La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

L'Obesità!

L'obesità!

Cos'è l'obesità?

Sovrappeso e obesità sono diversi gradi di eccessivo accumulo di grasso nel corpo al fine di essere dannosi per la salute.
Il peso ideale non esiste.

Il peso normale è un valore individualizzato che dipende da diversi fattori: fisiologico (età, sesso, altezza, ecc.) Genetico, patologico e culturale.

Esistono diversi modi per classificare il peso in eccesso dell'individuo associando i fattori fisiologici l'uno con l'altro:

- Indice di massa corporea (BMI)
- Perimetro della vita
- Bioimpedenza

Il più comunemente usato è quello basato sull'indice di Quetelet o sull'indice di massa corporea (BMI).

Rischi per la salute

L'obesità!: grasso

L'obesità è un problema di salute e non solo un problema estetico; è una malattia cronica deve essere trattata come tale.

È anche associato a un gran numero di comorbilità, oltre a una riduzione dell'aspettativa di vita, e merita l'attenzione degli operatori sanitari.

Le possibili complicazioni derivanti dall'obesità e dal sovrappeso sono strettamente correlate alla distribuzione di grasso nel corpo e danno origine a una serie di problemi a vari livelli:

- Fisici: diabete mellito, dislipidemia, ipertensione, problemi respiratori, cardiovascolari, osteoarticolari, digestivi;

- Sensitivi: perdita di autostima, depressione, ansia, cambiamenti nel comportamento alimentare;

- Sociale: isolamento sociale, discriminazione sul lavoro;

- Economico: i costi di trattamento sono elevati nella rete pubblica e privata.

Malattie associate al sovrappeso

Molti pazienti in sovrappeso hanno alterato la funzione dell'insulina e il metabolismo di carboidrati, lipoproteine ​​e trigliceridi.
Tutte queste situazioni costituiscono fattori di rischio per l'insorgenza di malattie cardiovascolari e aumentano proporzionalmente all'aumento dell'indice di massa corporea (BMI).

Gli individui in sovrappeso hanno un rischio relativo di sviluppare diabete mellito di tipo 2 superiore al triplo rispetto alla popolazione generale; allo stesso modo, il rischio di malattia coronarica raddoppia o triplica negli individui in sovrappeso.

Notevolmente aumentato

Moderatamente aumentato

Leggermente aumentato

diabete
mellito (tipo 2), malattie della cistifellea, iperlipidemia, apnea da dispnea e sonno
Malattia coronarica, arteria ipertensione, otosteoartrite (ginocchia) iperuricemia / gottaCancro (carcinoma della mammella in donne in postmenopausa, cancro
endometrio, cancro del colon) Anormalità dell'ormone riproduttivo Sindrome dell'ovaio policistico Diminuzione della fertilità Lombalgia da obesità Aumentato rischio anestetico Anomalie fetali associate all'obesità materna

GORDO

Rischi connessi a problemi di salute spesso associati al sovrappeso.

L'eccesso di peso è un fattore di rischio indipendente per l'insorgenza di malattie cardiovascolari.

Il peso corporeo è un predittore della malattia coronarica meglio della pressione sanguigna, del fumo o dell'intolleranza al glucosio.

Inoltre, il sovrappeso aumenta il rischio di sviluppare altri problemi di salute, compresi alcuni tipi di cancro, malattie gastrointestinali, disturbi respiratori e malattie articolari.

L'eccesso di peso compromette in modo significativo la qualità della vita

Molti individui in sovrappeso soffrono di dolore, hanno limitazioni di mobilità e sviluppano bassa autostima, depressione, disturbi d'ansia e altri problemi psicologici dovuti a pregiudizi sociali, discriminazione e isolamento.

Essere sovrappeso è un onere economico importante per la società

I costi economici associati al sovrappeso e alle malattie correlate sono notevoli. Includono sia i costi diretti relativi all'assistenza sanitaria che i costi indiretti associati alla perdita di produttività secondaria a malattia e disabilità.

Un sondaggio condotto su oltre 17.000 membri di un'organizzazione di manutenzione sanitaria negli Stati Uniti ha rilevato che i costi diretti dell'assistenza sanitaria sono aumentati con l'aumento del BMI.

I costi sanitari sono stati rispettivamente del 25% e del 44% più elevati, in pazienti con un BMI compreso tra 30 e 34,9 kg / m2 e con un BMI di 35 kg / m2 o più rispetto ai pazienti che presentano un BMI normale (da 20 a 24,9 kg / m2).

