La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Oenocarpus Bacaba

11.500 anni fa, all'inizio del periodo noto come l'Olocene, i Nukak-maku si stabilirono nell'Amazzonia colombiana. Sulle banche bacaba. Contemporaneamente gli indiani Piaroas in Venezuela iniziano a tessere le fibre di questa palma per soddisfare i loro bisogni:

Käwi't, un: cesto usato per pescare
Deaka: tappeto per coprire il pavimento dell'oca
Tutäna: una scatola usata per tenere i dardi di una cerbottana
Phäjphá: cesto di carico per il viaggio

Nel nord-est dello Stato di Tocantins, la tribù Krahô utilizza questa palma che chiamano Kapir per le costruzioni e soprattutto per elaborare con i suoi frutti, un vino molto oleoso, che consumano insieme a farina e zucchero manioca. Le fibre delle foglie sono utilizzate per realizzare lembi e borse. Il suo uso nel paesaggio dovrebbe essere incoraggiato.

Autore: Raul Cânovas

Nome botanico: Oenocarpus bacaba.
Nomi comuni: bacaba, bacaba-açu, bacabaçu, bacaba-real, bacaba-de-fan, bacaba-do-azeite, bacabão, bacaba-rouge.
Lingue straniere: ungurauy (in Perù); camon (in Guyana francese); manoco, milpesos, punáma (in Colombia); turu palm, bacaba palm.
Famiglia: Arecaceae.
Caratteristiche: palmo singolo e liscio.
Porte: da 7 m fino a 22 m di altezza.
Fenologia: primavera.
Colore del fiore: bianco giallastro.
Colore del fogliame: verde scuro.
Origine: Amazzonia (principalmente nell'Amazzonia colombiana e venezuelana e in Pará, nelle umide foreste tropicali delle pianure, fino a 700 m).
Clima: tropicale / subtropicale (non tollera il freddo o il gelo).
Luminosità: pieno sole a mezz'ombra.

Editoriale Video: Bacaba (Oenocarpus bacaba)


Menu