La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Illuminazione Naturale In Architettura

Illuminazione naturale in architettura

Sebbene la maggior parte delle case e principalmente degli edifici siano progettati per il pieno utilizzo dell'illuminazione artificiale, l'uso della luce naturale nell'architettura è molto apprezzato.

Dopo tutto, una costruzione che porta la luminosità esterna nell'ambiente non solo risparmia energia, ma aiuta anche a creare un ambiente più accogliente con un grande comfort visivo.

Inoltre, è più che dimostrato che le dosi giornaliere di luce solare stimolano la produzione di vitamina D e regolano l'umore e i cicli di sonno degli individui.

Ecco come utilizzare la luce naturale per illuminare gli ambienti interni.

Illuminazione naturale: analizza il terreno

stanza

In effetti, l'astro-re dell'illuminazione naturale in architettura è il sole: è l'incidenza dei suoi raggi sul terreno che dovrebbe essere osservata - non solo durante il giorno ma durante le diverse stagioni dell'anno.

In altre parole, si deve tener conto di dove nasce e si stabilisce durante l'estate, l'autunno, l'inverno e la primavera.

Il Brasile, essendo un paese tropicale, beneficia soprattutto dell'illuminazione naturale al chiuso.

L'idea è di costruire la proprietà nel punto che riceve l'azione più solare durante l'anno. Se ciò non è possibile, l'architettura della proprietà dovrebbe utilizzare alcune tecniche per massimizzare l'input di luce.

Anche durante le stagioni più fredde, la casa o l'edificio beneficiano della luce naturale, poiché il vetro funziona come una serra, conservando il calore dei raggi solari all'interno.

Illuminazione naturale per interni: cura

L'illuminazione naturale dovrebbe essere ben pensata: non è semplice creare finestre più grandi.

Questo perché, se mal concepito, l'illuminazione esterna finisce non solo ad oscurare la visione di chi c'è dentro ma anche a surriscaldare l'ambiente.

Il risultato è che i risparmi di energia elettrica desiderati non sono realizzati - dopo tutto, le tende dovranno essere installate, portando di conseguenza alla necessità di luce artificiale, e ventilatori e condizionatori d'aria dovrebbero essere attivati ​​per raffreddare l'ambiente.

Idealmente, l'ingresso della luce naturale non deve superare il 10% della superficie del pavimento.

Zenit Lighting: come godersi la luce naturale negli interni

stanza

La cosiddetta illuminazione zenitale è il modo più comune per ottenere la luce diurna in casa.

Questi sono tratti traslucidi creati sul tetto, sul tetto o sul tetto della proprietà. È particolarmente adatto per luoghi di grandi dimensioni con ampio appoggio.

Fornisce un'illuminazione più uniforme e può anche generare ventilazione verticale.

Offre una maggiore uniformità di illuminazione, in alcuni tipi può verificarsi la ventilazione naturale attraverso l'effetto camino.

La tua pulizia dovrebbe essere costante e il tuo recinto deve essere aggiornato. È importante verificare la necessità di un ulteriore vetro di sicurezza per evitare intrusioni.

L'illuminazione Zenith può essere dei seguenti tipi:

  • cucina a luce naturale

    Lanterim
    : vanno con due lati opposti per ricevere la luce, orientata verso nord-sud;
  • capannone: apertura nel tetto orientata verso sud, quindi con luce solare che entra indirettamente;
  • lucernario: span orizzontale che consente una luce più diretta a mezzogiorno;
  • Lucernario tubolare: qui il go ha una forma a mezza sfera. I tubi riflettenti portano la luce esterna nell'ambiente interno;
  • atrio: più utilizzato nei grandi edifici che necessitano di luce naturale nelle aree comuni.

Luce naturale per facciata

Se preferisci che la luce naturale entri attraverso le facciate, scegli quella rivolta a nord.

In questo modo i raggi del sole entrano in modo più omogeneo, senza provocare abbagliamento, cioè con qualità.

La luce naturale per facciata è riflessa all'interno della stanza dalla lastra di rivestimento.

Per massimizzare questo effetto, preferisci colori chiari su pareti e soffitti.

Modi per regolare l'illuminazione naturale negli interni

bresesoleil

Brise on facade

Come nello zenit è più difficile controllare l'intensità dell'illuminazione, deve essere ben studiato dagli architetti. Alternative come coperture retrattili possono essere valutate.

Una delle migliori soluzioni per questo problema è l'uso di brise (noto anche come briseoleil o breaker). Regola l'incidenza della luce solare nell'ambiente interno, controllando l'abbagliamento e il calore.

Si trova in metallo, legno o meno in cemento. Possono essere permanenti o articolati - con il primo che ne approfitta, dal momento che possono essere regolati in base al desiderio del residente.

Nel caso dell'illuminazione di facciate, la brise è installata orizzontalmente se il sole predomina verso nord e verticalmente se il sole predomina sulla facciata rivolta a sud, est o ovest.

Ci sono anche i cosiddetti vassoi luminosi, che possono anche essere installati accanto ai fratelli.

Il suo ruolo è quello di riflettere la luce nella lastra interna della casa o dell'edificio, ottimizzando l'illuminazione naturale.

Editoriale Video: Architettura e Luce 2017 | VELUX - Stefano Boeri e la luce naturale nell'architettura


Menu