La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Formiche - Forme Di Controllo Biologico, Veleni Organici E Chimici

Formiche - Forme di controllo biologico, veleni organici e chimici

Tagliare le formiche può distruggere i nostri raccolti in poche notti.
Oggigiorno ci sono metodi ecologici per impedire alle formiche di attaccare.
Conoscere i diversi modi per mantenere le formiche taglienti fuori dalla tua piantagione.

Metodi di controllo biologico nelle formiche combattenti

È possibile aprire spazi nel terreno in cui si trova la colonia di formiche, esponendo uova e funghi al sole, liquidando la regina, nel metodo meccanico di controllo.

Funziona solo per le formiche nuove e sui pascoli, perché per colture commerciali e sistemi forestali non è pratico.
Provoca un certo impatto ambientale dovuto alla manipolazione di macchine e rotazioni di strati superficiali del suolo.

Controllo biologico naturale: una soluzione sostenibile

Il controllo biologico si verifica normalmente in natura e consiste in predatori naturali della formica, come uccelli, formichieri, ragni, scarafaggi, acari e persino altre specie di formiche e funghi predatori come agenti patogeni.
Per questo l'ambiente del luogo dovrebbe essere protetto e ben gestito.

controllo delle formiche

Alcuni uccelli sono predatori di formiche.

La conservazione di foreste e sotto-foreste, foreste rivierasche lungo corsi d'acqua vicino alle colture consente la vita dell'uccello che eserciterà il controllo senza l'aiuto umano.
Il reimpianto delle specie che si estinguono propizia il mantenimento di queste aree di protezione e dei corridoi in cui gli uccelli e gli animali avranno riparo e cibo.

Possiamo anche prevenire l'attacco di formiche che tagliano le foglie creando barriere fisiche che rendono difficile agli insetti arrampicarsi sulle piante.
Esistono sul mercato alcuni prodotti per questo scopo che si trovano nei negozi di prodotti agricoli.

Tagliatori delle formiche - Controllo organico con piante repellenti

Per respingere le formiche dal nostro giardino e persino dal giardino, possiamo usare piante repellenti come la menta, di cui abbiamo parlato nell'articolo sull'argomento. Vedi dentroPiante repellenti.

Le principali piante che allontanano le formiche

Tra gli altri, sottolineo anche l'olio di neem o neem, elaborato con i frutti del nim (Meliah azadiracha), l'olio essenziale di jatobá (Hymenaea courbaril)di piretrina, estratta da fiori di un tipo di Crisantemo (crisantemo), la nicotina dalle foglie di tabacco (Nicotiana tabacum).

Un piano ben noto di lotti abbandonati e aree abbandonate, il pianta di ricino (Ricinus communis) ha foglie con il potere di ridurre la crescita dei funghi del formicaio, attribuendolo alla presenza di ricinina.

La pianta che ci fornisce sesamo (Sesamum indicum), che apprezziamo nel pane e nei biscotti ha anche la proprietà di inibire la crescita del fungo portando così le formiche alla fame e alla morte della colonia.
I suoi semi posti accanto al percorso vengono trasportati nella colonia e nel particolato per fungere da substrato per il fungo, alla fine liquidandolo.

L'anacardio anacardio contiene olio che mostra tossicità e può essere usato come elemento inibitore per il fungo.

olio andiroba

L'olio di Andiroba (Carapa guianensis) dalla regione amazzonica estratta dai semi ha proprietà di controllo insetticidesulle formiche e sul fungo.

Visitando il giardino e ispezionando le piante e i percorsi, verificare la presenza di insetti indesiderati aiuterà a prevenire gravi danni.
Quando sospetti che le formiche stiano tagliando una pianta, sparga un po 'di farina di mais densa.

Le formiche porteranno i cereali alla colonia, lasciando una scia visibile.
È così più facile posizionare un'esca attraente dal formicaio, in modo che gli animali domestici non siano tentati di sperimentare.

I diversi veleni chimici: una soluzione più rischiosa e inquinante

Tagliare le formiche

Tagliare le formiche

Formicolidi in polvere

I veleni in polvere sono formicidi di formulazione industriale con una componente inerte che è talco.
Il metodo per attaccare la colonia è l'inserimento di questa polvere nel formicaio con pompe manuali chiamate sprinkler.
Le formiche muoiono a diretto contatto con la polvere.

Oltre al grande rischio per l'operatore della pompa e le persone in giro, così come con gli animali domestici e persino campi come bovini, cavalli e pecore, questo metodo apporta una grande contaminazione all'ambiente.
Inoltre, non è efficace, non raggiunge tutte le gallerie, soprattutto se la colonia è vecchia e più grande.

Veleni liquidi e gas tossici - procedure già superate

I veleni liquidi erano ampiamente usati, ma ora sono stati sostituiti dall'uso di esche e altri metodi.
Il liquido tossico deve entrare in contatto diretto con il corpo dell'insetto, richiedendo la perforazione dello spazio della colonia per l'applicazione, rappresentando anche un'aggressione all'ambiente, con contaminazione del suolo.

È stata anche utilizzata l'applicazione di gas tossici, che presenta un grande rischio ambientale per l'avifauna, gli animali di produzione e principalmente per l'operatore.
Il suo uso non era più consentito nel 2005.

Thermo-nebulizzazione nella lotta contro le formiche tagliafoglie.

Viene utilizzata la termo-nebulizzazione, costituita da un prodotto antitossico aggiunto all'olio minerale o diesel, applicato con tubi flessibili negli occhi del formicaio, che produce internamente una forma di fumo tossico, abbastanza efficiente.

Esca granulata per formiche

Articoli in questa serie

  • Parassiti: formiche
  • Come prevenire l'attacco
  • Tagliatori di formiche: veleni e controllo organico
  • Formiche nel compostaggio: come risolvere

Uno dei metodi più moderni per tagliare il controllo delle formiche oggi è l'esca attraente. Efficienza più economica e comprovata.

Le esche sono composte da un materiale che attira la formica, come la polpa d'arancia o il bergamotto disidratato e un ingrediente tossico per le formiche viene quindi aggiunto e trasformato in piccole particelle chiamate pellet.

Questi sono distribuiti sui percorsi o tracce vicino all'ingresso.
Il consumo del prodotto porta alla mortalità delle colonie.

I metodi presentati presentano vantaggi e svantaggi e decidono che il metodo da impiegare nelle colture e nei sistemi di produzione dovrebbe ricevere la guida di un agronomo che può indicare il metodo migliore e la sostanza chimica da utilizzare.

Tagliare le formiche

Tagliare le formiche

Cerca nella fonte:
1. GALLO, domenica. Manuale di entomologia agricola. San Paolo, CERES, 1978.
3. MARICONI, Francisco. Insetti dannosi per le piante coltivate. São Paulo, Nobel, 1974.

Editoriale Video: BOLLA DEL PESCO – trattamenti biologici - guida con consigli dal professionista


Menu