Cause di obesità

L'obesità e il sovrappeso sono il risultato dell'interazione tra fattori genetici e ambientali (solo in un numero molto limitato di casi è dovuto ad altre cause, come le malattie endocrine, le sindromi genetiche, i tumori, ecc.).

Le abitudini alimentari sbagliate sono per lo più apprese durante l'infanzia. È comune accettare la frase "da genitori grassi, figli grassi".
L'attuale società impone certe abitudini alimentari che condizionano, in larga misura, il sovrappeso e l'obesità.

Ci sono molte condizioni che impediscono il follow-up di una dieta corretta, perché in molte occasioni, a causa della necessità di lavoro, mancanza di tempo, ecc., Le persone sono costrette a mangiare fuori casa. Questo tipo di cibo è chiamato "standard alimentare caffetteria".

Il tabacco è un altro fattore che spicca nella società in relazione al sovrappeso. L'obesità si verifica spesso quando una persona smette di fumare. Questo perché il fumatore ha un metabolismo basale più alto mentre fuma che dopo aver smesso. Per questo motivo, si aumenta di peso quando si lascia la sigaretta.

Un'altra abitudine rilevante è il consumo di alcol. L'alcol fornisce molte calorie "vuote" (senza alcun valore nutrizionale), che vengono utilizzate immediatamente dal corpo.
L'energia fornita dal cibo ingerito, che si trova in eccesso, viene quindi immagazzinata, favorendo l'aumento di peso.
Questo è il motivo della sua soppressione nella maggior parte dei piani di perdita di peso.

Sia l'obesità che il sovrappeso sono fattori che giocano un ruolo significativo nell'evoluzione e nella prognosi di varie malattie, che dovrebbero essere prese in considerazione nel programma di perdita di peso. La conoscenza di questi e dei rispettivi farmaci porterà ad agire in modi diversi.

grasso

Fattori dietetici come causa di sovrappeso

Ogni volta che l'energia dalla dieta è superiore all'energia che consumiamo, le calorie in eccesso vengono immagazzinate nel tessuto adiposo sotto forma di grasso.

Possiamo dire che qualsiasi tipo di cibo può aumentare di peso a seconda della quantità ingerita.
Pane, patate, legumi secchi come grano e fagioli, riso e pasta non sono i "cattivi".

Sono alimenti che devono entrare in quantità sufficiente nel nostro cibo, perché sono ricchi di carboidrati, che dovrebbero contribuire con più del 55% per il totale energetico giornaliero.

D'altra parte, gli alimenti ricchi di grassi (margarina, olio, olio d'oliva, panna, burro) o la costituzione (che fanno parte del cibo) trasportano facilmente "calorie" extra che sono immagazzinate nel nostro corpo, aumentare il grasso corporeo.

Salse grasse, salsicce e salsicce, formaggi, dolci, carne e pesce, cibi fritti, piatti pre-preparati, biscotti, burro e margarina per la diffusione e la cottura sono esempi di alimenti che contribuiscono ad aumentare notevolmente il potere calorico di un pasto, per quanto piccolo possa essere.

Questo perché ogni grammo di grasso fornisce 9 calorie.
Ad esempio, una tavoletta di cioccolato con 57 g contiene 15 g di grassi, ovvero 135 calorie provenienti dal grasso!

Rispetto alle calorie totali fornite dai carboidrati o dalle proteine ​​questo valore è inferiore alla metà, 4 calorie per grammo. Quindi una fetta di pane da 50 g (cibo costituito essenzialmente da carboidrati) fornisce 117 calorie.

Oltre al valore calorico, il grasso ingerito, oltre al nostro (piccolo) fabbisogno di acidi grassi essenziali, viene conservato in modo molto efficiente, cioè senza grande sforzo da parte del corpo.

Le bevande alcoliche (ogni grammo di alcol fornisce 7 calorie) possono anche contribuire ad aumentare il grasso corporeo.

Gli alimenti e le bevande molto dolci sono anche responsabili dell'aumento considerevole del valore calorico di un pasto, che può stimolare l'appetito e, per queste ragioni, contribuire all'aumento di peso se non consumato con conto, peso e misura.

L'abitudine di fare pasti disorganizzati o frettolosi (ricchi di cibi grassi e / o dolci) o di pasti molto abbondanti (quindi ricchi di calorie), provoca un aumento del numero e delle dimensioni delle cellule adipose (le cellule che accumulano il grasso). portare ad aumento di peso, quando è ripetutamente ripetuto nel tempo.

