La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

L'Inchiostro Nella Serigrafia

L'inchiostro nella serigrafia

La scelta del tipo corretto di inchiostro da utilizzare nel processo di serigrafia (noto anche come serigrafia) scelto influenzerà direttamente la qualità e la produttività del lavoro.

Nella stampa serigrafica c'è un tipo di vernice per ogni superficie.

Pertanto, lo stesso inchiostro utilizzato per stampare un particolare tipo di tessuto non è adatto per la stampa di materie plastiche.

I produttori di vernici forniscono letteratura per evitare l'uso improprio dei loro prodotti, informazioni importanti come potere di copertura, resistenza alla luce, tempo di asciugatura, ecc.

Classificazione degli inchiostri e tempi di asciugatura

sintetico

ampiamente utilizzato in lavori in cui è richiesta la durabilità.
La sua essiccazione lenta limita il sorteggio, ma presenta un prezzo molto conveniente.

vinile

evaporazione del solvente.

epossidico

la resina o la base epossidica, solubile in solventi.
L'essiccazione avviene attraverso la reazione chimica tra la vernice e il catalizzatore.

poliammide

a base di resine poliammidiche termoplastiche, solubili in solventi. Indicato per la stampa di buste di plastica e banner promozionali.

Qualunque sia la vernice utilizzata, quando non ci sono mezzi meccanici per l'asciugatura, è molto importante ventilare l'ambiente di stampa per un'asciugatura rapida ed efficiente.

La maggior parte delle vernici si asciuga a temperatura ambiente, ma ce ne sono alcune che non si asciugano all'aria, richiedendo l'uso di una serra.

Il processo di essiccamento all'aria avviene in due fasi distinte che sono:

a) essiccazione al tatto;

b) essiccazione finale.

Asciugando con il tocco si intende che dopo un po 'di tempo (di solito una o due ore), la stampa può essere gestita senza causare danni.
L'asciugatura definitiva avviene solitamente dopo 24 ore.
Le fabbriche di vernici di solito riportano il tempo richiesto per ogni fase di asciugatura.

La serigrafia deve analizzare la parte da stampare e quindi scegliere l'inchiostro appropriato.
Un materiale la cui stampa dovrebbe durare solo 15 o 20 giorni può essere stampato con qualsiasi inchiostro a basso costo.
D'altra parte, una parte che deve essere esposta per anni può essere stampata solo con un inchiostro con una buona resistenza alla luce.

Guida alla pittura

INCHIOSTRO PER TESSUTI (T.T): Non molto coerente, ma ottimo per certi lavori, specialmente quelli che si possono fare con la registrazione visiva, tuttavia dopo l'asciugatura dovremmo mettere un panno sopra la stampa e passare un ferro caldo per fissarlo, altrimenti con il lavaggio la stampa svanirà.

INCHIOSTRO ACRILICO: Con una resa molto elevata nel tessuto, un'estrema resistenza all'attrito nei lavaggi e anche nei detersivi domestici, elimina qualsiasi forma di polimerizzazione o fissazione al calore.

INCHIOSTRO PUFF: Per la stampa su tessuti, avendo la caratteristica di essere in rilievo dopo essere stato sottoposto alla serra, al ferro caldo o all'asciugacapelli, offre una grande esperienza visiva.

INCHIOSTRO SINTETICO LUMINOSO: Stampe serigrafiche su ferro e lamiere, duratex, cartone, carta, streamer, poliestere e legno.

INCHIOSTRO SINTETICO FOSCA: Ferro e lamiere, duratex, cartone, carta, cartone, gagliardetti, sacchetti di carta per la successiva plastificazione.

INCHIOSTRO SINTETICO LEGGERO: Si presta ai casi di cui sopra.

INCHIOSTRO VINILE LUMINOSO: Materiale vinilico flessibile e semirigido.
Borse, portafogli e borse, autoadesivi, imballaggi industriali, giocattoli.

INCHIOSTRO VINILE FOSCA: Vinili flessibili e semirigidi come borse, plastica, rilegature, autoadesivi, cartelle e portafogli, giocattoli, pneumatici, imballaggi industriali, ecc.

INCHIOSTRO IN VINILE CHIARO: Le stesse applicazioni dell'articolo precedente, oltre alle decalcomanie.

INK ETCH-RESIST: Inchiostro bianco per registrare e stampare circuiti elettronici con successiva applicazione acida con percloruro di ferro e rimozione finale con alcali.

RESISTENZA SOLDER per circuito stampato: Inchiostro serigrafico verde trasparente, base epossidica, due componenti, per finire il circuito stampato (maschera), per la successiva saldatura con stagno.

INCHIOSTRO ACETATO: Stampa serigrafica su acetato, cellophane, cartone, carta, duratex, poliestere o acrilici su portachiavi pubblicitari.

INCHIOSTRO EPOSSIDICO: Stampa serigrafica su polietilene trattato, polipropilene trattato, metalli (ferro, alluminio, ecc.), Vetro, formica e simili, bacheliti e lastre fenoliche.
Questo inchiostro è diluito in un rapporto del 10% con il suo catalizzatore.

INCHIOSTRO CUOIO: Stampa su pelle, tessuti in nylon, vari materiali vinilici.

Oservação:
Il solvente vinilico viene caricato per pulire lo schermo o la diluizione se si usa vernice vinilica; si usano solventi sintetici o acqua se si usano vernici sintetiche; solvente epossidico è utilizzato nel caso di epoxi.

Editoriale Video: Come fare serigrafia su Plexiglass. Test di tenuta dell'inchiostro - CPL Fabbrika


Menu