La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Come Scegliere Il Tuo Stabilizzatore?

Come scegliere il tuo stabilizzatore?

Al momento dell'acquisto, per motivi di sicurezza, si prega di controllare il sigillo di conformità Inmetro sul prodotto e sull'imballaggio, in conformità con NBR 14373: 200.

In caso di dubbi, consultare il sito Web di Inmetro inmetro.gov.br/prodcert/products/busca.asp, quindi selezionare STABILIZZATORI in Product Class.
Prestare attenzione alle informazioni riportate sulla confezione.

Ecco alcune linee guida per la scelta corretta:

- APPLICAZIONE: Apparecchi come computer, elettrodomestici, audio e video, tra gli altri, perché hanno caratteristiche tecniche diverse, richiedono stabilizzatori di tipi diversi.
Confermare l'applicazione per lo stabilizzatore sulla confezione.

Come scegliere il tuo stabilizzatore?: potenza

- POTENZA: La potenza supportata dallo stabilizzatore è indicata sulla confezione. Conferma che soddisfa l'esigenza.

Per fare ciò, rendere la somma della potenza dell'apparecchiatura da collegare allo stabilizzatore.

Ricorda, la potenza dello stabilizzatore deve essere maggiore del valore di tale somma.

- INGRESSO / USCITA TENSIONE (TENSIONE): Verificare che la tensione (ingresso / uscita) dello stabilizzatore sia compatibile con la tensione di rete locale e il dispositivo da collegare.

Gli stabilizzatori sono fabbricati in varie opzioni di tensione di ingresso e uscita.

Come calcolare la potenza di uno stabilizzatore è necessario proteggere l'equipaggiamento del computer?

a) Quando l'alimentazione è in VA (Volt-Ampère) o non è indicata:

Controllare dietro ogni apparecchiatura il valore di tensione seguito da V o Volt e la corrente elettrica seguita da A o Amp.
Quindi, moltiplica i valori di tensione e corrente per ottenere il valore della potenza in VA (Volt-Ampère).

Fai lo stesso per ciascuno dei dispositivi da collegare allo stabilizzatore e aggiungi i poteri per ottenere il totale in VA.

Quando acquisti uno stabilizzatore ricordati sempre di sceglierne uno il cui potere è almeno il 30% maggiore della somma delle potenze dei dispositivi che verranno collegati al suo interno.

b) Quando la potenza è in Watt:

Moltiplica il valore di potenza o potenza di Watt di 1,52 (quando il fattore di potenza è 0,64, quindi 1/0, 64 = 1,52) per ottenere il risultato in Volt-Ampère.
Fai lo stesso per ciascuno dei dispositivi da collegare allo stabilizzatore e aggiungi i poteri per ottenere il totale in VA.

Quando il fattore di potenza dell'apparecchiatura è, ad esempio, 0.9, il consumo o il valore di potenza deve essere moltiplicato per 1 / 0.9 = 1.1) per ottenere il risultato Volt-Ampère.

Si consiglia di acquistare uno stabilizzatore in modo che inizialmente utilizzi solo il 60% della sua potenza, in modo che con questo gioco non sia necessario cambiare lo stabilizzatore quando si espande il sistema.

Stabilizzatore: esempio

compatto;
Facile da installare;
Non introduce distorsione armonica;
Intervallo di stabilizzazione più elevato: 45%;
Modello con protettore per linea telefonica / fax;
Completamente in conformità con gli standard dell'Associazione Brasiliana degli Standard Tecnici (ABNT);
Stabilizzatore secondo i nuovi standard INMETRO;
Utilizzare per proteggere tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche;
Arresto automatico in caso di sovraccarico, sottotensione, sovratensione e surriscaldamento;
Mantieni la potenza stabile, proteggendo e assicurando una maggiore durata della tua attrezzatura.

Come scegliere il tuo stabilizzatore?: potenza

Bivolt automatico;
Tensione di ingresso - 115 V / 220 V;
Tensione di uscita - 115 V;
Ha 4 prese elettriche;
Potenza di 300VA / W;
Fusibile: 115 V - 5 A e 220 V - 3 A;
Protezione linea telefonica / fax;
Corrente nominale: 115 V - 2,61 A e 220 - 1,36 A;
Tempo di risposta: 4 semicicli;
Due spie: rete (verde) e carica (rossa);

Come scegliere il tuo stabilizzatore?: scegliere

Tensioni di distribuzione

Ecco alcuni esempi:

- San Paolo: 240 V, 230 V, 220 V, 127 V, 120 V, 115 V e 110 V

- Rio de Janeiro: 230 V, 220 V, 127 V e 115 V

- Paranà: 254 V, 220 V e 127 V

- Minas Gerais: 240 V, 220 V, 127 V e 120 V

Attenzione al momento dell'acquisto

Tra le altre caratteristiche, dovrebbe essere notato:

- L'uso di un filtro di linea, per attenuare il rumore dalla rete

- Protezione contro gli sbalzi dovuti alle scariche elettriche

- Protezione con spegnimento automatico dell'uscita, in caso di alimentazione, sovraccarico o surriscaldamento non corretti

- Protezione termica, in caso di surriscaldamento del trasformatore

- Circuito True-RMS che consente allo stabilizzatore di funzionare normalmente su reti distorte, da generatori, installazioni di apparecchiature sovraccariche, ecc.

- Sensore di potenza in caso di sovraccarico.

Intervallo di tensione di ingresso stabilizzatore del 40% / 45%, rendendolo più versatile e aumentando la sua applicazione in un paese che ha una rete elettrica complessa e estesa, con diverse tensioni, come 110 V, 115 V, 120 V, 127 V e 220 V.

Con un singolo modello, indipendente dalla regione geografica del Brasile, è possibile correggere le varie tensioni esistenti.

Caratteristiche richieste dal (nuovo) standard NBR 14373: 2006

La potenza è espressa in VA e W
Es.: 300 VA / W

Gamma di regolazione
45% per 115 V, 120 V e 127 V.
40% per 220 V
La differenza tra la tensione inferiore e superiore dovrebbe essere del 45%.

Un modo pratico per valutare ciò è sottrarre il massimo dal minimo e vedere se il risultato è MAGGIORE rispetto a 45 V (su reti 115 V) o 80 V (su reti 220 V).

Vedi gli esempi:
Ex1.: Tensione nominale 115 V
Regolazione da 95 V a 147 V
147 V - 95 V = 52 V, valore maggiore di 45, ovvero NUOVO STANDARD

Es..: Tensione nominale 220 V
Regolazione da 184 V a 272 V
272 V - 184 V = 88 V, valore maggiore di 80, ovvero NUOVO STANDARD

Come scegliere il tuo stabilizzatore?: stabilizzatore

Editoriale Video: I MIGLIORI GIMBAL ECONOMICI PER SMARTPHONE: quale scegliere?