La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Stampo Con Negativi... Come Si Fa?

Stampo con negativi... come si fa?


Stampo con negativi...

Stampi o Forme, questi sono i nomi più comuni dati alla parte (s) il cui scopo è quello di riprodurre oggetti esattamente come l'oggetto da cui è stato prodotto lo "stampo".

Impariamo ora come creare uno stampo di un oggetto, diverso dallo stampo iniziale, ha punti negativi nella sua forma...

La grande arte di fare stampi è nel poter prendere fedelmente tutte le sfumature presentate da una forma e ripeterle nel modo più fedele possibile.

All'inizio deve essere un lavoro meticoloso, dove l'attenzione è quasi tutto.

Si chiama aree NEGATIVE che non vedi quando guardi l'oggetto, cioè le aree d'ombra in relazione al tuo punto di vista.

Quello che non puoi vedere,

NON DEVE ESSERE PARTE DELLO STESSO PEZZO DI QUELLO CHE STAI VENDENDO...

Modello oggetto (con aree negative)

Creiamo un modulo per esempio del nostro esercizio:

Eccolo !!!.... riproduciamo questo modulo!

Modello negativo

Per semplicità immaginiamo che guarderemo sempre questo oggetto dall'alto e dai lati... un po 'strano, vero?

Stampo con negativi... come si fa?: intonaco

L'agente vede che ha quattro lati, due arrotondati e due arrotondati verso l'interno, (Negativi) rispetto al primo...

Stampo con negativi... come si fa?: come

Mettiamo a striscia di argilla proprio nel mezzo (come abbiamo fatto nello stampo iniziale...) per separare l'intonaco e fare una forma semplice, in due metà...

Oops... un problema!

Se avessimo coperto un lato con intonaco, questo intonaco entrerebbe nelle rientranze indicate dalle frecce semplici (spazi negativi), e non saremmo in grado di aprire lo stampo nella direzione delle doppie frecce...

Stampo con negativi... come si fa?: come

almeno non senza distruggere l'originale, e le copie che sono state fatte non sarebbero uscite neanche... sarebbero state bloccate nello stampo.

- Soluzione

Stampo con negativi... come si fa?: intonaco

Già dividere in questo modo darebbe tutto a posto, non ha cavità negativa, nulla che regge lo stampo... le due metà andrebbero perfettamente.

Proprio come l'oggetto da giocare più tardi...!

Nota:Le frecce indicano sempre la direzione (certo che il pezzo di muffa ha bisogno) per "aprire".

Stampo con negativi... come si fa?: negativi

Com'è stato facile... in Stampi Negativi I

Prendiamo ancora una cifra più strana!

Una nuova forma (disegno)

fig6molde2

Se guardiamo dall'alto vediamo una specie di X, metà male fatta...

Immaginiamo allora come creare un modello di questa cosa...

Modello con negativi oggetto con aree negative

Modello con negativi - oggetto con aree negative

Beh... diviso in due?

Non lo farà, perché si bloccherà e non si aprirà... le frecce esterne vicino alla linea rossa mostrano, dove si bloccherà...

Cosa dobbiamo fare?

Evita i punti che catturano il nostro stampo.... abbiamo studiato bene... abbiamo pensato con molta calma... e abbiamo deciso che una buona soluzione sarebbe stata di farlo in quattro parti... così ognuno può andare in una direzione senza essere bloccato in un altro...

fig8molde2

Ricorda:

Prima di pensare all'intonaco, NON DIMENTICARTI STAMPO releaser nel pezzo che copierai! (l'originale)

hedge fund

Riempiamo con intonaco la prima parte... iniziando dalle parti che non toccano... esterno...

fig10cobertlados

La seconda parte deve essere opposta alla prima, cioè all'altra parte,

"L'esterno"... esterno...

L'altra metà dello stampo

Qui abbiamo già fatto le due parti dello stampo... nessun problema.

E ora lavoreremo sugli altri due, che chiameremo interni perché si appoggiano a quelli già fatti (esterni).

fig11cobertura

Quindi, pulire i lati dell'intonaco, dove sono stati incollati i muri di argilla... abbiamo superato il rilascio di muffa...

L'agente di distacco dell'intonaco può essere una miscela di acqua e sapone, ben spazzolato sull'intonaco che è stato fatto prima... o olio da cucina... o grasso... o vaselina... ecc.

fig12paredecentral

Per cominciare dobbiamo rimuovere le pareti di argilla (partizioni) che hanno modellato le parti esterne.

Per rimuovere le pareti di argilla (partizioni)

Ora posizioniamo la nuova partizione in argilla che dividerà i due nuovi pezzi di muffa che faremo...

partizioni

È possibile (dovrebbe) eseguire i piccoli denti di guida nelle due parti già create (in modo che l'inserto in seguito sia perfetto).

Vedi la pagina Template 1 (iniziale).

Continuità di stampo

Quindi passare il rilascio di muffa sul nuovo muro di argilla... iniziamo l'intonaco, un lato alla volta.. e facciamo la terza parte del nostro stampo.

fig13

Dopo l'indurimento... togliamo il muro di argilla, puliamo il posto... raschiamo il lato dell'intonaco se c'è qualche sporgenza o rientranza che danneggia (tiene) l'apertura dello stampo.

fig14

Passa il rilascio dello stampo nelle parti in cui il nuovo intonaco si inclinerà e metterà l'intonaco per realizzare la quarta parte.

Stampo finito

Modello negativo

Pronto per la muffa

Per aprire il modello

punta

Un modo per rendere le cose più facili quando si apre lo stampo è quello di rendere ogni pezzo dello stampo di un determinato colore.

In fibra di vetro, basta mescolare il pigmento la resina e l'intonaco aggiungono un po 'di polvere di scacchi o di guazzo nell'acqua.

La differenza di colore consente di vedere dove si trova la linea di separazione di due o più parti di uno stampo.

È in questa linea che si cerca di mettere un cuneo per forzare lo stampo aperto (con delicatezza a non rompere l'intonaco o la fibra, non sempre può essere...).

Per aprire delicatamente la forza spremere gradualmente una spatola tra le divisioni dello stampo... forzando sempre nella direzione della freccia.

Per prima cosa apri le parti esterne (1 e 2)... in modo che gli altri (3 e 4) siano sbloccati e rilasciati.

Ora dopo aver aperto lo stampo dobbiamo vedere... che è la parte dello stampo che copre il fondo dell'oggetto... per fare un buco nel mezzo di questa parte dove lo stampo sarà riempito, (nell'esempio qui, un buco verrà automaticamente parte che entra in contatto con il pannello di supporto) con il materiale da cui verrà prodotta la copia.

Ricorda il................... Positivo = (parte originale),

uno fa un......................... Negativo = (modello),

cos'altro fa uno.............. Positivo = (parte copiata).

Fare degli stampi è un lavoro molto interessante che richiede "pratica" (e pazienza), vedrai che con un po 'di esperienza (errori e correttezza), il risultato migliora ad ogni tentativo.

Il migliore e più economico è lavorare con gli stampi in gesso, è un materiale facile da maneggiare che non richiede grande tecnologia, spazio, prodotti chimici... e nessun odore...!

Editoriale Video: TUTORIAL STAMPO AD INTERCAPEDINE