La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Vernice Per Legno

Vernice per legno

Il valore (qualità) di una finitura di legno può essere valutato dai seguenti fattori:

. Bellezza (soggettiva)
. Durata della finitura
. Stabilità del traguardo

I passaggi necessari per creare una finitura durevole del legno sono noti come "finisher" e possono comprendere quanto segue:

1) fasi di preparazione del legno:
i. Rimozione della finitura precedente
ii. Sbiancamento del legno
iii. Patch (se necessario)
iv. levigatura
v. Applicazione di base (primer) o sigillante

2) Tintura o verniciatura del legno
3) Riempimento di fibre
4) Smaltatura

5) Finitura di finitura:
i. Riempimento delle perforazioni con l'unghia
ii. Finitura

6) Manutenzione

- Fasi preparatorie: rimozione della finitura precedente:

Se la superficie del legno ha ricevuto in precedenza una finitura a inchiostro o qualsiasi tipo di sistema di finitura per il legno, sarà necessario rimuovere tutte le vecchie finiture.
Questo può essere ottenuto utilizzando uno o entrambi i seguenti metodi:

raschiatura del legno

. Rimozione meccanica della finitura precedente:
Ciò comporta l'uso di lame affilate o raschietti per rimuovere fisicamente la vecchia finitura dalla superficie del legno.
A seconda del materiale, l'applicazione di un getto d'aria calda da parte di una pistola termica, come la superficie viene raschiata, può facilitare la rimozione della finitura esistente.

L'altro metodo meccanico per rimuovere una finitura esistente è l'uso di materiali abrasivi comunemente indicati come "carta vetrata".

. Rimozione chimica di vecchie pitture su legno:
Ci sono vari composti chimici in vendita come smacchiatori o finiture.

La maggior parte contengono cloruro di metilene o N-metil-2-pirrolidone ("NMP") come principio attivo.

Questi composti vengono applicati generosamente, di solito con un pennello, sulla finitura esistente e rompono l'adesione tra il legno e la finitura.
Se la finitura esistente è composta da più livelli, potrebbero essere necessarie più applicazioni.
La vecchia finitura deve essere rimossa dal legno mentre è umida e ammorbidita usando un raschietto e / o una spugna per la pulizia.

- Sbiancamento del legno:

Se la superficie del legno richiede la rimozione di una vecchia finitura, tutte le tracce di vernice, vernice e colorante devono essere rimosse e la superficie deve essere accuratamente levigata con carta di granulazione media (120-180).

schiarimento del legno


Se, dopo la levigatura, il legno viene tinto da una qualsiasi tintura penetrante che possa in qualche modo compromettere la nuova finitura, si può applicare un agente sbiancante a base di acido ossalico per diminuire l'intensità del colore.
Se si utilizza un agente di questo tipo, tutti i suoi residui dovrebbero essere rimossi successivamente perché potrebbero influenzare le proprietà dei rivestimenti successivi.

Se si desidera un aspetto più recente o più leggero per il legno, è necessario trattarlo con una o più applicazioni di una soluzione di perossido di idrogeno per il ravvivamento del legno.

Questo prodotto chiarisce l'aspetto del legno ravvivando il suo tannino naturale.

Lo sbiancamento con perossido di idrogeno può anche rimuovere imperfezioni indesiderate come quelle causate dall'acqua del legno, ma questo tipo di prodotto non è adatto per rimuovere tinture di legno applicate in precedenza.

Dopo l'applicazione finale della candeggina idrossido di idrogeno, il legno deve essere lasciato asciugare completamente prima di applicare qualsiasi colorante o rivestimento.

In condizioni ideali, 68-70° F (20-22° C) e 40-50% di umidità relativa, il tempo di asciugatura sarà di almeno 72 ore.

- Patches - Compound filler per legno

stucco per legno

Se mancano porzioni della superficie del legno a causa di schegge, tagli, ecc., È possibile utilizzare una carica di legno per la correzione.

I composti di riempimento per legno sono disponibili in formulazioni solventi e a base di acqua. Entrambi sono disponibili in una varietà di colori che si abbinano approssimativamente al legno circostante.

I riempitivi a base solvente si asciugano generalmente più velocemente.

Tutte le applicazioni della massa legnosa devono essere fatte in una quantità che consenta alla massa di asciugare, che possa essere levigata in modo da livellarla con la superficie del legno.

Qui è necessario un avvertimento:

La maggior parte dei filler contiene resine che si infiltrano e aiutano a creare un legame con il legno circostante.
Le resine possono influenzare la penetrazione dei coloranti successivi.

Pertanto, durante la levigatura del filler, si raccomanda che la superficie del legno immediatamente circostante sia levigata per la rimozione della resina.
Ciò è particolarmente vero se la massa di riempimento è stata utilizzata per riempire le perforazioni preforate.

Se non rimossi dalla levigatura, i residui di resina che circondano le perforazioni riempite possono creare un rilievo circolare attorno a ciascun foro dopo l'applicazione del colorante.

Si raccomanda quindi di riempire le unghie con la pasta per adattarle al colore finale del legno solo dopo aver applicato la prima mano di un trasparente.

