La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Affitto Di Beni Immobili: Diritti E Doveri Delle Parti

Affitto di beni immobili: diritti e doveri delle parti

Molte volte gli obblighi di proprietario e inquilino sollevano dubbi: quali sono le responsabilità di ciascuno quando si tratta di affittare un immobile?

Per facilitare questo, il Tenancy Act è stato aggiornato nel 2010, stabilendo le regole che le locazioni di case e appartamenti dovrebbero seguire.

Conoscere i principali ora e conoscere i doveri di ciascuna parte.

Procedure prima di affittare una proprietà

Anche prima di firmare il contratto di locazione, alcuni requisiti cadono sia sul proprietario dell'immobile che sull'eventuale inquilino.

contratto

Il primo deve inviare la casa o l'appartamento a un sondaggio, in cui verranno dettagliati dettagli quali condizioni elettriche, idraulica, pavimenti e persino il funzionamento di funzioni come sistemi di riscaldamento o ambienti di raffreddamento.

Il proprietario deve rendere il posto disponibile in condizioni minime di alloggio.

Il richiedente l'inquilino, oltre ai documenti, dovrà fornire garanzie che sarà in grado di pagare l'affitto, come l'assicurazione, l'obbligazione o la cauzione con un valore di tre affitti (massimo).

Affitto: doveri e obblighi delle parti

Una volta che la proprietà viene affittata, il proprietario è tenuto a pagare le spese del patrimonio immobiliare e la conferma del reddito. Inoltre, è tenuto a rispettare pienamente la privacy dell'inquilino mentre l'inquilino gode della proprietà.

√ą anche responsabilit√† del locatore le spese straordinarie del condominio.

chiavi di casa

L'inquilino non può ritardare con il pagamento dell'affitto - senza contare il condominio, l'IPTU, il tasso di incendio e quelli del proprio consumo come luce, gas, acqua e telefono.

√ą inoltre necessario informare il proprietario di eventuali problemi con la propriet√†. E se si desidera apportare modifiche ad esso, √® necessario richiedere il permesso scritto dal proprietario.

Il sondaggio prima della firma del contratto è obbligatorio anche quando l'inquilino lascia la proprietà: deve restituirlo nello stesso modo in cui l'ha trovato.

Vale la pena ricordare, tuttavia, che l'affittuario non risponde per i deterioramenti generati dall'uso.

Se il proprietario desidera effettuare un'indagine sul posto, l'inquilino è tenuto a consentire. E se la proprietà è messa in vendita, il locatario ha la preferenza nell'acquisto.

Manutenzione di immobili in locazione: chi paga cosa?

L'appartamento o la casa ha qualche problema e l'inquilino si chiede: devo trasferire questa spesa di manutenzione al proprietario?

chiavi di casa

Qui le leggi sono molto specifiche: il proprietario della proprietà dovrebbe essere responsabile per le riparazioni su questioni strutturali dell'edificio (come il supporto di edifici, l'impianto idraulico o il cablaggio elettrico all'esterno dell'appartamento).

Piastrelle, zoccoli, perdite, fili o tubi dalle colonne principali o tronchi dell'edificio sono per l'inquilino.

Il trattamento per le infestazioni di roditori o insetti sarà responsabilità del proprietario se l'attenzione è iniziata prima della firma del contratto di locazione e l'inquilino se si verifica dopo.

Se l'assemblea del condominio decide di fare riforme di facciata o cornici, come restauri o dipinti, il proprietario paga il conto; se fa solo il bucato, l'inquilino si farà carico dei costi.

Ciò dovrà anche pagare le spese relative alla manutenzione delle strutture comunali, alla conservazione di giardini, citofoni, ascensori, sicurezza, cancelli, piscina, saune, palestra e parco giochi.

Spese condominiali: responsabilità del locatore e dell'inquilino

Le spese condominiali straordinarie sono a carico del proprietario della proprietà, ad esempio un fondo di riserva (eccetto se l'appartamento è stato affittato nel periodo, o il fondo è stato speso in spese ordinarie) e gli indennizzi di lavoro prima della locazione.

L'inquilino deve pagare gli stipendi dei dipendenti dell'edificio, nonché i loro costi di manodopera, nonché la ripartizione dei saldi debitori (a meno che non si riferiscano al periodo precedente al contratto di locazione).

Dovrebbe anche contribuire alla ricostituzione del fondo di riserva condominiale riferito al momento in cui sta affittando la proprietà a cui si riferisce; e assicurazione condominiale.

Annullamento del contratto di noleggio

I contratti di affitto durano, in generale, trenta mesi.

Il proprietario può richiedere lo sfratto della proprietà se non riceve i pagamenti o se è d'accordo con l'inquilino.

In caso di mancato pagamento, è possibile presentare un'azione di sfratto da parte dell'occupante, che avrà fino a 45 giorni di tempo per partire.

casa piatta

L'affittuario, a sua volta, può partire in qualsiasi momento, dietro pagamento di una multa al mese di affitto assunto e non adempiuto.

Tale ammenda, tuttavia, non incombe sulla responsabilità del locatario se il motivo della sua partenza anticipata è dovuto al trasferimento di lavoro.

Quindi deve dimostrare cosa è successo e avvisare il proprietario con un mese di anticipo.

L'inquilino sarà inoltre esente dall'ammenda se il proprietario della proprietà ha violato il contratto. Ciò può accadere se, ad esempio, non indica per iscritto i problemi esistenti nella proprietà nel Periodo di ispezione stabilito all'inizio dell'affitto.

In altre parole, se la casa o l'appartamento ha danni precedenti alla loro occupazione e non compaiono nel Termine, il proprietario può andarsene senza incorrere in multe.

Al fine di dimostrare tali difetti, l'inquilino deve documentarli attraverso le foto e una notifica che attesti che i problemi erano sconosciuti e non sono inclusi nel termine di ispezione.

Editoriale Video: Contratto di comodato d'uso gratuito: immobile

ÔĽŅ