La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Pasqua E Pesce, Tradizione Di Mangiare Pesce O Frutti Di Mare

Pasqua e pesce, tradizione di mangiare pesce o frutti di mare

Pasqua e il pesce!

La tradizione di mangiare pesce o frutti di mare e cosa questi alimenti hanno di buono...

Un po 'di storia!

La Pasqua per i cristiani è una delle feste più importanti perché commemora la morte e la risurrezione di Cristo, un periodo di 40 giorni in cui i fedeli non mangiavano carne.
Questo periodo è anche conosciuto come quaresima relativa ai quaranta giorni in cui Cristo digiunò nel deserto.

Per curiosità è interessante sapere che il carnevale è la festa di quattro giorni prima della Quaresima, dove le buffonate sono state date corpo e anima alle orge principalmente al cibo.

Il nome "carnevale" è stato composto con la prima sillaba delle parole "carne non vale niente", che doveva controbilanciare i 40 giorni di digiuno che sarebbero arrivati.

Per quanto riguarda la Pasqua, oggi osserviamo solo la tradizione mercoledì e venerdì santo. E il digiuno è stato sostituito dalla restrizione alla carne rossa.

L'astensione delle carni rosse rappresenta un gesto simbolico. È un invito a un atteggiamento di riflessione e purificazione del corpo e della mente durante i 40 giorni trascorsi da Gesù nel deserto.

La scelta del pesce come cibo è legata a due passaggi biblici essendo il principale della moltiplicazione del pesce e dei pani, che era il cibo più abbondante del tempo.

Comprensione della divisione

Jack Of The Mangroves

Pesce e frutti di mare sono gli stessi, suddivisi come segue:

  • Pesci
  • Crostacei (gamberi, aragoste, sirene e granchi)
  • Molluschi (polpi, calamari, ostriche e cozze)

Consumo di pesce

I tempi sono passati e molti ancora conservano la Quaresima. Forse questo è il periodo in cui, se consumi pesce

Il consumo in Brasile è ancora piccolo, rispetto ad altri paesi, ma d'altra parte il pesce oggi è visto con altri occhi da buona parte della popolazione. Questo è dovuto ai benefici che il pesce apporta come nutriente.

Dovrebbe essere sul tavolo non solo in questo periodo dell'anno, ma anche essere adottato più frequentemente durante tutto l'anno.

L'ideale è consumare pesce due volte a settimana.

Benefici del pesce

nutrienti del pesce

Ricorda che molti pesci sono ricchi di omega 3.

Il pesce è una buona alternativa proteica in quanto fornisce meno calorie e riduce il contenuto di grassi.

Con un sapore delicato e con varie preparazioni in cucina, inizia a essere il tesoro degli scienziati, ecco perché aiuta nella prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Sempre parlando di grassi non possiamo dimenticare che alcuni pesci forniscono il famoso omega 3 (sgombro, aringa, sardina, salmone, tonno, merluzzo) che sono grassi molto buoni.

Questi sono composti da due componenti EPA (acido eicosapentenoico) e DHA (acido docosaesaenoico).

L'EPA è un potente antinfiammatorio e il DHA agisce a livello cerebrale prevenendo un possibile morbo di Alzheimer come hanno sottolineato studi recenti.

Altri benefici nutrizionali del pesce

benefici nutrizionali del pesce

  • Protezione anti-infiammatoria (incluso l'obesità)
  • Prevenzione anti trombo (blocco dei vasi sanguigni)
  • Riduce i livelli di colesterolo e trigliceridi
  • Controllo della pressione sanguigna.
  • Controllo del diabete
  • Prevenzione dell'ictus (ictus)
  • Aiuto per il trattamento dell'artrite reumatoide
  • Aiuto per il trattamento dell'asma
  • Buono per chi soffre di malattie infiammatorie intestinali (colite)
  • Aiuta a prevenire il declino mentale (in età senile)

Oltre agli acidi grassi omega, il pesce ha ancora concentrazioni di vitamine A, E e soprattutto D (che aiuta nel controllo dell'osteoporosi).

Contribuisce anche alla presenza di vitamina B3 o niacina (che è molto importante nella formazione di collagene e pigmentazione della pelle) e B5 o acido pantotenico (essenziale nel metabolismo di proteine, carboidrati e grassi).

Inoltre contengono alcuni minerali come sodio, potassio, magnesio, calcio, ferro, fosforo, iodio, fluoro, selenio, manganese e cobalto.

Ma per avere tutti questi benefici dobbiamo dare la priorità al pesce fresco e conoscerne l'origine.

Come comprare pesce

pesce

Il pesce è un alimento deperibile che si guasta facilmente.

Quando è fresco ha un odore caratteristico, se questo odore è forte, non comprarlo.

La carne del pesce deve essere ferma, le squame devono essere sode e lucenti e non possono essere rigogliose, gli occhi devono essere sporgenti e avere un aspetto chiaro e luminoso.

Il pesce può anche essere congelato dopo essere stato pulito e, se questo è facilitato, è possibile conservarlo in porzioni, poiché dopo lo scongelamento non può essere ricongelato.

Il pesce magro può essere congelato per 6 mesi e il più grasso per 3 mesi, quindi non dimenticare di etichettare i tuoi pesci contrassegnando le specie e la data di congelamento.

Fonti di Omega 3

Includere nel tuo menu altre fonti di omega 3, come ad esempio:

- Semi di lino

- Castagne

- Frutta a guscio

- Oli vegetali (olio d'oliva, olio di soia, canola)

Suggerimento importante per l'assorbimento di omega 3:

Pasqua e il pesce - preparati

Le preparazioni dovrebbero essere cotte, grigliate o cotte, perché se sono fritte l'omega 3 è persa, perché non supporta le alte temperature.

È importante sottolineare che la preparazione del pesce è veloce nei 20 minuti massimi di cottura e quando è grigliata questa volta cade un po 'di più.

Alimenti che si distinguono il Venerdì Santo e la Pasqua:

In quel momento arrivano anche tutti i frutti di mare, come gamberi, aragoste, granchi, ecc.
Ma chi ruba davvero la scena è Cod, dalla Norvegia o dal Portogallo.

È un pesce apprezzato da molti per essere un pesce salato secco, ma dal sapore ineguagliabile.
Così si unì presto al menu della Settimana Santa, essendo il più popolare e nobile di tutti in questo festival cattolico.

Il costo del merluzzo è molto alto, ma i brasiliani trovano sempre un modo per avere un piatto di merluzzo sul tavolo durante la Pasqua.

Ci sono diversi preparativi, con patate e olio d'oliva e olive, torta di merluzzo e il famoso biscotto fritto servito in pub e ristoranti chic.

  • Insalata verde mista (crescione, lattuga viola, lattuga riccia, cavolo)
  • Salsa senape e miele (vedi ricetta)
  • Merluzzo con olio d'oliva
  • Riso con lenticchie
  • Zucca in prezzemolo
  • Gelato alla crema con sciroppo di cassis

Ricetta per senape e salsa al miele

ingredienti:

  • 1 cipolla piccola
  • 1/4 di tazza di olio extravergine di oliva
  • 5 cucchiai di senape
  • 4 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di zenzero tritato

Modo di fare

Metti tutti gli ingredienti nel frullatore e batti fino ad ottenere una miscela omogenea.

Editoriale Video: Brodetto fanese, la ricetta di Giallozafferano


Menu