La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

L'Albero Di Pino Di Natale

Scopri di più sulla storia del pino, che anno dopo anno adorna le nostre case e rende felice il Natale.

L'albero di pino di Natale: anno

Dicono che tra i popoli pagani dell'Europa centrale, Francia, Belgio e Germania, in particolare, si credeva che uno spirito vivesse in ogni vecchia quercia all'interno della foresta.

Con il legno di questi alberi e la fiamma sacra dei sacerdoti druidi fu tenuto in vita. Questi druidi non avevano templi, si radunavano nei boschi e veneravano alcune piante con poteri speciali che li aiutavano nelle pratiche divinatorie, nella stregoneria e nell'astrologia.

Quando San Vilfrido, che era un monaco anglosassone nel settimo secolo, iniziò a predicare il cristianesimo in questi paesi dell'Europa centrale, trovò credenze pagane profondamente radicate nel popolo, e uno di loro era lo spirito che viveva in quegli alberi. Per porre fine a questa convinzione religiosa, decise di tagliare una vecchia quercia che stava piantando di fronte alla sua piccola chiesa.

Secondo il racconto, in quel momento, cominciò una violenta tempesta, e un fulmine colpì il tronco in quattro pezzi, allargando il baldacchino ei rami su tutti i lati. La cosa interessante era che un piccolo pino, ma molto verde che era nato a pochi metri dalla vecchia quercia, non ha sofferto nulla dalla tempesta. Per San Vilfrido questo fatto era considerato un miracolo e persino una sorta di messaggio dal cielo, grazie al quale la divina provvidenza dava protezione all'infanzia e all'innocenza.

Quella notte, nel suo sermone, commentò quello che era successo, dicendo che il piccolo pino, che era stato risparmiato da Dio, simboleggiava l'albero della pace e della purezza, è che è sempre verde tutto l'anno, anche negli inverni nevosi era un simbolo di immortalità.

Più tardi, nella predicazione del Natale, San Vilfrido, ha messo in relazione questo pino sempreverde con l'immagine immortale di Gesù Bambino. Così fu da questo evento, in Germania, che cominciò a diffondersi in tutto il mondo cristiano, l'usanza di avere un albero di pino decorato la vigilia di Natale.

In Europa in questo momento è un'usanza tradizionale andare in un boschetto e tagliare un albero di pino e poi trascinarlo attraverso la neve fino a quando non arrivi a casa e decorarlo con palline colorate che simboleggiano i frutti delle nostre buone azioni.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video: Abete di Natale: come coltivarlo e come tenerlo


Menu