La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Piante Di Apicoltura: Conosci Alcune Specie Che Attirano Le Api

Alcune piante come Malícia, Sapateira e Urucu sono famose per attirare le api. Quindi se pensi di avere questo insetto vicino o lontano dal tuo giardino, conosci alcune delle caratteristiche di queste piante.

Malice √® visitata da api di piccole e medie dimensioni. Fornisce grandi quantit√† di polline e quantit√† minime di nettare. √ą stato popolarmente conosciuto come papavero o sensibile e viene coltivato in giardino o in piccoli vasi.

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: specie

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: specie

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: conosci

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: alcune

Conosciuto anche come Miconia Minutiflora, Sapateira attirava anche insetti e, soprattutto, api di piccole e medie dimensioni. Il Sapateira è un albero di medie dimensioni che può raggiungere fino a 15 m. Si sviluppa meglio nelle regioni tropicali delle Americhe.

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: alcune

Un'altra pianta che ha la capacità di chiamare api, questa volta dai generi Bombus, Xylocopa, Epicharism è l'Urucu. Chiamato anche Bixa Orellana, è un piccolo albero originario della regione tropicale delle Americhe. La sua pianta produce fiori rosa e frutti spinosi rossi brillanti che contengono semi dello stesso colore.

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: alcune

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: giardino

Piante di apicoltura: conosci alcune specie che attirano le api: piante

Suggerimento: vuoi tenere lontane le api dal tuo giardino? La birra toglie questi insetti quando vuoi goderti lo spazio del giardino. Tieni a bada le api con poche lattine con una misura molto piccola della bevanda.

Editoriale Video:

ÔĽŅ
Menu