Benefici della riduzione del peso

I pazienti in sovrappeso non hanno bisogno di raggiungere il loro peso corporeo ideale per ottenere significativi benefici per la salute.
Sebbene la perdita di peso possa ridurre i rischi per la salute associati al sovrappeso, molti pazienti e persino i medici potrebbero non essere completamente chiari sui comprovati benefici della perdita di peso.

Inoltre, i benefici non sono limitati ai pazienti che raggiungono un peso corporeo ottimale, un obiettivo che può essere non realistico e non necessario.
È accettato che una perdita di peso di almeno il 5% del peso corporeo iniziale sia sufficiente per ottenere miglioramenti clinicamente significativi rispetto alle malattie associate al sovrappeso.

Questa perdita di peso in pazienti obesi è associata a:

Riduzioni del colesterolo totale, del colesterolo LDL e dei trigliceridi e dell'aumento dei livelli di colesterolo HDL nei pazienti con iperlipidemia;

Aumento della sensibilità all'insulina e diminuzione della glicemia e della concentrazione di insulina nei pazienti con diabete mellito di tipo 2;

Riduzioni significative della pressione arteriosa in pazienti con ipertensione;

Aumento della longevità;

Miglioramento dell'autostima e dell'umorismo.

Diete "iô-iô"

Misurazione della pancia

- Fluttuazioni del peso

Avere pochi chili in più può essere meno dannoso di vivere in modo permanente con diete che forniscono costanti fluttuazioni di peso.

È il cosiddetto "iô-iô" del peso o "Iô-iô Syndrome".

Queste fluttuazioni di peso possono essere o più dannose rispetto al sovrappeso iniziale.

Perdita di peso e aumento di peso costante possono innescare cambiamenti nel comportamento alimentare, abbassare il metabolismo basale, ostacolare ulteriormente la gestione del peso a lungo termine e possono anche portare a problemi psicologici come diminuzione dell'autostima, sentimenti di insuccesso e frustrazione.

I miglioramenti della salute che il dimagrimento si propizia, quando è ben condotto, svaniscono con fluttuazioni di peso.

La "sindrome iô-iô" può anche esacerbare una malattia preesistente, come nel caso delle malattie cardiovascolari, oltre a facilitare l'accumulo di grandi quantità di grasso con tutti i danni che ne derivano.

Il problema "iô-iô" deriva più spesso da diete selvagge, programmi di attività fisica inappropriati e altre strategie scorrette e dannose che vengono utilizzate per perdere (molto) peso velocemente.

Non è mai troppo ricordare che una rapida perdita di peso porta ad una considerevole perdita di massa muscolare, specialmente quando non si pratica un'attività fisica adeguata e sufficiente.

In queste diete selvagge, che sono molto restrittive e quindi insostenibili nel lungo periodo, le "cattive vecchie abitudini" sono presto riprese e le sterline indesiderate tornano rapidamente, a volte il doppio.
Come se questo non fosse arrivato, a causa della mancanza di esercizio fisico regolare e del tipo di dieta praticata, il peso guadagnato è principalmente la massa grassa.

La conclusione ha più peso e, peggio, ha molto più grasso, che spende meno energia di quella che spreca la massa muscolare persa.
Con la ripetizione di questo ciclo di perdite e aumenti di peso, il fabbisogno energetico si sta riducendo per mantenere il peso corporeo e ogni volta diventa più difficile perdere peso.
La resistenza fisica alla perdita di peso aumenterà la resistenza psicologica di coloro che conducono le loro vite in successivi fallimenti.

grasso

- Come evitare "iô-iô"

Per evitare la sindrome "iô-iô", non aderire ai programmi ingannevoli che promettono una forte perdita di peso in poco più di pochi minuti.

La perdita di peso dovrebbe essere lenta e graduale, in modo tale da farlo principalmente a scapito dei grassi.

Dovrebbe essere basato su una dieta equilibrata, moderatamente a basso contenuto calorico, sempre accompagnata da un regolare esercizio fisico, al fine di evitare il recupero di peso.

Ricorda che, per la maggior parte del tempo, c'è il riacquisto del peso, cioè raggiungi un peso più alto di quello che ha iniziato la dieta.

Cambiare abitudini alimentari e attività fisica è l'unico modo per perdere peso per tutta la vita e non solo per la prossima dieta!

Editoriale Video: Capire l'obesità


Menu