La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Illuminazione: Piccolo Glossario Delle Condizioni Elettriche! - #3

Es: le lampade miste non devono funzionare con più di 30º di inclinazione rispetto alla posizione verticale e le lampade alogene del tipo a bastone non devono superare 4º di variazione rispetto alla posizione orizzontale.

Posta - Supporto per aereo o apparecchio di illuminazione, costruito da una colonna sottile, fissato o fissato a una scarpa in verticale nel terreno.

Potenza - Indica il consumo e la fornitura di energia elettrica in un circuito a corrente alternata, che è uguale al prodotto di tensione e corrente.
Quando ci si riferisce a una fonte di energia elettrica, non utilizzare il termine "wattaggio" che non è corretto.
Unità di misura Watt, Simbolo W, unità di riferimento per il consumo di energia elettrica kWh.

Alimentazione elettrica - La somma delle potenze nominali di tutte le apparecchiature esistenti o previste nell'impianto o di un segmento considerato dell'impianto, in grado di funzionare contemporaneamente. Il valore di questa somma è una guida per la progettazione di circuiti di protezione (interruttori automatici e fusibili).

Input Power - Potenza totale ricevuta da un dispositivo elettrico o da un set di dispositivi.

Potenza di uscita - Potenza trasferita da un dispositivo elettrico sotto una forma e uno scopo specifici. Chiamato anche "Potere utile".

Potenza disponibile - Potenza che l'impianto elettrico dell'utenza deve disporre per soddisfare gli impianti elettrici delle unità di consumo, secondo i criteri stabiliti nella risoluzione ANEEL 456.
Questo potere è configurato in due gruppi distinti:
* Gruppo "A" Unità di consumo con tensione di alimentazione da 2300V e
* Gruppo "B" Unità di consumo con tensione di alimentazione inferiore a 2300V.

Potenza installata - La somma della potenza nominale delle apparecchiature elettriche dello stesso tipo di un'installazione che, dopo il completamento dei lavori, è pronta per l'uso.

Proiettore - Apparecchio d'illuminazione in cui la luce è concentrata per riflessione o rifrazione in modo da ottenere un'alta intensità luminosa in un cono con un angolo solido limitato.

Propagazione della luce - Numerosi esperimenti dimostrano che la luce si propaga in linea retta e in tutte le direzioni, in qualsiasi mezzo omogeneo e trasparente. Il raggio di luce è chiamato la linea che indica la direzione di propagazione della luce.
L'insieme di raggi che inizia da un punto è un raggio. Se il punto da cui provengono i raggi è lontano, i raggi sono considerati paralleli.
In una casa buia, una piccola apertura in una finestra ci permette di osservare il dritto sentiero della luce. Allo stesso modo, se facciamo qualche buco nelle pareti di una scatola opaca e accendiamo una lampada al suo interno, ci rendiamo conto che la luce esce attraverso tutti i buchi, cioè si propaga in tutte le direzioni.

Q / R

Tabella di distribuzione - Apparecchiature elettriche destinate a ricevere energia attraverso uno o più feed e a distribuirle su uno o più circuiti, e possono anche svolgere funzioni di protezione, sezionamento, controllo e / o misurazione.

Kilowatt-ora - Unità di misura della potenza attiva in circuiti AC pari a 1000 watt in un periodo di un'ora. Simbolo kWh.

Radiazione infrarossa - Radiazione elettromagnetica con lunghezza d'onda da 780 nm (circa), che è superiore alla radiazione luminosa visibile e inferiore alla radiazione a microonde. È la parte dello spettro elettromagnetico che si trova prima del rosso.
La Commissione internazionale per l'illuminazione (CIE) ha suddiviso lo spettro IR in tre parti: IR-A di 780-1,400 nm; IR-B di 1400-3000 nm e IR-C da 3000 nm a 1 mm. Sono percepiti sotto forma di calore che viene utilizzato nell'industria, nell'agricoltura e nella medicina con speciali fonti luminose di onde corte, medie e lunghe.

