiti e prevenuti quando erano ancora bambini.

Pertanto, l'indicazione è per la consultazione prima del primo anno di vita. Preferibilmente ancora nei primi tre mesi, per un nuovo controllo del riflesso rosso.

La valutazione delle strutture del bulbo oculare può essere anche per la seconda valutazione, circa sei mesi di vita. Verranno verificati errori di strabismo o di rifrazione. Successivamente, il monitoraggio dovrebbe essere annuale.

Dopo il sesto mese di vita è possibile iniziare un trattamento sicuro per i casi più comuni. Tra questi ci sono errori di rifrazione come miopia (difficoltà a vedere da lontano), ipermetropia (difficoltà a vedere da vicino) e astigmatismo (visione distorta sia da vicino che da lontano).

I problemi di visione possono essere dimostrati dalla pre-scuola

È molto comune percepire nel bambino alcune anormalità da vedere all'inizio dell'alfabetizzazione. Soprattutto dall'età di 7 anni, l'età di solito sviluppa problemi come la miopia, per esempio.

Le statistiche mostrano che uno su 20 bambini in età prescolare dai 4 ai 6 anni soffre di un problema di vista. Dalla scuola elementare (sopra i 7 anni) la proporzione scende a uno su quattro bambini.

Comportamenti sui minori che potrebbero indicare problemi di visione

Per questo motivo, i genitori e gli insegnanti devono essere attenti ai segnali. I seguenti esempi potrebbero indicare che c'è qualcosa di sbagliato nella visione dei più piccoli.

Come sapere se il tuo bambino ha bisogno di occhiali: bisogno

  • Avvicinare gli oggetti del viso nel tentativo di vedere meglio
  • Chiudi un occhio per vedere meglio l'altro
  • Strappare gli occhi spesso
  • Difficoltà di alfabetizzazione
  • Frequenti lamentele di mal di testa
  • Eccessiva sensibilità alla luce

Editoriale Video: Sei Daltonico o Vedi Tutti i Colori dell'Arcobaleno? Test Online ITA


Menu