La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Regolamento Della Professione Di Paesaggista

Dora Jardim suggerisce di parlare della persecuzione dei paesaggisti autodidatta, persone che lavorano nel settore da oltre 20 anni e che per motivi personali non hanno potuto frequentare un'università ma sono molto brave in quello che fanno.

La persecuzione è un termine piuttosto forte. Ciò che realmente esiste è una sorta di lobby che privilegia gli architetti a scapito di altri professionisti e anche coloro che, attraverso la conoscenza empirica, hanno acquisito abbastanza conoscenza e saggezza per consentire loro di creare progetti.

ALCUNI ESEMPI

Regolamento della professione di paesaggista: conoscenza

Nella foto, Burle Marx, il più grande paesaggista di tutti i tempi

Le Corbusier progettò la sua prima casa a diciotto anni nel 1905 nella sua città natale, La Chaux-de-Fonds, e non frequentò mai, almeno da studente, una facoltà di architettura.
Frank Lloyd Wright ha studiato ingegneria e ha lasciato solo poche settimane per la sua laurea, ha abbandonato il corso e è andato a lavorare a Chicago come disegnatore nell'ufficio di Silsbee, un famoso architetto. Fu uno dei più grandi architetti di tutti i tempi senza essersi laureato come architetto.
Machado de Assis, nato a Rio de Janeiro, da una famiglia povera, ha studiato a malapena nelle scuole pubbliche e non ha mai frequentato l'università, ma ha scritto praticamente in tutti i generi letterari. Era poeta, cronista, drammaturgo, scrittore di racconti, giornalista e critico letterario.
Bill Gates è stato ammesso alla prestigiosa Università di Harvard, ma ha lasciato il corso nel terzo anno per dedicarsi a Microsoft.
Il più grande paesaggista di tutti i tempi, durante il suo soggiorno in Germania, ha studiato pittura. Tornato a Rio de Janeiro nel 1930, Burle Marx frequentò un corso alla National School of Fine Arts. Non ha mai fatto architettura, biologia, o qualsiasi altra cosa che a quanto pare gli ha dato conoscenza nell'area in cui ha agito.

Erano autodidatti, persone capaci di imparare qualcosa senza un insegnante, un insegnante che li insegnava o che impartivano lezioni formali in un istituto di insegnamento. Con sforzo e molta intuizione, hanno ricercato e trovato ciò che era necessario per eccellere nelle loro aree di competenza.

Il termine deriva dal greco autodídaktos. Chi è colui che ha imparato o impara da solo, senza bisogno di insegnanti.

PAESAGGIO

I paesaggisti autodidatti affrontano quasi sempre difficoltà all'inizio del loro processo di apprendimento, a causa della mancanza di linee guida, di una metodologia di studi e ricerche. Per diventare un progettista di giardini di successo richiede una grande quantità di letture, visite a colture vegetali, stage in diverse aree, fornendo così l'assenza di una facoltà, che porterebbe la risposta più velocemente e più facilmente.

Al momento mi sembra importante frequentare un istituto universitario di alto livello, orientato alla creazione, trasmissione e diffusione di conoscenze, scienza, tecnologia e cultura legate al paesaggio. Questi istituti universitari o college, dentro o fuori dal Brasile, conferiscono i titoli accademici di licenciado, mestre e dottore. È con questo diploma che il duro lavoro di ricerca dei propri percorsi, sempre in movimento verso la conoscenza, tenendo conto che i segreti del paesaggio non sono facilmente rivelabili. È formato da numerosi livelli e strutture, e possiamo ottenere la conoscenza dei diversi componenti che strutturano un giardino a diversi livelli.

Un giorno tutto questo sarà illuminato, e i veri giardinieri, quelli che conoscono la botanica, che dominano il design dello spazio, che comprendono l'atteggiamento dell'essere umano e le sue esigenze urbane possono essere definiti giuridicamente paesaggisti.

Autore: Raul Cânovas

Editoriale Video:


Menu