La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Riciclaggio - Identificazione Plastica

Riciclaggio - Identificazione plastica

Le materie plastiche sono suddivise in due grandi categorie: termoindurenti e termoplastici.

I termoindurenti rappresentano circa il 20% della plastica totale consumata in Brasile e sono quelli che, dopo essere stati conformati con uno dei soliti processi di trasformazione, non possono essere rielaborati perché non si "ammorbidiscono", cioè non possono essere gettati per un nuovo stampaggio.
Un classico esempio di questa categoria è la "bachelite", usata nella torrefazione.

Riciclaggio - Identificazione plastica: sono

Altre resine termoindurenti comunemente usate, come alcuni poliuretani (PU) e copolimeri di etilene e vinil acetato (EVA), che sono usati in suole per calzature, possono essere menzionati. resine fenoliche utilizzate nei rivestimenti per mobili; poliesteri utilizzati nella fabbricazione di piastrelle rinforzate con fibre di vetro, tra gli altri.
Queste resine, sebbene non più modellabili, possono essere utilizzate, dopo la macinazione, per altre applicazioni come il caricamento nella propria composizione o in altri prodotti, e anche come condizionatori di asfalto.

termoplastico sono i più utilizzati e possono essere rielaborati più volte dallo stesso o da altri processi di trasformazione.
Se sottoposti a una temperatura adeguata, queste plastiche si ammorbidiscono, consentendo una nuova conformazione. Alcuni esempi sono polivinilcloruro, polietilene, polipropilene, polistirene e simili.

Prima di qualsiasi analisi chimica o fisica, le varie resine possono essere facilmente riconosciute attraverso un codice utilizzato in tutto il mondo. Lo stesso è stato creato con l'intenzione di consentire l'identificazione immediata di una resina riciclabile, quando già conforme al processo precedente.
Costituito da segnali di rappresentazione, questo codice riporta un numero concordato per ciascun polimero riciclabile e / o il nome del polimero utilizzato, o preponderanza, nel caso di una miscela polimerica.
Questi segni sono stampati sull'etichetta del prodotto o stampati sulla parte stessa.

In Brasile, il codice di identificazione è stato assegnato dall'ABNT - Associazione brasiliana degli standard tecnici, nella norma NBR 13230 - "Simboli segnalati nella riciclabilità e identificazione delle materie plastiche" (in esame), secondo il sistema illustrato nella figura seguente.

In questa figura sono anche indicati alcuni degli usi più comuni di ciascuna resina.

Riciclaggio - Identificazione plastica: plastica

Simboli che indicano la riciclabilità e identificano il polimero che costituisce il prodotto

Sistemi di simboli sono stati sviluppati per facilitare l'identificazione e la separazione manuale delle materie plastiche, poiché attualmente non esiste un sistema di separazione automatica per questo scopo.

Se uno di questi simboli non è presente nell'artefatto da riciclare, sono disponibili diversi altri metodi semplici per l'identificazione.

Editoriale Video: I simboli sulle confezioni di plastica: sapete cosa significano e cosa indicano?


Menu