La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Il Nulla Pernambuco Rustico Scortese

Quando usiamo la parola agreste, pensiamo immediatamente a qualcosa di maleducato, un po 'goffo e persino a volte ignorante

Il nulla pernambuco rustico scortese: agreste


Bowdichia virgilioides

Ma è davvero possibile chiamare una regione incolta di 24.400 km², qualcosa come 16 volte il comune di São Paulo? È chiaro che il paragone non è molto logico, in caso contrario, vediamo: la città di São Paulo concentra undici milioni di persone, mentre l'agreste ha un milione e ottocentomila abitanti, il che lo rende piuttosto brutto, al di fuori di Caruaru, Garanhuns e altri più piccolo. Tuttavia, non è con le statistiche che voglio occupare questa cronaca, ma con la flora di questa regione che ha l'ingiusta reputazione di arido e, per la maggior parte, sterile.

Il nulla pernambuco rustico scortese: pernambuco


Copernicia prunifera

È un fatto che l'agreste ha guadagnato la sua reputazione di aridità dalle poche piogge durante l'anno, specialmente tra ottobre e gennaio, periodo di grave siccità. Tuttavia in questi terreni duri e sabbiosi gli alberi con quasi 10 metri prosperano, mescolati con arbusti resistenti alla siccità grazie alle loro foglie coriacee che impediscono un'eccessiva sudorazione, dovuta all'evaporazione provocata da alte temperature che non scendono sotto i 16° in inverno C.

Il nulla pernambuco rustico scortese: pernambuco


Piazza Marco Zero, Caruaru-PE

Sono jatobas (Hymenaea courbaril), ipês-purple (Tabebuia impetiginosa), sucuperas (Bowdichia virgilioides), imburanas-de-cabão (Commiphora lepophloeos), arbusti (Allamanda laevis), caraguatá-açú, (Furcraea gigantea), viti come il sidro di banane (Adenocalymma comosum), tipici cactus come le corone dei monaci (Melocactus zehntneri) e mandacarus (Cereus jamacaru). L'umbuzeiros (spondias tuberosa) con i suoi gustosi frutti e palme: macaúbas (Acrocomia aculeata), i cui frutti sono prelibatezze, l'incredibile carnaúbas (Copernicia prunifera), utilizzato in medicina, edilizia, artigianato, estrazione di cera che gli ha dato fama mondiale, e le bellissime palme da cocco a testa grande (Syagrus Coronata) così adatto per l'uso da paesaggisti.

Il nulla pernambuco rustico scortese: agreste

Purtroppo l'incendio degli ultimi quattro secoli ha notevolmente ridotto la ricchezza floristica della natura selvaggia. Alcune erbe e legumi sono praticamente spariti. Tuttavia, negli ultimi decenni, tra i pernambucani, è cresciuta la voglia di recuperare la vegetazione quasi estinta. A Santa Cruz do Capibaribe, una città con 90.000 abitanti, ad esempio, si tiene ad ottobre la fiera verde, un evento che promuove la consapevolezza della popolazione sui problemi ambientali. In questa fiera vengono distribuite piantine di alberi per i visitatori che vogliono oscurare i marciapiedi delle loro residenze.

Il nulla pernambuco rustico scortese: molto


Corona dei monaci

Si spera che questi alberi ceduti dal consiglio comunale siano nativi, in modo che il futuro del paesaggio non sia compromesso con specie provenienti da altri biomi e anche da altri paesi, perché questo sarebbe un colpo molto forte sull'aspetto genuino della regione, che ancorava le sue tradizioni e il suo folklore nel vasto gruppo di piante che ci sono, molto prima dell'arrivo della prima donna e del primo uomo al pernambuco rurale. Si deve immaginare che quando arrivarono trovarono ciò che era necessario per il sostentamento quotidiano e in questo modo delineavano una cultura così particolare. Una cultura non scortese.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video:


Menu