La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Soffitto A Soffitto In Gesso!

Soffitto a soffitto in gesso!

Optare per un rivestimento in gesso significa, oltre a decorare l'ambiente, risolvere creativamente e magnificamente problemi con fasci apparenti e demotions in generale.

Con l'utilizzo di cartongesso è possibile realizzare una bellissima plafoniera senza il rischio di compromettere la struttura dell'edificio, con l'importante vantaggio di risparmiare tempo nella costruzione e di ottenere strutture per l'installazione dell'illuminazione.

Soffitto a soffitto in gesso!: essere


È un rivestimento eseguito con lastre in gesso di 60 x 60 cm.

Le piastre hanno "maschio e femmina" e sono dotate di stoppa (iuta cardata).

Sono legati con filo zincato o sisal (un filo comune si macchia o si fodera non appena si arrugginisce).

La finitura sui lati, può essere con baguette o la cornice in gesso.

È una fodera più utilizzata in ambienti di piccole dimensioni.

Strumenti per il lavoro

Se l'intenzione è di migliorare l'isolamento acustico delle lastre, il rivestimento dovrebbe preferibilmente essere continuo, cioè con scanalatura tra le piastre, se l'obiettivo è di attenuare l'acustica dei rumori aerei generati nell'ambiente stesso, i giunti dovrebbero essere evidenti e il piatti scanalati o perforati.

Le attrezzature di base utilizzate nell'applicazione dell'intonaco (o dei pezzi di gesso già pronti) sono:

Soffitto a soffitto in gesso!: soffitto

- livello - metro a nastro

- stilo con lame monouso

- trapano a sega

Carpenter's hammer

- sega da taglio

- File

- spatola del pittore

- Trimmer.

Componenti per il montaggio

I componenti per l'installazione di rivestimenti con cartongesso sono:

1. tavole di gesso:

La superficie della placca esposta può essere liscia, scanalata, decorata (rilievi sollevati o abbassati) o perforata, con i bordi diritti o in dettaglio.

Le superfici apparenti possono essere fornite con finitura (film in polietilene, vernice, ecc.) E possono essere applicati rinforzi ai bordi delle piastre (profili in alluminio, PVC, ecc.).

Le dimensioni e la forma del cartongesso devono essere determinate in base alle dimensioni degli ambienti, evitando idealmente il taglio delle schede.

Quando si definisce la modulazione delle placche di chiusura, si dovrebbe considerare:

- la posizione e le dimensioni degli apparecchi di illuminazione, dei dispositivi negli impianti di climatizzazione, ecc.;
- la lunghezza e la larghezza delle piastre sono variabili;
- lo spessore delle piastre dipende dalla lunghezza.

2. struttura di supporto:

Tessuto per componenti strutturali che supporta i componenti di chiusura.

Apparente o incorporato in solchi sui bordi delle lastre di gesso, il sistema di supporto (struttura e / o pendini) dovrebbe essere progettato con un sovraccarico di 50 kg / m2, oltre al peso dei componenti.

Le strutture di sollevamento sono solitamente costituite da profili e traversine principali e secondari, interconnessi da elementi di fissaggio o dispositivi di unione che impediscono il cambio e la rotazione delle parti.

Nel fissare i rivestimenti (strutture metalliche o in legno), è consigliabile che le parti abbiano una rigidità sufficiente a inibire la formazione di una freccia superiore a 1/500 dello span, sotto l'azione di un carico concentrato di 100 kgf (applicato in qualsiasi punto della struttura ).

3. Appendini:

È il componente che supporta direttamente le lastre di gesso oi profili di incorniciatura del rivestimento (struttura di supporto).

Sono elementi in acciaio o lega di alluminio, che possono essere di asta liscia, striscia di lamiera, filo e / o loro composizioni, consentendo così la regolazione del livellamento.

Devono ricevere un trattamento anti-corrosione prima del posizionamento (zincatura, elettrozinc, fosfatazione o cromatizzazione).
I fili di acciaio devono avere un diametro minimo di 2,7 mm.
In casi speciali, possono essere utilizzati fili con un diametro di 2 mm o anche due fili intrecciati con un diametro di 1 mm ciascuno.

4. profili metallici:

I profili metallici sono generalmente invertiti "T", formando una griglia modulata, supportata dai ganci.
Possono essere in acciaio, alluminio o leghe di alluminio.

I profili o le lamiere zincate devono essere almeno esposti sul lato asciutto in ambienti con condizioni controllate.
Possono essere usate vernici elettrostatiche o convenzionali.

Gli elementi utilizzati in ambienti aggressivi (ambienti umidi o ambienti esterni) dovrebbero comunque ricevere un'adeguata protezione sulla faccia invisibile.

La protezione del metallo dovrebbe garantire il mantenimento dell'aspetto iniziale durante la sua vita.

Cartongesso - rivestimenti

Editoriale Video: Knauf: corso online posa controsoffitti in cartongesso


Menu