Radiazione ultravioletta - Radiazione elettromagnetica della lunghezza d'onda da 380 nm (circa), che è una radiazione luminosa meno visibile e più alta della radiografia: è la porzione dello spettro elettromagnetico che si trova dopo il violetto.
La Commissione internazionale per l'illuminazione (CIE) ha suddiviso lo spettro UV in tre parti:
UV-A, 315-400 nm, passa attraverso la maggior parte del vetro e dei materiali traslucidi e causa l'effetto della fluorescenza;
UV-B, 280-315 nm, ha azione terapeutica sulla pelle, provoca l'abbronzatura e forma vitamina D (azione anti-rash);
UV-C, di 100-280 nm, ha un effetto germicida e agisce su batteri, funghi e microrganismi.
Attenzione! Il contatto con la gamma UV-C è molto dannoso per la pelle, che può causare cancro e cecità.

Reattore - Un dispositivo collegato tra l'alimentazione di un circuito elettrico e una o più lampade a scarica e che è principalmente destinato a limitare la corrente nelle lampade al valore di lavoro previsto. Il reattore può anche incorporare un trasformatore di tensione di alimentazione; elementi per ottimizzare il fattore di potenza (condensatori); accenditore / starter, garantendo le condizioni necessarie per l'accensione delle lampade. È importante capire che i reattori soddisfano le esigenze peculiari di ogni lampada, quindi ci sono diversi modelli che soddisfano in particolare ogni tipo di lampada. Il suo involucro può essere schermato per consentirne l'uso nel tempo.

Reattori elettromagnetici - Primo concetto di dispositivo di accensione per lampade a scarica in generale, composto da un nucleo di ferro, che combina diverse lame di silicio e bobine di filo di rame smaltato, in alcuni casi rivestito nelle aree interne libere con resina poliestere.
Processi di illuminazione esistenti per lampade fluorescenti:
Convenzionale con avviamento e avvio rapido.
Processi di illuminazione esistenti per lampade a scarica ad alta intensità
Con accenditore, dispositivo ausiliario e senza accenditore, utilizzando l'elettrodo di accensione della lampada interna.

Reattori elettronici - Più moderno concetto di lampade a scarica del dispositivo di illuminazione in generale, composto essenzialmente da componenti elettronici di tipo: diodi; resistenze; condensatori; transistori; filtri; fusibili; varistori e altri.
Principali vantaggi: sono silenziosi; più compatto; più leggero; emette meno calore nell'ambiente, consuma meno energia e ha una vita più lunga. A proposito di me Questa tecnologia dovrebbe preferibilmente incorporare un fattore di potenza elevato> 0,92; Distorsione armonica <33% per evitare interferenze a radiofrequenze e protezione da sovratensioni.
Le tecnologie disponibili per i reattori elettronici sono fondamentalmente: Bivolts, senza dispositivi avanzati; Monovolts, con dispositivi ottimizzati; Multivolt, con stabilizzazione per le fluttuazioni della tensione del circuito; o che assimilano le oscillazioni intensionali per mezzo di dimmer che regolano il flusso luminoso.

Riflettanza - È il rapporto tra la luce riflessa e la luce incidente, nota anche come fattore di riflessione. Gli apparecchi con riflettori ad alte prestazioni utilizzano questo principio per aumentarne l'efficienza.

Riflettore - Un dispositivo progettato per modificare la distribuzione spaziale di un flusso luminoso emesso da una sorgente luminosa, essenzialmente attraverso il fenomeno della riflessione.

Riflessione - Ritorno di radiazioni da una superficie senza modificare la frequenza dei suoi componenti monocromatici.

Riflessione diffusa - Diffusione della riflessione in cui, sotto una scala monocromatica, non c'è una riflessione regolare.