La maggior parte dei filler può essere tinta con l'aggiunta di pigmenti, coloranti o coloranti.

Ci sono riempitivi a base d'acqua che non contengono resina.

Questi filler possono essere ricostituiti con acqua.
SI PREGA DI NOTARE che i riempitivi in ​​fibra di legno (vedi sotto) non sono formulati per riempire buchi, schegge, tagli o crepe e non dovrebbero essere usati per questi scopi.

- Levigatura del legno:

levigatura del legno

Lo scopo della levigatura è quello di rimuovere lo sporco, la colla o le vecchie finiture dal legno e di fornire una superficie uniformemente liscia adatta alla tintura e alla verniciatura.

Non esiste una procedura che influenzi ulteriormente l'aspetto della finitura finale rispetto alla levigatura.

La levigatura può essere fatta manualmente o con la macchina, ma bisogna fare attenzione a farlo verso la fibra del legno.
Si consiglia di levigare l'intera superficie in modo uniforme con carta vetrata non più spessa di 60 o non più fine di 220.

Una carta vetrata di granulazione più spessa risulterà in una maggiore ritenzione del pigmento nel legno e quindi apparirà un colore più profondo.
Per evitare un aspetto macchiato è imperativo che la levigatura sia uniforme.

- Applicazione della Base (Primer) a Madeira:

pittura a colori di legno

Per simulare l'aspetto del legno, è possibile tingere molte superfici non in legno utilizzando una base che può essere tinta.
Se una superficie verniciata o prefinita è in buone condizioni e compatibile con la base colorante, è possibile creare un aspetto tinto simile al legno.

Tale applicazione può evitare il costo di dover rimuovere la finitura esistente.
La base tingibile può essere applicata anche al legno per la verniciatura (con giunture seghettate), in modo da consentire ad una parte della fibra naturale di apparire ma di nascondere l'unione del legno.

- Applicazione del sigillante per legno:

A causa delle caratteristiche di alcuni legni e di alcuni coloranti, è necessario applicare un sigillante o un controller per coloranti per evitare che il colorante si sporchi o formi contrasti netti sulle fibre.

Un sigillante si deposita sulle porzioni più porose del legno e quindi limita la quantità di colorante che penetra in quelle zone dando un aspetto più uniforme.

Altri tipi di sigillanti possono essere applicati dopo la tintura. I sigillanti per levigatura sono usati perché contengono composti che rendono la superficie irregolare e quindi facile da carteggiare prima di applicare gli strati successivi.

I sigillanti vinilici forniscono una barriera contro l'umidità e sono consigliati quando le superfici possono essere esposte all'acqua, come nei ristoranti.

- Tintura del legno:

tingere il legno

Questo è il processo attraverso il quale le superfici in legno utilizzate nell'architettura (e in alcuni casi i materiali sintetici dopo aver ricevuto la base) possono diventare più preziose perché il loro aspetto è stato modificato e migliorato.

Lo scopo della tintura può essere quello di fornire una definizione per la fibra di legno, per abbinare l'aspetto di un diverso tipo di legno, per unire altre superfici o per integrare altri aspetti architettonici.

In parole povere, tutte le tinture in legno sono variazioni o combinazioni di due tipi di coloranti:

1. Coloranti per tintura, che effettivamente tingono la fibra di legno.
Coloranti tintoriali, come l'anilina, consentono una maggiore profondità della finitura e sono spesso usati per i mobili pregiati.

Tuttavia, sono fotosensibili e scoloriscono con esposizione alla luce naturale o persino alla luce artificiale. Al giorno d'oggi, ci sono tinture per la tintura che non sollevano la fibra dal legno.

Questi coloranti forniscono profondità e chiarezza, ma sono resistenti ai raggi ultravioletti e quindi sono molto più stabili dei coloranti all'anilina.

Tali coloranti sono disponibili nelle formulazioni di alcol e acetone.

2. Coloranti pigmentati, che depositano i pigmenti tra le fibre e all'interno dei pori del legno.

I coloranti pigmentati sono stabili e sono più spesso raccomandati per applicazioni architettoniche.
I coloranti pigmentati sono disponibili in formulazioni liquide o gelatinose.

In generale, la qualità dell'applicazione del colorante viene valutata in base ai seguenti fattori:
1. Stabilità del colore

2. Uniformità dell'aspetto

legno per tintura

Le tinture coloranti possono essere difficili da applicare. Di solito vengono applicati al meglio in una cabina di verniciatura da un esperto applicatore.
Prestare estrema attenzione per ottenere un'applicazione uniforme.

I coloranti colorati sono molto difficili da rimuovere dal legno e le applicazioni successive cambiano il colore.

I coloranti per tintura sono composti da 6 colori base che si fondono insieme per produrre un'ampia varietà di altri colori. L'aggiunta di solvente può ridurre la sua intensità.

Per l'applicazione sul posto, è difficile superare la qualità superiore dei coloranti liquidi o gel a base solvente. Ci sono tinture nel mercato che hanno una qualità discutibile.
I migliori coloranti includono una grande quantità di pigmenti in un veicolo (resina).

