La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Finalmente, Il Virtuoso

C'è tutto nella foresta, ma ogni individuo ha una lotta quotidiana per sopravvivere

Finalmente, il virtuoso: alla

Sumaúma (Ceiba pentandra)

Nei boschi chiusi vivono rappresentanti del più variegato mondo vegetale, da muschi timidi a maestosi alberi, senza dimenticare i rampicanti che, sempre sciolti, approfittano di un tronco vicino a, appoggiandosi in esso, per salire alla ricerca della luce del sole. Ci sono anche le graziose palme, sempre così orgogliose, e le bromeliacee e le orchidee che sono supportate sui rami sono le stesse dei vedeti mostrati.

È interessante provare che più l'ambiente è favorevole, più grandi sono le colonie vegetali dei tipi più diversi. A differenza dell'altopiano siberiano dell'Asia settentrionale, dove si raggruppano solo le pinete, nelle regioni vicine alla linea dell'Ecuador si sviluppano specie diverse, grazie all'umidità e alle alte temperature e, nel caso delle valli, all'elevata fertilità dei loro terreni.

Ma proprio per questo, a causa dell'enorme densità di specie, lo sforzo per la sopravvivenza è maggiore. Forse potremmo confrontare queste comunità biologiche con quartieri, come Copacabana, a Rio, dove vivono più di 36.000 persone per chilometro quadrato, secondo i dati IBGE, godendo dei benefici della "piccola principessa del mare". Le città con temperature molto basse, lontane dalle spiagge invitanti, sono scarsamente popolate, come Montreal, Copenaghen o Helsinki, anche se offrono standard di vita considerati alti rispetto al resto del mondo.

Finalmente, il virtuoso: virtuoso

In queste giungle tropicali c'è un albero che si distingue non solo per le dimensioni, ma anche per carattere. È il kapok (Ceiba pentandra) che cresce dal Messico all'Amazzonia brasiliana, e anche in Guinea equatoriale, Angola, Filippine, Indonesia e altri territori con climi eccessivamente caldi e umidi. Questa specie raggiunge quasi 70 metri di altezza, sostenuta in un tronco la cui base ha diverse radici tabulari. Per le sue dimensioni potrebbe esercitare un potere quasi dispotico sulla vegetazione vicina, e tuttavia, invece di commettere abusi, si preoccupa offrendo ombra alle piccole felci e protezione e saggezza ai piccoli alberi che nascono intorno ad esso.

Ricordo di aver contemplato, in Pará, un immenso, che sembrava essere vigile in mezzo a un fitto boschetto. Il posto era bucolico e totalmente selvaggio, mi aveva costretto a camminare per più di due ore a piedi dopo una lunga corsa in barca attraverso un corso d'acqua ricco del fiume Guamá. Sebbene ruvido, questo spazio aveva qualcosa di civiltà. Ho percepito che lei, il Kapok, governava delicatamente e virtuosamente un pezzo di mondo, libero dalla depravazione o da qualsiasi altra forma di corruzione.

Sono tornato alla civiltà, dubitando un po 'del concetto di cultura sociale che le grandi città ci forniscono.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video: FINALMENTE LE VIRTUOSO!!!


Menu