Riflessione speculare - Riflessione senza diffusione, secondo le leggi della riflessione ottica, come in uno specchio.
Fenomeno trovato in apparecchi con riflettori ad alta luminosità che aumentano le prestazioni del gruppo ottico di un apparecchio.

Rifrazione - Cambiamento nella direzione di propagazione di una radiazione, causata da variazioni nella sua velocità di propagazione, attraverso un mezzo otticamente eterogeneo, o attraverso la superficie di separazione di due diversi media.
Non confondere con la riflessione.

Fotelétrico Relay - Dispositivo di controllo dell'illuminazione pubblica ed esterna che funziona mediante contatti di commutazione controllati dall'attivazione di una cella fotelétrica. Questo dispositivo contribuisce al risparmio energetico automatizzando l'operazione di punti di luce entro un livello predeterminato.

Resa di una lampada - Rapporto tra il flusso luminoso totale emesso dall'apparecchio, misurato nelle condizioni pratiche specificate e le relative lampade ausiliarie e attrezzature appropriate, e la somma dei flussi luminosi delle lampade che operano all'esterno dell'apparecchio con la stessa apparecchiatura.
Per ottenere l'efficienza ottimale, questa misura deve essere il più vicino possibile alla somma dei flussi nominali nominali della lampada.
OB: gli apparecchi a basso rendimento possono causare la perdita di flusso luminoso fino al 60%.

Riproduzione del colore - Il colore di un oggetto è determinato dal riflesso di parte dello spettro di luce che cade su di esso. Ciò significa che una buona riproduzione dei colori è direttamente collegata alla qualità della luce incidente, cioè alla distribuzione bilanciata delle onde costituenti del suo spettro.
La cornice presa è luce solare.

Retrofit - Il processo di sostituzione di un sistema di illuminazione con un'alternativa più efficiente. Può incorporare lo scambio di apparecchi, reattori e lampade che comporterà un nuovo progetto di illuminazione. Oltre ad aggiungere una maggiore efficienza energetica, sono contemplati altri elementi, come ad esempio: livello di illuminazione adeguato, conforme agli standard ABNT; minor carico termico nell'ambiente, anche alleggerendo il consumo di aria condizionata; migliore riproduzione dei colori ambientali; abbassamento del livello di abbagliamento e maggiore comfort visivo; più basso livello di rumore e sfarfallio del set, grazie all'utilizzo di reattori elettronici.
La scala di economia è variabile, ma raggiunge valori dell'ordine del 60%, sostituendo addirittura le lampade fluorescenti con altre anche fluorescenti, ma con una tecnologia più avanzata e fino all'87% quando si tratta di scambiare le lampade a incandescenza.

S / T / U

Sanca / Cornija / Sanefa - Sono sistemi di riflessione diffusa di bassa efficienza, fissati nei centimetri finali delle pareti vicino al soffitto, utilizzati per evidenziare gli ambienti.
Sanca, consiste in una specie di canale di gesso dove sono alloggiate le lampade, con l'apertura verso l'alto sistemata per creare una striscia di illuminazione riflessa nel soffitto.
Cornija, è configurato da una paratia parallela al muro, utilizzando il soffitto tra la paratia e il muro per fissare le lampade, creando un effetto chiamato wallwashing sul muro.
Sanefa, si presenta come una miscela delle due soluzioni, producendo sia il riflesso diffuso dal soffitto e dalla parete.
In tutte e tre le soluzioni, i colori del soffitto e della parete devono essere di colore chiaro. Evitare colori smaltati, brillanti o scintillanti, specialmente se si sceglie il bianco in modo da non causare bagliori visivi.

Sezionamento - Un'azione progettata per interrompere l'approvvigionamento di tutta o parte di un impianto elettrico, separandolo da qualsiasi fonte di energia elettrica, per motivi di sicurezza.