I coloranti gelatinosi hanno il vantaggio che il pigmento non si trova sul fondo del contenitore e in questo modo il colore rimane uniforme durante tutto il processo di applicazione.
I coloranti gelatinosi e i coloranti liquidi corposi sono riconosciuti come tinture superficiali semitrasparenti che sono facili da applicare e danno un colore stabile e uniforme in un'ampia varietà di specie di legno.

È possibile creare un gran numero di colori con colori liquidi e gel aggiungendo coloranti ai colori originali della fabbrica o su una base trasparente.

Coloranti pigmentati possono essere applicati al legno con vari metodi come stoffa, pennello o spray.

Dopo l'applicazione, il prodotto in eccesso deve essere rimosso strofinando nella direzione della fibra di legno.
L'intensità del colore può essere controllata in una certa misura dalla quantità di colorante che viene rimossa pulendo l'eccesso con un panno.

rifinitura del legno

- Riempimento di fibre di legno:

Il corretto riempimento delle fibre di legno consentirà una finitura liscia e specchiata con meno strati di finitura trasparente e dovrebbe infatti ridurre il tempo totale di lavoro e la quantità dei materiali.
Questo processo è sempre trascurato anche da pittori professionisti perché non hanno familiarità con i prodotti o trovano difficile il processo di applicazione.

Per una finitura di qualità su legni a fibra aperta come rovere, noce e mogano, tuttavia, questo processo è altamente raccomandato.

Si noti che i filler di fibre contengono una certa quantità di olio e resina che sigillerà parzialmente la superficie del legno.
Le otturazioni in fibra dovrebbero quindi essere applicate dopo la completa essiccazione dei coloranti precedentemente applicati.
Le otturazioni in fibra sono disponibili in naturale e in vari colori.

La massa d'apporto della fibra pigmentata può allo stesso tempo servire come colorante e riempitivo di legno o essere usata sui coloranti per fornire interessanti variazioni di superficie.

È importante riconoscere che i filler di fibre non sono formulati per riempire buchi o fessure nel legno.

Questo processo dovrebbe essere eseguito utilizzando una patch di legno prima che il processo di levigatura sia completato o dopo la prima applicazione di finitura trasparente se si utilizza un tipo di impasto.

- Smaltatura del legno:

Il cambiamento di aspetto con l'applicazione di uno smalto è difficile da descrivere, ma può fornire un miglioramento profondo dell'aspetto finale.

sedia smaltata

Uno smalto può essere definito come un tipo di colorante usato per ammorbidire o fondersi con il colore originale della superficie senza oscurarlo. Uno smalto può essere definito come un rivestimento che viene utilizzato per evidenziare e migliorare il modello delle fibre di legno.

In effetti, gli smalti possono essere utilizzati per creare effetti artistici, inclusi, ma non limitati a, aspetto sporco, invecchiato, danni da fumo, imitazione del marmo e fibre di legno.

La qualità unica di uno smalto deriva dal modo in cui i suoi pigmenti riflettono e rifrangono la luce.
Poiché le qualità di uno smalto funzionano sinergicamente con chiare finiture finali, l'effetto ottico finale non sarà evidente fino a dopo la successiva applicazione del rivestimento trasparente finale.

Gli smalti possono essere applicati direttamente su coloranti o possono essere applicati tra strati trasparenti. La tecnica utilizzata per applicare uno smalto e la sua posizione nel finitore influenzerà l'aspetto finale.

- Finitura finale o applicazione di vernice:

L'applicazione della finitura trasparente o (semitrasparente) è il passaggio finale che conferisce alla superficie la protezione e l'aspetto desiderati.
In generale, questo passaggio è indicato come "verniciatura".

La scelta del materiale di finitura deve essere determinata dai seguenti fattori:

- Compatibilità con i prodotti precedentemente applicati

- Aspetto finale desiderato

- Stabilità dell'aspetto finale

- La longevità del finale finale

- Tipi di esposizione alla luce e uso

- Frequenza di pulizia

- Possibilità di riparazione

impiallacciatura di legno

In termini molto ampi, le finiture finali, anche denominate vernici, sono suddivise in gomme laccate, lacche e poliuretani.

Ogni categoria di finitura finale e tutte le sue variazioni all'interno di ciascuna categoria hanno caratteristiche, vantaggi e svantaggi distinti.

La finitura ideale può essere descritta come: facile da applicare con vari metodi (pennello, rullo o spray), asciugatura rapida, alto contenuto di solidi (spessore), eccellente adesione, durezza, durata, resistenza chimica, incolore, non fotosensibile, non inquinante, inodore, disponibile in un'ampia varietà di lucenti (lucido, satinato o opaco) ed economico.

Non conosciamo nessuna finitura che possegga tutte queste qualità simultaneamente.
Spetta al professionista determinare il sistema di finitura che meglio soddisfa i requisiti di ogni specifica circostanza.

Ecco una lista di alcune finiture trasparenti e una breve descrizione dei loro usi, caratteristiche, vantaggi e svantaggi.

Editoriale Video: Verniciare e proteggere il legno all'interno e all'esterno