La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Come Realizzare Uno Stampo In Silicone

Come realizzare uno stampo in silicone

Dovrai avere un pezzo che servirà come originale.

Questo pezzo sarà unificato, cioè con una faccia completamente piatta, con pochi angoli negativi, senza punti di ancoraggio o ritenzione (fessure e fori che ostacolano ed estraggono).

La quantità di dettagli in rilievo basso o alto non interferisce con la qualità dello stampo, poiché la gomma siliconica ha la capacità di modellare con precisione qualsiasi piccolo dettaglio.

Se si desidera copiare una parte con imperfezioni, recuperare i difetti in modo che non influiscano sulla qualità e sulla riproduzione dello stampo. Questo non significa che producerai solo pezzi unici, con stampi in silicone puoi anche realizzare pezzi tridimensionali.

Come fare la scatola

stampo in silicone

Tagliare cartone o cartone dal fondo del cartone con un pezzo di carta da 1 cm intorno al pezzo.

Utilizzando un righello, prendere le misure dell'altezza della parte e dei lati del fondo del cartone.

Tagliare quattro strisce di cartone o cartone 3 cm più lunghe della misura dell'altezza del pezzo e con le misure di lunghezza dei lati.

stampo in silicone

Con il nastro in crêpe unisci i lati al fondo, ma tieni la scatola aperta.

Con la colla bianca attaccare il pezzo al centro del cartone inferiore.

Quindi richiudere i lati con del nastro crespato, facendo attenzione a sigillare bene gli angoli in modo che il materiale non coli.

stampo in silicone

Dopo aver chiuso ermeticamente la scatola, passare la vaselina di petrolio liquido per tutto il pezzo e vaselina solida in tutta la scatola.

Pezzi di terracotta, gesso, ceramica, legno o qualsiasi altro tipo di materiale poroso devono portare un bagno di vernice prima di suonare il silicone e anche allora è consigliabile passare la vaselina solida in tutto il pezzo. In caso contrario, c'è il rischio di attaccare il silicone alla parte e di perdere tutto il lavoro.

Preparazione della gomma siliconica

stampi in silicone

La gomma siliconica si presenta allo stato liquido.

La quantità da utilizzare deve essere versata in un contenitore di plastica.

Non usare mai contenitori di vetro. Il silicone aderisce al vetro e perderai la parte.

Il catalizzatore è anche liquido. Il rapporto utilizzato nel silicone va dal 3% al 5%; cioè per ogni 100 g viene utilizzato 3 g di catalizzatore.

Preparare la gomma in quantità sufficiente per la dimensione del cartone, effettuare il calcolo corretto del catalizzatore, mescolare bene ogni cosa, raschiando bene i lati per assicurarsi che tutta la gomma sia stata catalizzata, sfruttando appieno il materiale.

Versare il silicone nel cartone, lasciando 1 cm di altezza in gomma sul pezzo. Se manca il silicone, prepara un po 'di più e butta sopra.

Il tempo di polimerizzazione massimo è di 24 ore, ma in genere in due ore è possibile sformare la parte.

Resina di poliestere

I poliesteri vengono lavorati a temperatura ambiente in stampi semplici ed economici, rendendo possibile la produzione di pezzi in serie.

Il materiale su cui lavoreremo appartiene alla classe dei termoindurenti (polimeri il cui indurimento - polimerizzazione o cura - è la conseguenza di una reazione chimica irreversibile) ed è denominato "resina ortoftalica", nota anche come "resina di cristallo".

La polimerizzazione della resina verrà avviata dopo l'aggiunta del catalizzatore.

Il catalizzatore più comunemente usato è MEK (perossido di metiletilchetone), con un rapporto del 2% (ogni 100 g di resina = 2 ml di catalizzatore).

La resina di cristallo di solito ha già nella sua composizione il Cobalto (Cobalto Naftalene), la cui funzione è quella di accelerare il processo di indurimento.

Dopo l'aggiunta del catalizzatore, dopo alcuni minuti, la resina passa dallo stato liquido allo stato gelatinoso, che è noto come "tempo del gel". La reazione procede rilasciando il calore alla solidificazione.

È possibile controllare che la parte in resina sia calda. A questo punto diciamo che la resina ha raggiunto il tempo di guarigione.

Carico di calcite

stampi in silicone

La quantità di calcite da utilizzare dipende da ciò che si desidera ottenere.

Per le parti utilizzate per la copia, di solito si utilizza fino al 50% di calcite, vale a dire per ogni 100 g di resina, 50 g di calcite.

Le parti prodotte per la verniciatura successiva possono utilizzare fino al 100% di calcite, vale a dire, per ogni 100 g di resina, 100 g di calcite.

Diluente di resina

Se la resina diventa molto viscosa, viene utilizzato lo "stirene monomero" che serve da diluente. Può essere utilizzato dal 10% al 50%, calcolato sul peso della resina da utilizzare.

Non posizionare mai troppo catalizzatore perché la reazione emette calore e con un eccesso la parte potrebbe rompersi.

Coloranti e pigmenti

Coloranti liquidi: utilizzati per ottenere parti in resina in colori trasparenti.

Coloranti in pasta: utilizzati per ottenere parti in resina in colori opachi (lattiginosi).

Per lavorare con la resina è consigliabile che l'ambiente sia ventilato, in quanto rilascia gas nocivi per la salute.

Finalmente, scoprilo qui come prendersi cura della gomma siliconica!

Editoriale Video: DIY - COME FARE UNO STAMPO IN SILICONE