Sensore - Trasduttore di segnale elettrico che converte un segnale di qualsiasi tipo in un segnale elettrico.
Es: i sensori di presenza sollevano il movimento e attivano il circuito di illuminazione a cui sono collegati. In assenza di movimenti da un dato periodo programmato, l'illuminazione apportata alla conservazione dell'energia viene scartata.

Spot - Espressione dell'inglese che significa luogo, regione, luogo, luogo o luogo. Ampiamente usato per definire i proiettori a luce direzionale direzionale. Utilizza l'attacco diretto alla lastra o anche alle fodere o anche alle rotaie e ai longheroni energizzati.

Antipasto - Un dispositivo di avviamento accoppiato con un convenzionale reattore elettromagnetico di avviamento per alcune lampade fluorescenti, che garantisce il necessario preriscaldamento degli elettrodi e che, in combinazione con l'impedenza seriale del reattore, provoca l'innalzamento della tensione per l'accensione delle lampade.

Temperatura del colore - È la grandezza che esprime l'aspetto cromatico di una fonte di luce. La scala della temperatura del colore segue l'ordine crescente da "luce calda" a "luce fredda". Dall'esperimento con il corpo nero (radiatore di Plank), è stata definita una scala correlata all'effetto termico e all'aspetto della luce visibile di questo corpo.
Non confondere con temperatura termica, calore e sensazione di freddo né con IRC (Color Reproduction Index). Unità di misura Kelvin, Simbolo K. Vedi Kelvin; Black Body (Radiator Plank); Temperatura colore correlata (TCC); Luce fredda; Warm Light e Young-Helmholtz.

Temperatura colore correlata (TCC) - Alla temperatura di colore misurata in un corpo nero (radiatore di Plank), viene eseguita dall'attrezzo di calore che provoca l'incandescenza di questo corpo fino alla sua fusione. Questo esperimento ha definito la scala della temperatura del colore, misurata in gradi Kelvin, dall'aspetto della luce. Pertanto, in una scala estesa e correlata, la TCC è intesa come la temperatura di colore assoluta, il cui colore percepito è il più vicino possibile a quello presentato dalla sorgente di luce a incandescenza.
In questo senso, le sorgenti luminose diverse dalle lampade ad incandescenza che agiscono per scarica elettrica (fluorescenti, Vapore di mercurio, Vapori metallici e Vapori di sodio), hanno il loro aspetto cromatico definito dalla CBT. Vedi la temperatura del colore; kelvin; Corpo nero (Plank Radiator); Aspetto della luce; Young-Hemholtz; Luce (spettro visibile); Colore percepito e scarica elettrica.

Temperatura di lavoro - È un intervallo di temperature termiche in cui un dispositivo elettrico può funzionare mantenendo le sue caratteristiche funzionali. Quando superano i limiti stabiliti dal produttore, saranno compromessi: i circuiti elettrici; funzionalità e integrità del prodotto stesso.

Trasmittanza È il rapporto tra il flusso luminoso trasmesso e l'incidente. È il passaggio del raggio di luce attraverso un mezzo fisico, senza cambiare il suo spettro. Passando attraverso il materiale, il raggio di luce subisce una perdita di assorbimento. Parte del raggio viene trasmessa e un'altra parte viene convertita in calore.

Unità di consumo - Insieme di installazioni elettriche e apparecchiature che ricevono elettricità in un punto, con misurazione personalizzata e corrispondente a un singolo consumatore.

Up Light - Artificio per illuminare elementi di un ambiente di forma snella e verticale come alberi e arbusti del giardino; statue e colonne di un edificio. Fondamentalmente consiste nell'installare proiettori esterni o apparecchi da incasso a terra, rivolti verso gli oggetti.
È importante notare che più vicino all'oggetto viene installata la sorgente luminosa, maggiore è l'incidenza di ombre molto marcate e più lontana la sorgente luminosa dell'oggetto riduce questo effetto.

