La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Gli Alberi Hanno Anime?

Lo chiedo perché se mancasse questo attributo, cosa li incoraggerebbe?

Gli alberi hanno anime?: perché

So che il mio approccio può sembrare qualcosa di simile a un "viaggio nella maionese", soprattutto perché l'anima umana stessa non è mai stata pienamente ammessa fuori dai regni mistici. Nonostante ciò, non è difficile divagare su quegli aspetti che mescolano teosofia, neuroscienza, bioetica e alcuni piccoli frammenti di quella pazzia che ci obbliga a mettere in discussione non solo le apparenze ma anche ciò che non è apparente e visibile.

Ipparco, un astronomo greco che visse 100 anni prima di Cristo, cre√≤ una scala che chiam√≤ "magnitudine apparente" confrontando la luminosit√† delle stelle. Il pi√Ļ notevole avrebbe una magnitudine di 1, seguita da una magnitudine di 2, e cos√¨ via, fino a che alla fine, per classificare con una 6 la stella meno luminosa che l'occhio umano potesse osservare. Ovviamente gli astronomi hanno perfezionato questo metodo e grazie a potenti telescopi come quelli installati in Arizona, nelle Isole Canarie e nelle Hawaii, abbiamo conosciuto pi√Ļ di 700 pianeti in orbita attorno a stelle sconosciute per alcuni decenni, molto meno ai tempi di Ipparco, che li osserv√≤ con i dispositivi che ha inventato, come l'astrolabio. Non conosco nessun congegno o apparato altamente tecnologico in grado di misurare la brillantezza delle anime, per non parlare della loro presenza in modo definitivo, nonostante abbia una posizione ferma sulla loro esistenza.

Ora immagina di discutere sull'esistenza delle anime degli alberi? Naturalmente non sono il primo a parlare di questo, molti hanno provato a provare che provano emozioni e si evolvono man mano che si manifestano. Cleve Backster, biologa e consulente della CIA, ha dichiarato, grazie a un poligrafo, che le piante reagivano in modo diverso a seconda delle intenzioni delle persone che si avvicinavano. Questo non proverebbe che, provando queste emozioni, avrebbero un'anima? Allo stesso modo, il botanico indiano Sir Jagadish Chandra Bose stimolò le piante dimostrando di provare dolore e affetto, i risultati furono pubblicati negli Autografi di piante e Loro rivelazioni nel 1927, uno dei dieci libri da lui scritti. La rivista scientifica Nature, una rispettata pubblicazione, in circolazione dal 1869, ha pubblicato 27 articoli di questo eminente scienziato. Goethe, un poeta tedesco che scrisse Faust, era anche in disaccordo con le idee di Lineu, che differenziavano le piante solo per le loro caratteristiche esteriori; sentiva qualcosa che li individuava differenziandoli l'uno dall'altro. Loro e molti altri hanno insistito e insistito sul fatto che le pulsioni emotive influenzano il comportamento degli alberi e dei loro partner verdi nella foresta.

Non so se l'anima di un jequitib√° gigante abbia un'anima pi√Ļ grande di un albero di limone, ma quando ci si rende conto che non ci sono jequitib√°s o limoni identici, anche se riprodotti attraverso la clonazione artificiale con tessuti meristematici che originano piante uguali alla pianta matrice, scopriamo che l'individuo ha un carattere distintivo. Hai camminato attraverso un frutteto di alberi da frutto, allineati, potati, spruzzati e concimati allo stesso modo? Tutti i discendenti di organismi geneticamente uguali a loro? Bene, se guardavi da vicino, ogni pianticella aveva una particolarit√†, qualcosa di diverso nella forma dei rami, nella quantit√† di frutta, nel tronco pi√Ļ spesso o meno denso che negli altri. Sai perch√©?

No, non ho teoremi per mostrare nulla. Ma se con tutte queste gestioni di coltivatori questi alberi insistono nell'essere diversi, qual è la ragione? Un'altra cosa: quando un taglialegna li taglia, muoiono, giusto?

Quindi sono senz'anima?

Autore: Raul C√Ęnovas

Editoriale Video: Trailer l'albero cattura anime

ÔĽŅ
Menu