La Rivista "Idee Per La Tua Casa" Online Si Trovare Idee E Soluzioni Originali, Pianificazione E Progettazione Della Vostra Casa Interno Del Progetto

Evitare La Disidratazione Invernale

Evitare la disidratazione invernale

Contrariamente alla credenza popolare, non è estate che il rischio di disidratazione è maggiore, ma in inverno. Scopri perché questo accade e cosa fare per prevenirlo.

A causa delle alte temperature e del conseguente maggiore volume di sudore, il corpo umano lancia più segni di sete in estate. Ciò significa che in generale il gli organismi sono sempre idratati, anche con il caldo.

In inverno, tuttavia, il meccanismo della sete è molto più timido - dopo tutto, tra gli altri fattori, la perdita di acqua del sudore è molto più bassa. Il consumo di liquidi finisce per essere molto più ridotto, essendo in grado di compromettere il buon livello di idratazione del corpo.

Un altro fattore meno noto è il fatto che le bevande e i cibi caldi, la maggior parte consumati in inverno, sono meno assorbiti dal corpo, come lo sono i liquidi presenti in essi. E alcuni ingredienti, come la cannella, contribuiscono all'intensificazione della disidratazione.

Perché ci sentiamo meno sete in inverno

bicchiere d'acqua donna

I fattori ambientali, come il clima più freddo, sono semplici da capire.

All'interno del corpo, tuttavia, la situazione coinvolge un ormone chiamato ADH, che, nei giorni di temperatura più mite, porta la sensazione che siamo abbastanza idratati.

Per questo motivo, gli altri meccanismi nel corpo richiedono più tempo per rilevare la necessità di una maggiore assunzione di liquidi, il che ci porta a bere meno acqua.

Infatti, anche al freddo, dobbiamo essere allo stesso livello di idratazione del caldo.

E chi pratica esercizio fisico dovrebbe raddoppiare la propria attenzione quando si allena in inverno: la domanda di liquidi deve rimanere grande, con il rischio di causare danni ai muscoli.

Anche gli anziani dovrebbero essere cauti: nel tempo, tendiamo a provare meno sete. Questa può essere un'ulteriore complicazione sulla corretta idratazione in inverno.

I sintomi della disidratazione a freddo

Poiché la sete è molto più modesta durante l'inverno, è importante non basarsi interamente su di esso per bere liquidi.

Guarda alcuni indicatori collaterali, come mal di testa, stitichezza, secchezza delle fauci, febbre improvvisa, pelle molto secca e urine giallastre.

La disidratazione è pericolosa perché indebolisce il sistema immunitario, favorendo l'insorgere di raffreddori e virus influenzali così comuni in inverno, così come problemi respiratori, infezioni del tratto urinario e disturbi renali.

Come prevenire la disidratazione in inverno

succo

La vecchia massima di ingerire circa due litri di acqua al giorno è ancora valida in inverno.

Se la sfida più grande è la mancanza di sete, scommetti sul consumo di caudalosas o sul loro succo. Arancia, limone, anguria e melone sono fantastici.

Anche se per molti il ​​clima freddo è perfetto per le bevande alcoliche, come il vino, sii molto attento: l'alcol disidrata il corpo.

Le verdure dovrebbero essere cibi crudi, per sfruttare il loro potenziale idrico. Le zuppe fredde sono anche grandi ordini.

L'uso di diuretici non è raccomandato nei giorni più freddi.

Editoriale Video: Vanity Centro estetico Modena Trattamenti autunnali invernali viso Protezione viso personalizzata


Menu