V / W / X / Y / Z

Vita media di una lampada - È la media aritmetica del tempo di durata di ciascuna lampada testata di un determinato lotto.

Vita mediana di una lampada - È il numero di ore risultanti, in cui il 50% delle lampade di prova sono ancora accese.

Vita utile di una lampada - È il numero medio di ore in cui un dato numero di lampade di prova raggiunge il deprezzamento del 75% del suo flusso luminoso, che può compromettere l'acuità visiva delle persone. Sebbene la maggior parte dei bulbi rimanga accesa dopo aver raggiunto questo valore, si consiglia di sostituirli con nuove lampadine.

Scopic Vision - È composto da sensori nervosi dell'occhio chiamati "aste", sono adattati per basse luminosità, cioè agiscono nella visione delle regioni chiare e scure.
Il valore massimo della curva spettrale si verifica a 507 nm. Lo spostamento della visibilità causato dalle zone chiare e scure causa lo spostamento della visione dalle "aste" ai "coni", causando affaticamento visivo.

Visione fotopica - È composto da sensori nervosi nel bulbo oculare chiamati "coni", è meno sensibile alla luce rispetto alla visione scotopica, consentendo la visione di grandi luminosità (vista dettagliata della luce diurna). È responsabile della visione dei colori. Il valore massimo della sensibilità della sua curva spettrale si verifica a 554 nm. Lo spostamento della visibilità causato da zone chiare e scure fa spostare la vista dei "coni" sulle "aste", causando affaticamento visivo.

Volt - Unità di grandezza elettrica tra i terminali di un elemento del circuito passivo che dissipa la potenza di 1W quando viene attraversata da una corrente di 1A. Simbolo V.

Lavaggio a parete - Tecnica che consiste nel fissare punti di luce diretta con punti o incassati nel soffitto; o lampade da terra incorporate; o anche piccoli proiettori, tutti fissati in punti equidistanti che si concentrano su un'estensione del muro causando in questo l'effetto di un "bagno di luce".
Questo effetto consente di evidenziare le trame dei muri, promuovendo al tempo stesso l'illuminazione indiretta per segnalare vie e valore dell'architettura.

watt - Potenza sviluppata quando il lavoro di 1 Joule in 1 secondo viene eseguito in modo continuo e uniforme.
Simbolo W. Non confondere mai con l'emissione del flusso luminoso di una lampada.

xantopsia - Disturbo della visione in cui gli oggetti sono visti in giallo.

Young-Helmholtz (Teoria tricromatica) - Importanti scienziati degli studiosi del colore del diciannovesimo secolo. Secondo loro, la fovea retinica, o cavità nella parte posteriore dell'occhio umano che forma l'asse visivo con la cornea, è composta da tre tipi di fotorecettori nervosi (coni). Il primo gruppo è sensibile principalmente all'azione di lunghe onde luminose (rosso); il secondo alle onde di media lunghezza (verde), e il terzo alle onde di breve lunghezza (blu).
Basandosi su questa teoria tricromatica della visione dei colori, e con la scoperta di nuove polveri, denominate tricromatiche, i grandi produttori che investono nella ricerca, sono stati in grado di ottenere una nuova serie di lampade a scarica. Usando una combinazione di fosforo di terre rare, queste nuove polveri non solo correggono il colore ma emettono luce colorata. Cioè, mediante un'adeguata misurazione delle polveri trifosforiche, ora si ottengono lampade a scarica molto più efficienti.

Zebrament - È il fenomeno causato dall'esistenza di successive regioni chiare e scure che di solito si trovano nella stessa strada, causando affaticamento visivo.

Zenith - Intersezione della verticale superiore di un luogo con la sfera celeste. Lo studio di questo parametro consente il miglior utilizzo della luce naturale in un ambiente zenitale senza offuscamento diretto.

Editoriale Video: Lavori in casa senza permessi nel Glossario edilizia libera - parte 1/2


Menu